Migranti, la CP 280 della Capitaneria di Napoli nel Canale di Sicilia

cp 280

È partita da Napoli la motovedetta CP 280 della locale Capitaneria di porto destinata ad operare per i prossimi due mesi nelle acque del Canale di Sicilia nell’ambito di attività di vigilanza e controllo dei flussi migratori sotto il coordinamento dell’Ue. Le attività si inseriscono nel più ampio contesto dell’operazione denominata “Triton” che vede quotidianamente impegnato il Corpo delle Capitanerie di porto nel compito istituzionale della salvaguardia della vita umana in mare. “La delicatezza delle operazioni, che durante il periodo invernale vedono l’acuirsi delle difficoltà procedurali – sottolinea una nota della Capitaneria – ha richiesto una formazione specifica del personale imbarcato affinchè lo stesso possa operare adeguatamente in scenari complessi anche attraverso la somministrazioni di specifici corsi”.