Lo sceicco dell’Oman sbarca a Piombino

760eb885c21a213a6cb1fe5c0433a4b8

Vuole investire in Italia, e guarda con interesse all’hub portuale di Piombino: gli obiettivi potrebbero essere due, realizzare nell’area uno stabilimento per la produzione di vetture di formula Gt3, e creare nuove sinergie sull’agroalimentare tra l’Italia e l’Oman. Si tratta dello sceicco Nasser Bin Mohammed Al Hasha, a capo di una conglomerata di livello mondiale, lAl Jazeera International Group (AIG), con interessi svariati: dai trasporti alle infrastrutture, dal design al turismo. Al Hasar ha incontrato nel quartier generale piombinese dell’Autorità di Sistema Portuale del Tirreno Settentrionale il presidente Stefano Corsini. Una visita che ha permesso all’imprenditore arabo di conoscere da vicino la realtà di Piombino e le sue prospettive di sviluppo. “Riteniamo che Piombino possa essere uno dei nostri hub di riferimento nel Mediterraneo per lo sviluppo di proficui scambi commerciali con l’Oman,” ha dichiarato il responsabile global investment della Elixir United Investment, Nader Morsy.  Durante la riunione si è anche parlato della possibilità di creare nuove sinergie nel settore dell’agroalimentare con un nuovo porto a nord dell’Oman su cui il sultanato sta investendo molto.