Interporto di Bologna, dialogo con Tanger Med

tanger med

L’interporto di Bologna ha ricevuto il 28 ottobre una delegazione della Zona franca di Tanger Med (Marocco) per vagliare l’opportunità di costruire insieme progetti di collaborazione e di scambio che valorizzino le rispettive funzioni e potenzialità a supporto dello sviluppo economico dei territori locali interessati e, più in generale, del bacino del mediterraneo, comune denominatore dell’Italia e del Marocco. L’incontro dovrebbe portare in breve alla condivisione di importanti progetti di sviluppo comune che permetteranno ad Interporto Bologna SpA di capitalizzare il suo ruolo di facilitatore, la sua esperienza e le sue conoscenze, e agli operatori logistici insediati di collaborare con quella che nel 2014 diventerà la prima e più grande piattaforma portuale nel Mediterraneo.  Il Governo Marocchino si è impegnato negli anni più recenti in un’operazione di riqualificazione e riposizionamento del Paese, che porterà alla creazione di un’offerta logistica importante, solida ed efficiente. Questo spiega la visita all’Interporto di Bologna, modello infrastrutturale di riferimento per il Governo Marocchino, a cui rifarsi per la realizzazione di un network di piattaforme logistiche a supporto dei progetti di sviluppo.