Mohammed bin Rashid approva il “Dubai Cruise Terminal” come hub principale per il turismo crocieristico di Dubai

port-rashid-cruise-terminal
  • Lo sceicco Mohammed bin Rashid Al Maktoum testimonia la firma di una partnership strategica tra Meraas e Carnival Corporation, la più grande compagnia di viaggi per il tempo libero del mondo.
  • La partnership dimostra l’impegno di Meraas nella creazione di nuovi settori economici e nel sostegno a Dubai Tourism Vision 2020.
  • L’accordo mira a trasformare Dubai in un importante centro di turismo marittimo a servizio della regione.
  • Il “Dubai Cruise Terminal” sarà inaugurato nell’ottobre 20 20.                                                                                                                                                                                                                                                            Dubai, 14 maggio 2018: Sua Altezza lo Sceicco Mohammed bin Rashid Al Maktoum, Vice Presidente e Primo Ministro degli EAU ed emiro di Dubai, ha dichiarato che i mega progetti in corso di attuazione negli EAU rinforzeranno il profilo internazionale del Paese come modello di crescita sostenibile trainato dalla diversificazione, dall’innovazione e da partnership produttive con il settore privato.Sua Altezza ha inoltre affermato che il settore del turismo è fondamentale per lo sviluppo dell’economia degli Emirati Arabi Uniti, grazie al valore aggiunto che apporta attraverso progetti chiave e la sua capacità di attrarre milioni di visitatori ogni anno. “Accogliamo visitatori da tutto il mondo e offriamo loro un’esperienza turistica eccezionale. Vogliamo che tornino a casa con ricordi memorabili che possano condividere nei loro Paesi e nelle loro comunità. Lo sviluppo costante delle infrastrutture ha permesso al nostro Paese di essere una delle destinazioni più gettonate nella regione. Con il sostegno del talento e della creatività del nostro personale, sono fiducioso che saremo in grado di stabilire una leadership globale in diversi settori. Gli Emirati Arabi Uniti continueranno ad essere un simbolo di progresso e prosperità“, ha aggiunto lo sceicco.
  • Le osservazioni dello sceicco Mohammed hanno accompagnato la sua approvazione del “Dubai Cruise Terminal” come hub principale per il turismo crocieristico a Dubai. Sua Altezza ha anche partecipato alla cerimonia di firma di un accordo di partnership strategica tra Meraas e Carnival Corporation & plcvolto a trasformare Dubai in un importante centro regionale per il turismo marittimo.

    L’evento ha visto la partecipazione del principe ereditario di Dubai, dello sceicco Hamdan bin Mohammed bin Rashid Al Maktoum, e di Sua Altezza lo sceicco Mansour bin Mohammed bin Rashid Al Maktoum.

    In base all’accordo, firmato da Sua Eccellenza Abdulla Al Habbai, Presidente del Gruppo di Meraas, e Arnold W. Donald, Amministratore Delegato di Carnival Corporation, la più grande compagnia di viaggi turistici al mondo, le aziende collaboreranno in diverse aree strategiche tra cui lo sviluppo portuale, la gestione dei terminal e le nuove opportunità di sviluppo crocieristico nel Dubai Harbour e nella regione.

    Dubai è destinata a diventare il cuore delle attività di Carnival Corporation nella regione. L’accordo prevede che Carnival Corporation supporti Meraas nell’impegno a garantire la soddisfazione dei più alti standard internazionali del settore, mentre le autorità competenti saranno responsabili per la sicurezza, l’immigrazione e i controlli doganali.

     Dubai diventa il principale polo del turismo marittimo

    L’accordo sottolinea il sostegno di Meraas al programma Dubai Tourism Vision 2020, che mira ad attirare 20 milioni di visitatori all’anno nell’emirato, e rafforza il contributo dell’azienda al Dubai Plan 2021, la roadmap strategica per fare di Dubai una delle migliori città del mondo.L’inizio delle operazioni presso il “Dubai Cruise Terminal” è previsto per ottobre 2020. In seguito a discussioni con Sua Eccellenza il Sultano Ahmed bin Sulayem, Presidente del Gruppo e Amministratore Delegato di DP, il 26 marzo 2018 è stato stabilito che il “Dubai Cruise Terminal” diventerà il principale terminal crociere di Dubai e che tutte le rotte delle navi da crociera in visita a Port Rashid saranno progressivamente riorientate a partire dalla data di apertura.

    Commentando la firma dell’accordo, Sua Eccellenza Abdulla Al Habbai ha detto: “Lo sviluppo del “Dubai Cruise Terminal” riflette l’impegno di Meraas nel dare vita alla visione e ai piani strategici di Sua Altezza lo Sceicco Mohammed bin Rashid Al Maktoum per migliorare l’immagine globale di Dubai come destinazione turistica di classe mondiale per il business e il tempo libero. Dubai Harbour è un’aggiunta nuova e unica alle infrastrutture della città, e il nostro allineamento con DP World per rendere “Dubai Cruise Terminal” il principale terminal crociere nell’emirato guiderà la trasformazione di Dubai in un hub di turismo marittimo completamente integrato”.

