La Nave del Cuore nei porti di Castellammare di Stabia e Sorrento

IMG_0394 (3)

La Nave del Cuore nel porto di Castellammare di Stabia. Si tratta dell’unità messa a disposizione dalla società armatrice sorrentina ALILAURO GRUSON., con a bordo i bambini e i ragazzi dei Centri di accoglienza oratoriale semiresidenziale del Santuario mariano di Pompei, accompagnati da S.E. Mons. Tommaso CAPUTO e da S.E. Mons. Francesco ALFANO rispettivamente Arcivescovi di Pompei e di Castellammare di Stabia/Sorrento. La nave, dopo essere stata ricevuta dal Comandante della Capitaneria di Porto di Castellammare di Stabia Guglielmo CASSONE ed aver accolto a bordo le massime autorità militari e civili, ha solcato il breve tratto di mare che costeggia la nostra terra per giungere ed ormeggiare nel porto di Sorrento, dove, ad attenderla, vi erano i sindaci dei comuni della Penisola per un’analoga manifestazione. Obiettivo della visita pastorale è stata la diffusione del valore della solidarietà in favore dei bambini più sfortunati quali orfani e figli di detenuti e rappresenta un piccolo viaggio destinato al fratello più povero, più bisognoso, più debole. L’evento che simboleggia il cammino di carità ed accoglienza che il santuario mariano compie ogni giorno da oltre 130 anni, vuole essere un segno forte di amore del Santuario di Pompei, che promuove l’accoglienza nel segno della carità verso i bambini, i ragazzi, i giovani e gli immigrati, che per un giorno si sono scoperti dei veri marinai navigando su una rotta caratterizzata da armonia e solidarietà, testimoniando in modo concreto la vera essenza della carità cristiana.