MSC firma accordo quinquennale con Cruise Saudi

L’accordo prevede diritti preferenziali di attracco per le crociere nel porto di Gedda fino al 2027

Gedda, Arabia Saudita, 29 luglio 2021 – La Divisione Crociere del Gruppo MSC ha firmato un accordo quinquennale con Cruise Saudi per i diritti di attracco preferenziali nel porto di Gedda. L’accordo costituisce un’ulteriore dimostrazione dell’impegno a lungo termine della compagnia per sostenere lo sviluppo del settore turistico locale, operando crociere nel Mar Rosso e nel Golfo Arabico.

L’annuncio è stato fatto a Gedda nel momento in cui una delle navi più moderne della Compagnia, MSC Bellissima, ha celebrato l’apertura del nuovo terminal passeggeri della città con una cerimonia speciale a bordo della nave.

Il nuovo terminal crociere accoglierà gli ospiti a bordo per l’attesissima stagione inaugurale di MSC Bellissima nel Mar Rosso, proponendo crociere di 3 e 4 notti in Egitto e in Giordania, con partenza da Gedda, Arabia Saudita, fino alla fine di ottobre.

L’evento di oggi a bordo di MSC Bellissima ha visto protagonisti Pierfrancesco Vago, Executive Chairman di MSC Cruises e Fawaz Farooqui, Amministratore Delegato di Cruise Saudi, davanti alle più alte personalità locali, gli alti funzionari della Saudi Tourism Authority, Cruise Saudi, la Saudi Ports Authority – Mawani, i giornalisti dei media sauditi e i rappresentanti del settore dei viaggi.

Il comandante della nave, Roberto Leotta, ha scambiato il crest con Fawaz Farooqui durante la tradizionale cerimonia che viene organizzata a bordo ogni volta che una nave arriva in un porto per la prima volta.

Gli ospiti hanno poi potuto effettuare una visita della nave ed assistere a uno spettacolo speciale degli artisti del team di intrattenimento MSC, gustandosi infine la cena gourmet organizzata nei numerosi ristoranti di specialità presenti sulla nave.

“Questo è un giorno storico per tutti noi” ha sottolineato Pierfrancesco Vago, Executive Chairman di MSC Cruises. “La più grande e innovativa nave da crociera che opera nel Mar Rosso è salpata dal nuovo terminal di Gedda segnando un nuovo inizio per le crociere in Arabia Saudita e, più in generale, per la sua crescente industria turistica. “Ora i nostri ospiti provenienti da tutto il mondo potranno sperimentare gli itinerari unici in questo fantastico Paese, ricco di siti storici patrimonio mondiale dell’UNESCO e circondato da coste incontaminate. Grazie a questo nuovo accordo, lavoreremo all’unisono insieme a Cruise Saudi per far crescere e sviluppare un turismo sostenibile in Arabia Saudita, in linea con la nostra strategia e i nostri obiettivi. Lavoreremo insieme per attrarre ospiti da tutti gli angoli del mondo e dai mercati locali offrendo loro una vacanza speciale a bordo delle nostre navi nel Mar Rosso e nel Golfo Persico come nessun’altra”.

Mark Robinson, Chief Operations & Commercial Officer di Cruise Saudi, ha aggiunto: “Questo evento rappresenta una pietra miliare nella storia non solo di Cruise Saudi, ma anche dell’industria del turismo in Arabia Saudita, in linea con Vision 2030. La creazione di Cruise Saudi, incaricata di lanciare e promuovere l’industria delle crociere in Arabia Saudita, è avvenuta solo sei mesi fa al FII di Riyadh. Eppure in questi pochi mesi abbiamo già potuto lavorare con partner internazionali come la Cruise Division di MSC Group e con enti nazionali come la Saudi Ports Authority, MAWANI, il Red Sea Gateway Terminal, la Saudi Tourism Authority, i Ministeri dei Trasporti, della Cultura, della Salute e del Turismo, la Saudi Customs and Immigration, la Saudi Border Guard, la Jeddah Chamber of Commerce e molte altre organizzazioni simili per costruire il primo terminal crociere dell’Arabia Saudita al Jeddah Islamic Port, e per preparare le infrastrutture, la manodopera e i sistemi necessari ad ospitare linee di crociera globali per la prima stagione crocieristica estiva e invernale completa dell’Arabia Saudita. Cruise Saudi ha l’obiettivo di creare 50.000 posti di lavoro entro il 2025, facilitando la costruzione di altri cinque porti, con Gedda come homeport, e di accogliere 1,5 milioni di visite annuali di passeggeri entro il 2028. Si tratta di un obiettivo ambizioso, che avrà un ruolo importante nel percorso di rafforzamento dell’industria del turismo in Arabia Saudita. È una visione che non saremmo in grado di realizzare se non fosse per i nostri partner commerciali di fiducia come MSC”.

MSC Foundation, l’organizzazione privata senza scopo di lucro del gruppo MSC e la Ba’a Foundation, l’organizzazione senza scopo di lucro dell’Arabia Saudita, hanno inoltre annunciato che uniranno le loro forze per far progredire la conservazione dei coralli contribuendo così alla salvaguardia degli ecosistemi marini. Condividendo l’obiettivo comune di proteggere e preservare gli oceani, le due fondazioni si uniscono per ristabilire la presenza delle barriere coralline e soprattutto per diffondere le conoscenze acquisite a livello globale. La partnership punta a promuovere la comprensione delle migliori pratiche scientifiche per il ripristino delle barriere coralline e ad aumentare l’area dell’habitat della barriera corallina. La collaborazione si concentrerà inizialmente su luoghi specifici dei Caraibi e del Mar Rosso dove gli sforzi sono più urgenti.