Il sistema porto a sostegno dell’economia marittima

TUGBOAT AT WORK - HOLOWNIK W PRACY

Capitaneria di porto di Genova, Piloti, Rimorchiatori e Ormeggiatori rimodulano il turno dei servizi tecnico/nautici: rallentare e gestire oggi per non interrompere domani !

In questo momento difficile per l’intero paese risulta necessario garantire l’efficienza del sistema porto e al contempo assicurare la tutela sanitaria di chi fa muovere questo delicato ingranaggio.

Nel contesto generale delle misure di prevenzione da adottare su scala nazionale insieme alle recenti normative che impongono una nuova analisi della gestione dei servizi e del personale ai fini delle politiche di contenimento del Corona virus, si condivide lo spirito di porre in essere ogni utile misura che garantisca l’assolvimento dei servizi nel lungo periodo.

A tal proposito, la Capitaneria di porto in sinergia con gli stessi Servizi ha deciso di rimodulare il loro impiego al fine di ridurre l’incontro tra gli operatori stessi ed evitare, quindi, che un potenziale contagio porti all’isolamento preventivo di un numero troppo elevato di persone tali da causare una paralisi del servizio.

Vi sarà una suddivisione della giornata lavorativa in due fasce:

  •  Diurna: 05:00 – 23:00;
  •  Notturna: 23:00 – 05:00.

Le manovre di arrivo e partenza saranno concentrare nella fascia diurna, mentre quella notturna sarà dedicata alle sole partenze.

Inoltre, nel Bacino di Genova (Porto Antico e Sampierdarena) potranno svolgersi solo due manovre in arrivo concomitanti. Invece nel Bacino di Voltri e Multedo non potranno esserci arrivi concomitanti tra navi porta container e petroliere.

Nei periodo di maggior traffico sarà posto ogni utile sforzo da parte dei Servizi al fine di limitare possibili ritardi.