IL PRESIDENTE DI ICS CHIEDE SU TUTTE LE PARTI CHE RIGUARDA SUCCESSIVAMENTE IMPLEMENTAZIONE DELLA CONVENZIONE DI BALLAST

torm

                                                                                                 IMO: L’Organizzazione marittima internazionale di gestione delle acque reattive (BWM).    La Convenzione entrerà in vigore l’8 settembre 2017.

“L’industria può collettivamente avere bisogno di spendere circa 100 miliardi di dollari Usa in ordine per installare i nuovi sistemi di trattamento delle acque di zavorra che saranno richieste dalla legge.                                                                                                                                                                                                                         Noi per questo dobbiamo ottenere questo giusto “, ha affermato Esben Poulsson, Presidente della Camera di spedizione internazionale (ICS).                                   ha invitato gli armatori, i produttori di apparecchiature e i governi di cooperare per garantire una corretta attuazione di questo significativo nuovo regolamento regime garantirà il massimo beneficio ambientale.                                                                                                                                                                                             “Dobbiamo garantire, per quanto possibile, che i sistemi installati sulle navi possano farlo in effetti è adatto a scopi in tutte le condizioni operative conosciute in tutto il mondo.                                                                                                                                                                                                                                                                   quindi si consiglia alle compagnie di navigazione che dovrebbero rendere chiaro alle attrezzature i produttori considereranno solo i sistemi di trattamento appropriati che sono stati certificati  in conformità con gli standard di omologazione IMO riveduti adottati nel  2016, anche se questo non è ancora un requisito obbligatorio “.                                                                                                                                                                                                                                                                         ICS ha accolto con favore la decisione importante, resa dall’IMO nel mese di luglio, per adeguare il programma le date di attuazione della Convenzione, in modo che le navi esistenti (cioè le navi costruite prima dell’8 settembre) non sarà richiesto di installare i sistemi di trattamento fino alla data del  loro primo sondaggio di rinnovo internazionale dell’inquinamento da idrocarburi (IOPP) dopo l’8 Settembre 2019. “Riconosciamo l’approccio pragmatico all’attuazione adottata dal membro IMO Stati che hanno accettato gli argomenti fatti da ICS e da altre associazioni di settore che ci sia poca logica, da un punto di vista dell’ambiente, a richiedere migliaia di navi per rispettare fino a quando non possono essere dotati di sistemi che sono stati approvato secondo gli standard più rigorosi “, ha spiegato Mr Poulsson .“Gli armatori devono fare pieno uso di questo tempo supplementare per identificare e investire in lontano tecnologia più robusta a beneficio dell’ambiente “, ha dichiarato Mr Poulsson “E in considerazione delle significative concessioni che l’IMO ha fatto in risposta alla  rappresentazioni dell’industria, le compagnie di navigazione non dovrebbero anticipare ulteriormente relax al programma di attuazione “.                                                                              ICS ritiene che ciò sia dovuto agli sforzi intensivi del settore per spiegarla sfide di attuazione alle autorità di regolamentazione, gli armatori sperano ora di avere chiarezza necessaria per affrontare il lavoro.                                                                                                                                                                                                               L’ICS era in precedenza ambivalente per incoraggiare gli stati di bandiera a ratificare la BWM  la Convenzione in anticipo di alcune gravi questioni di attuazione sono completamente risolti.                                                                                                                                                                                                                                                   Ma ora che la Convenzione è al punto di entrata in vigore e in riconoscimento le azioni concordate dall’IMO, ICS sta ora incoraggiando tutti gli Stati membri dell’IMO a ratificare il prima possibile.

Gli appunti                                                                                                                                                                                                                                                                   L’ambizioso intento della Convenzione IMO BWM è affrontare il problema del organismi marini invasivi che hanno effetti dannosi sulle ecosistemi locali attraverso il loro trasporto nei serbatoi di zavorra delle navi. Tuttavia, quando è stata adottata nel 2004 la tecnologia necessaria per le navi per curare milioni di litri di acqua di zavorra semplicemente non esisteva al di fuori di un laboratorio.                                                                                                                                                     Nell’ottobre 2016, dopo una grande campagna di settore guidata da ICS da diversi anni, il comitato IMO per la protezione dell’ambiente marino (MEPC) ha adottato definitivamente la revisione e più robusti standard di approvazione di tipo da includere in quello che presto diventerà un Codice obbligatorio per l’approvazione dei sistemi di gestione delle acque di zavorra – il precedente Le linee guida “G8″ sono state trovate dagli armatori per essere inadeguate in numerosi aree chiave.                                                                                                                                                                                                                                                     L’IMO ha raccomandato alle amministrazioni di applicare queste revisioni norme al più presto.                                                                                                                 Tuttavia, non saranno obbligatori per nuovi approvazioni del sistema fino al 28 ottobre 2018 e solo i sistemi installati dopo Ottobre 2020 sarà richiesto di essere stato approvato in conformità con il nuovo Codice.                                                                                                                                                                                                      ICS ha quindi sviluppato alcuni consigli e informazioni per le compagnie di navigazione per la forma delle risposte alle ‘Domande frequenti’ che si possono trovare sull’ICS.                                                                                                                                                                                                                                                                           Sito web: http://www.ics-shipping.org/docs/default-source/resources/environmentalprotection/ -Gestione delle acque di zavorra — frequente chiesto-domande-(FAQ) .pdf? Sfvrsn = 4                                                                                                                                                                                                                                                               Le società di navigazione sono state informate da ICS in queste FAQ per esercitare pressioni produttori solo considerando i sistemi di trattamento per l’installazione che sono stati certificati in conformità con gli standard di omologazione IMO riveduti adottati  Il 2016.