Manfredonia scopre le crociere, due attracchi ad aprile

berlin01

Soddisfazione per l’arrivo della FTI Berlin

Dal Molo di Ponente è facile raggiungere il centro storico di Manfredonia e visitare il Castello, l’abside della Chiesa di San Domenico e, con apposita navetta, la Chiesa di Santa Maria Maggiore di Siponto e quella di San Leonardo. Le principali attrattive turistiche della città pugliese sono enumerate da Vincenzo Prencipe dell’agenzia Galli all’indomani dell’arrivo della FTI Berlin, nave da crociera da 9.570 tonnellate e 139 metri di lunghezza. Non esattamente un “gigante del mare”. Ma i 456 passeggeri che hanno sciamato per le strade del centro sipontino lo scorso 4 aprile non hanno solo suscitato la curiosità dei passanti. Piuttosto hanno alimentato, con il ritorno della stessa nave previsto per il prossimo 26 aprile, la speranza di un rinnovato rapporto con lo scalo: la possibilità, nonostante le difficoltà infrastrutturali, di attrarre un traffico crocieristico specializzato in unità di piccole-medie dimensione. Ne è dimostrazione, come spiega lo stesso Prencipe, l’iniziativa “di organizzare l’accoglienza con il benvenuto in banchina e l’intervento di un gruppo folkloristico, oltre ad un eventuale brindisi con la degustazione di prodotti tipici”.  “Il fatto che due navi condurranno qui crocieristi rappresenta una buona opportunità – considera il sindaco Angelo Riccardi – per farci conoscere da chi arriva da lontano e far scoprire loro posti, tradizioni e sapori di una terra che ha bisogno di sviluppare il turismo. Ne siamo convinti e continueremo ad accompagnare l’Agenzia nata a tale scopo per restituire la città alla sua vocazione: il turismo”.