LeaderSHIP 2020, l’Europa in soccorso della cantieristica

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Tajani presenta la nuova strategia di Bruxelles per il settore

Si chiama LeaderSHIP 2020 la nuova strategia europea rivolta alla cantieristica navale presentata a Bruxelles dal commissario per l’Industria e l’Imprenditoria, Antonio Tajani unitamente a Sea Europa, l’associazione continentale delle costruzioni navali e dell’equipaggiamento marittimo. Frutto di una collaborazione tra l’industria, i sindacati, le regioni marittime, la Commissione europea, LeaderSHIP 2020 offre una serie di raccomandazioni per il breve e medio periodo.

Quattro, in particolare, le aree di azione individuate: occupazione e competenze, miglior accesso al mercato e parità di condizioni, accesso ai finanziamenti, ricerca sviluppo ed occupazione. Tra le proposte contemplate la mappatura delle competenze disponibili ai fini della formazione, nuove regole per individuare pratiche di mercato sleali e non sostenibili (previsto un serrato controllo su interventi statali ed evoluzione dei prezzi), un miglior uso delle opportunità di finanziamento offerte dalla BEI e dal Partenariato pubblico-privato (PPP) marittimo, lo sviluppo di attività di ricerca incentrate su navi a emissioni zero e ad alta efficienza energetica.

“L’industria delle costruzioni navali e dell’equipaggiamento marittimo –  ricorda Bruxelles – conserva un’eccezionale capacità di progettare, produrre e costruire una vasta gamma di navi ad alta tecnologia e di strutture marittime che soddisfano le prescrizioni più stringenti in fatto di ecologia e di sicurezza. Questo settore si trova però a far fronte ad un’accanita concorrenza su scala globale e la politica industriale deve prendere in considerazione gli effetti di una crisi prolungata e profonda dei trasporti marittimi e delle costruzioni navali”.

Rispetto alla strategia precedente, LeaderSHIP 2020 coinvolge uno spettro più ampio di soggetti: tutte le industrie delle tecnologie marittime e rappresentanti dei loro clienti, quali il settore dell’energia eolica, gli armatori e il settore del dragaggio.