L’Ap di Napoli al Sil di Barcellona

DSCN1849

L’Autorità Portuale di Napoli partecipa al SIL di Barcellona 2013, la fiera di trasporti e logistica più importante del Mediterraneo. La kermesse spagnola si è svolta in un periodo difficile per il paese iberico, come dichiarato dal Presidente della fiera, Enrique Lacalle, durante il discorso di apertura dell’evento, commentando la perdita del 10% del volume delle merci trasportate sul territorio spagnolo del 2012 rispetto al 2011. Però, queste performances negative non fermano i nuovi investimenti e i nuovi propositi commerciali. Prova ne è l’accordo di collaborazione in via di definizione tra la Catalogna e il governo del Marocco, paese invitato a questa quindicesima edizione del salone, sull’allargamento delle zone franche per i prodotti scambiati tra i rispettivi paesi. Con tutte le difficoltà, il SIL si conferma il principale salone del Mar Mediterraneo, e la dinamicità promozionale delle quasi 500 imprese presenti serve a confermare questa volontà di superare il delicato momento. Da rimarcare la specificità di alcuni settori della logistica che trovano nel SIL il proprio momento di incontro peculiare: infatti, all’interno della stessa manifestazione sono stati organizzati forum e conference dedicate a settori specifici della logistica, quali quello farmaceutico, automobilistico, chimico, enogastronomico e tessile. L’Autorità Portuale di Napoli, con il suo piano di investimenti inseriti nel Grande Progetto, si inserisce pienamente in questa politica di rafforzamento delle proprie infrastrutture, nell’ottica di presentarsi, all’auspicato aumento dei traffici dei prossimi anni, come porto sia di traffici macroregionali che intraeuropei. E proprio il Grande Progetto ha destato grande interesse da parte dei visitatori e degli altri espositori, in quanto è risultato chiaro che questa grande operazione di rinnovamento infrastrutturale aumenterà le facilities del porto di Napoli in tutti i settori operanti nello scalo partenopeo.