L’Antitrust multa MSC Crociere

MSC_FANTASIA

“Pratiche commerciali scorrette”

Sanzione amministrativa da 150 mila euro per MSC Crociere. È quanto stabilito dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato che ha ravvisato da parte della compagnia pratiche commerciali scorrette. MSC Crociere, ha stabilito l’antitrust, avrebbe promosso i prezzi delle proprie crociere sui siti www.msccrociere.it e www.crociereissime.it,  “non includendo gli oneri accessori successivamente aggiunti nel corso della procedura di prenotazione”. Una pratica che ha comportato “la sistematica indicazione di un prezzo non corrispondente a quanto effettivamente pagato dal consumatore almeno a partire dal 12 agosto del 2010”. Oltre le “notevoli difformità tra l’importo iniziale pubblicizzato nella home page e quello effettivamente richiesto ai passeggeri al momento dell’acquisto” è stata contestata l’omissione di “talune informazioni, sostanziali per gli acquirenti delle crociere, riguardanti la possibilità di esercitare i propri diritti contrattuali, quali il diritto di recesso o di rimborso”.

Il procedimento avviato il 2 ottobre 2012  ricorda che le informazioni relative al prezzo devono immediatamente intelligibili e facilmente quantificabili ai fini di una corretta ed immediata cognizione da parte del consumatore del costo dei servizi di crociera pubblicizzati comprensivi degli oneri aggiuntivi. Questi ultimi erano resi noti solo nella fase conclusiva della prenotazione.