L’ECSA e l’ETF rinnovano il loro invito congiunto a una vaccinazione tempestiva

Il 21 aprile 2021, le parti sociali europee riconosciute del settore del trasporto marittimo – ETF ed ECSA – hanno emesso una dichiarazione congiunta sul riconoscimento dei marittimi come lavoratori chiave che ribadisce i loro precedenti appelli per la pronta vaccinazione dei marittimi.

La dichiarazione congiunta mira ad assistere gli Stati membri nella salvaguardia della salute e del benessere dei marittimi, anche attraverso l’accesso alla vaccinazione, affinché possano continuare a svolgere il loro lavoro fondamentale. Le catene di approvvigionamento marittime globali forniscono al mondo il 90% di tutto ciò che consumiamo, nonché attrezzature mediche, dispositivi di protezione individuale, medicinali e vaccinazioni tanto necessari per combattere il Covid-19.

L’ECSA e l’ETF desiderano attirare l’attenzione dei ministri dei trasporti sulla risoluzione dell’ILO (International Labour Organization) recentemente adottata sulla vaccinazione contro il COVID-19 per i marittimi, che riconosce l’importanza dei marittimi come lavoratori chiave e invita gli Stati a fornire ai marittimi l’accesso alla vaccinazione contro il COVID-19 alla prima occasione.

L’ECSA e l’ETF accolgono e sostengono gli sforzi di quegli Stati membri che hanno già avviato o sono pronti a iniziare la vaccinazione dei marittimi.

La vaccinazione di tutti i marittimi che lavorano a bordo di una nave battente bandiera di uno Stato membro, indipendentemente dalla loro nazionalità, è considerata dalle parti sociali europee il miglior approccio possibile per un’industria veramente globale.

Alcuni Stati membri hanno scelto questa strada; L’ECSA e l’ETF ne sono grati e invitano tutti gli Stati membri a seguire il loro esempio.