Muore un marittimo a Livorno, cordoglio di Assopoti ai familiari

Roma, 7 settembre 2021 - “Anche oggi devo tornare ad esprimere il cordoglio di tutta l’Associazione dei Porti Italiani ai familiari del marittimo deceduto a bordo di una nave nel porto di Livorno,” così la dichiarazione del Presidente di Assoporti, Rodolfo Giampieri,

dopo aver appreso la notizia del decesso del lavoratore avvenuto sulla nave mentre stava espletando le operazioni di ormeggio in Porto.

Nonostante l’attenzione sulla sicurezza che tutto il cluster marittimo e portuale sta mettendo sul tema, l’Associazione torna con grande amarezza a parlare di questo tema per cercare di scongiurare ulteriori incidenti nei porti.

Giampieri ha poi proseguito ricordando che “l’attenzione su questo tema essenziale per garantire la sostenibilità sociale è alta perché la sicurezza e la salute dei lavoratori è un bene sul quale non si può transigere. Come ha detto già, il lavoro è fonte di benessere e sicurezza, non di dolore e sofferenza. Affrontare i temi della transizione tecnologica a 360°, puntando con decisione su sicurezza, lavoro e formazione è l’unico modo per garantire un futuro migliore.”