Isaac Burrough Design: 100 metri di superyacht

isaac-burrough-100m-concept

Il desiderio di sperimentare con superfici ampie e audaci ha ispirato l’ultimo concetto di design di Isaac Burrough. Lo yacht a motore di 100 metri mescola linee diritte e dure smussature con superfici grandi e audaci e curve ampie. Questa combinazione unica crea un design che non solo ha dimensioni enormi ma anche carattere, dandogli una presenza forte e schietta.

All’inizio del processo, Burrough si rese conto che per raggiungere la postura e la posizione che stava cercando avrebbe dovuto alzare la prua di un mazzo più alto di quanto sia convenzionale su una nave di queste dimensioni. Il risultato è un arco alto 11 metri che amplifica l’audacia del design. Ciò consente inoltre di ampliare ulteriormente la cabina armatoriale, offrendo una cabina molto grande che comprende una sala privata, un ufficio, uno studio di yoga, doppi servizi e aree di vestizione, oltre a due balconi esterni dalla camera da letto.

Come risultato dell’aumento dell’altezza dell’arco, ci sono due livelli sullo yacht che richiedono finestre dello scafo. In linea con l’ethos del design dello yacht, Burrough ha deciso di creare una grande sezione di vetro che si estende sui due ponti. Ciò non solo conferisce all’abitacolo un aspetto distintivo, ma consente anche finestre dal pavimento al soffitto nella cabina del proprietario, contribuendo a creare una solida connessione con l’ambiente. Appena dietro alle finestre dello scafo ci sono gli elementi stilistici più distintivi dello yacht; i ponti del proprietario e del ponte girano bruscamente nel mezzo dello yacht per rivelare una facciata di vetro che si estende su tre ponti. Dietro questo vetro c’è un atrio di tre piani che riempie la scala principale di luce naturale. Questa è una caratteristica drammatica dello yacht, indipendentemente dal fatto che la stiate guardando da bordo o dalla banchina.

Un’altra innovazione su questo concetto di yacht è la posizione dell’area spa. Piuttosto che essere posizionato sul ponte inferiore vicino al beach club, secondo la convenzione, è stato invece posizionato a poppa del ponte del proprietario. La chiave di questo cambiamento è stata quella di creare la migliore esperienza spa; spostandolo dal beach club più attivo e dalle zone più tranquille, la spa diventa uno spazio dedicato al relax e al benessere. Incorporando una palestra, sauna, sale vapore e neve, salone, sala massaggi e un salotto separato, tutto nelle immediate vicinanze della piscina, e con grandi viste dalla sua posizione elevata, la spa è destinata ad essere una zona preferita per gli ospiti.