LA NUOVA AMMIRAGLIA DI COSTA CROCIERE SI CHIAMERA’ COSTA SMERALDA

art-2-costa-lng-_side-perspective

 Il nome scelto grazie ad un accordo tra la compagnia italiana e il Consorzio Costa Smeralda, che prevede altre iniziative congiunte nei prossimi mesi.

Turku (Finlandia), 13 settembre 2017 – In occasione della cerimonia del taglio della prima lamiera presso il cantiere Meyer di Turku, in Finlandia, è stato annunciato il nome della nuova nave di Costa Crociere alimentata a gas naturale liquefatto (LNG), che entrerà in servizio nell’ottobre 2019: si chiamerà Costa Smeralda.

L’annuncio è frutto di un accordo di collaborazione tra la compagnia italiana ed il Consorzio Costa Smeralda  (www.consorziocostasmeralda.com), il Consorzio che si occupa dello sviluppo e della promozione della principale area turistica della Sardegna e detentore del marchio Costa Smeralda.  La partnership prevede inoltre una serie di iniziative congiunte che verranno rese note nei prossimi mesi.

Abbiamo deciso di chiamare la nuova ammiraglia della flotta Costa con il nome di una delle località più incantevoli e rinomate d’Italia. La Costa Smeralda è un luogo di straordinaria bellezza che racchiude l’eccellenza delle meraviglie italiane con il fascino glamour che negli anni si è affermato” ha dichiarato Neil Palomba, Direttore Generale di Costa Crociere. “Ma la scelta non è stata solo guidata da queste motivazioni. L’impegno del Consorzio verso i temi e le pratiche di sostenibilità ci hanno portato a trovare un’intesa perfetta sotto molti punti di vista. È con grande onore, dunque, che Costa Smeralda rappresenterà la bellezza di questo luogo nel mondo e sarà ambasciatrice di tutto quello che di magnifico ha l’Italia da raccontare”.

Siamo molto felici di poter collaborare alla realizzazione di questo bellissimo progetto al fianco di Costa Crociere, un player che è leader nel proprio settore e universalmente riconosciuto come solido e affidabile” – ha commentato Renzo Persico, Presidente del Consorzio Costa Smeralda” –  Siamo inoltre davvero onorati che la scelta del nome della nuova e moderna ammiraglia sia ricaduta su “Costa Smeralda”, il marchio più prestigioso del sistema turistico internazionale sino ad oggi legato in maniere inscindibile al nostro territorio, ma in virtù dell’eccellenza raggiunta nel campo mondiale dal gruppo Costa Crociere,  il Consorzio Costa Smeralda ha voluto affidare  il suo nome alla futura nave  che lo porterà in tutti i continenti”.

Durante la cerimonia del taglio della lamiera, Costa ha anche annunciato la nuova livrea che, a partire dai prossimi mesi, comparirà sulla prua delle navi della flotta. Il disegno rappresenta una stilizzazione del Tricolore e, grazie alla sua forma ondulata, ricorda lo sventolio delle bandiere durante la navigazione. L’innovazione riguarderà anche il nome delle navi, che sarà di dimensioni maggiori rispetto alle attuali.

“Con la nuova livrea rafforziamo ulteriormente il concetto di italianità a bordo delle nostre navi,” ha concluso Palomba. “Portare lo spirito italiano in giro per il mondo è sempre stato un vanto per noi. Da oggi lo faremo in modo ancora più evidente con la bandiera italiana che sventola idealmente anche sulla prua delle nostre navi”.

 

Consorzio Costa Smeralda e Costa Smeralda

La Costa Smeralda è una destinazione turistica esclusiva, situata nel Nord Est della Sardegna, uno dei luoghi più belli e unici al mondo: la natura, la cultura e le specificità di questo lembo della Sardegna hanno consacrato il territorio come un luogo leader mondiale del turismo di eccellenza.

Il Consorzio Costa Smeralda è stato costituito nel 1962 con lo scopo di programmare l’equilibrato sviluppo urbanistico e residenziale della Costa Smeralda con l’intento di valorizzarla al massimo dal punto di vista turistico. Alla responsabilità di guidare lo sviluppo del territorio si è affiancata con il tempo quella, non meno importante, di tutelare e accrescere il valore del patrimonio immobiliare esistente. Un impegno che si concretizza da un lato nel controllo dell’ambiente per quel che riguarda gli aspetti paesaggistici ed edilizi, dall’altro nella fornitura di un sistema di servizi ambientali e di sicurezza caratterizzati da un elevato livello qualitativo. Oggi attraverso il potenziamento di energie e investimenti, il Consorzio ribadisce il suo ruolo di tutore del territorio preservando la natura con progetti sostenibili e iniziative compatibili con la modernità richiesta dalle strategie di sviluppo, affinché il mito della Costa Smeralda sia sempre ai primi posti nel mercato del turismo mondiale.