BEI. Prestito da 140 milioni a Fincantieri

fincantieri bei

Finanzieranno programmi di ricerca e sviluppo

 

La Banca europea per gli investimenti (BEI) e Fincantieri hanno perfezionato oggi a Roma una prima tranche di 80 milioni di euro di un prestito complessivo di 140 milioni rivolto a finanziare i programmi in ricerca e sviluppo della società italiana.

Si tratta del primo finanziamento in assoluto, a livello europeo, che la BEI eroga in favore della ricerca e sviluppo di una società del settore cantieristico navale.

Il progetto, in particolare, riguarda lo sviluppo di soluzioni tecnologiche finalizzate al miglioramento dell’efficienza energetica e alla riduzione del consumo di carburante delle navi; l’ottimizzazione della configurazione delle stesse, sia durante la costruzione sia nella fase operativa, così da incrementarne la sicurezza e ridurne l’impatto ambientale; studi innovativi (anche riguardanti il design) che possano ridurre le masse e incrementare lo spazio abitabile delle navi.

Efficienza energetica e miglioramenti dell’impatto ambientale sono al centro delle attività di finanziamento della Bei. A favorire il successo del progetto “l’effetto sulla crescita dell’occupazione indotto dalla cantieristica navale, la cui filiera produttiva – hanno spiegato  Dario Scannapieco Vice Presidente BEI e Giuseppe Bono, Ad Fincantieri –  coinvolge un numero elevato di piccole e medie imprese in tutto il territorio”.