L’Ap di Napoli al Transrussia

DSCN1082

L’Autorità Portuale di Napoli torna alla fiera Transrussia, che si tiene nei giorni 23 – 26 aprile 2013, e ciò a conferma della vitalità della Russia e di tutti gli altri paesi ex-sovietici nel settore della logistica e dei trasporti, come testimoniano i numeri della manifestazione: circa 900 espositori per 30.000 visitatori previsti. La crescita degli espositori ha costretto gli organizzatori a cambiare location rispetto agli anni scorsi, in quanto la vecchia fiera di Mosca non garantiva più aree a sufficienza per tutte le richieste di partecipazione. Prevalgono, in numero, gli espositori russi e dell’ex Unione Sovietica, ma forte anche la presenza di espositori internazionali, e tra gli italiani si registra la presenza di alcuni operatori italiani del trasporto specializzati con i traffici per la Russia. La presenza dell’Autorità Portuale di Napoli si spiega con il crescere del mercato russo e la ricerca di prodotti italiani, soprattutto dei settori moda, design ed enogastronomico, per cui lo scalo partenopeo si pone come elemento di collegamento obbligato tra le zone di eccellenza di queste produzioni e il vasto mercato russo, che con l’aumento del consumo di beni importati diventa sempre più interessante. Un mercato, quello della Russia, che come tutti i paesi Brics conferma la vitalità dei paesi ormai vicini alle economie occidentali.