    Secondo lo sceicco, “in linea con l’accordo con Carnival Corporation, l’hub crociere del Dubai Harbour rafforzerà lo status di Dubai come destinazione ideale per le vacanze, punto di partenza per crociere verso destinazioni esclusive e porta d’ingresso per esplorare il mondo. La nostra partnership valorizzerà l’offerta turistica della città con nuove opzioni per le famiglie, come i tour conformi alla sharia”.

    Sua Eccellenza Abdulla Al Habbai ha quindi osservato che il nuovo accordo rappresenta un’opportunità per attrarre esperti da tutto il mondo per condividere esperienze e scambiare conoscenze, rafforzando la posizione di Dubai tra le migliori città del mondo. Da un punto di vista economico, il trasferimento aumenterà il volume del turismo in entrata a Dubai e svilupperà nuovi settori economici, che creeranno opportunità di occupazione per i cittadini e residenti degli EAU in aree chiave, come la ristorazione, lo spettacolo e il settore marittimo.

    Secondo la Cruise Lines Industry Association (CLIA), più di 40 milioni di persone in tutto il mondo viaggieranno sulle navi da crociera ogni anno entro il 2030, con un aumento del 40% rispetto ai 26 milioni di passeggeri del 2017. A livello locale si prevede che il settore del turismo marittimo contribuirà per oltre 1,5 miliardi di AED all’economia di Dubai entro il 2030.

    Partnership internazionale

    Carnival Corporation è la più grande compagnia di viaggi per il tempo libero al mondo ed è quotata sia alla Borsa di New York che alla Borsa di Londra. Con marchi internazionali come Costa Crociere, AIDA Cruises, Carnival Cruise Line, P&O Cruises UK, P&O Cruises Australia, Princess Cruises, Holland America Line, Seabourn e Cunard, l’azienda ha una flotta di oltre 100 navi da crociera che visitano più di 700 porti in tutto il mondo. Carnival Corporation impiega più di 120.000 dipendenti e serve oltre 12 milioni di passeggeri all’anno. La più grande azienda di questo tipo nella regione del CCG, Carnival Corporation gestisce circa il 45 per cento del mercato del turismo marittimo di Dubai.

    Il ”Dubai Cruise Terminal” del Dubai Harbour diventerà il principale hub di Carnival Corporation per le sue operazioni di homeporting e transito nella regione. Il partenariato consentirà inoltre ad entrambe le parti di collaborare per individuare e sviluppare il settore del turismo crocieristico nella regione del Golfo Arabico.

    A proposito dell’accordo, Arnold W. Donald, Amministratore Delegato di Carnival Corporation, afferma: “Abbiamo una lunga storia a Dubai con i nostri marchi leader mondiali nel settore crocieristico. Siamo entusiasti di far parte di questa importante avventura che porterà in crociera nuove opportunità turistiche per Dubai e la regione“.

    Nuove rotte e destinazioni esclusive

    Con la trasformazione di Dubai in un centro regionale per il turismo marittimo, i residenti della regione del CCG e del mondo arabo potranno godere di crociere premium a prezzi competitivi. Per soddisfare questa priorità e attrarre turisti da nuovi mercati, l’azienda ha discusso con gli Emirati per sviluppare una strategia e mettere a punto pacchetti turistici su misura e offerte per sostenere la crescita di questo settore emergente.

    Carnival Corporation lancerà nuove crociere dal “Dubai Cruise Terminal” e per attrarre anche ospiti da nuovi mercati come l’India e la Cina. Il terminal crociere è stato progettato come un centro marittimo strategico, che offre un facile accesso da e per la città, offrendo ai passeggeri una vista senza precedenti di punti di riferimento iconici, come Ain Dubai e l’imminente Faro di Dubai, così come lo splendido panorama urbano di Dubai.

    Dubai Harbour ospiterà due terminal crociere per un totale di 30.000 metri quadrati, collegati da un unico molo di circa 1 chilometro in grado di ospitare fino a tre navi da crociera contemporaneamente, tra cui le più recenti e avanzate navi da crociera di Carnival Corporation e navi di classe XL, oltre a 13.200 passeggeri alla volta. In previsione di un aumento delle crociere, Meraas ha previsto l’aggiunta di altri due terminal che aumenteranno la capacità a sei navi da crociera allo stesso tempo.

    Un’aggiunta unica all’offerta turistica di Dubai

    Inaugurato nel gennaio 2017 da Sua Altezza lo sceicco Mohammed bin Rashid Al Maktoum, il porto di Dubai sarà situato in King Salman bin Abdulaziz Al Saud Street, nella zona di Mina Seyahi, e si estende su una superficie di 20 milioni di metri quadrati,

    Il complesso sarà caratterizzato da un centro commerciale, unità residenziali di lusso, ristoranti, caffetterie, hotel e uno yacht club, così come Dubai Lighthouse, un capolavoro architettonico alto 135 metri con una piattaforma panoramica che offre splendide viste panoramiche di Dubai.

    Inoltre, Dubai Harbour vanta il più grande porto turistico del Medio Oriente e del Nord Africa con 1.100 posti barca in grado di ospitare alcuni dei più grandi yacht del mondo fino a 150 metri. Le sue numerose infrastrutture comprenderanno un’ampia rete stradale, nonché strutture per il trasporto marittimo e aereo, una linea di monorotaie, un ponte per le Bluewaterers e stazioni di taxi acqueo.

    Il progetto è in fase di sviluppo e creerà sinergie con altri progetti iconici di Dubai, tra cui Bluewaterers.