Il ministro dei Trasporti e delle Comunicazioni del Qatar, Jassim Saif Ahmed Al-Sulaiti, ha incontrato il Segretario Generale di Assoporti

foto-missione-qatar

Roma: Nei giorni scorsi, una delegazione di Assoporti composta dal Segretario Generale Francesco P. Mariani e Angelo Giordano, collaboratore dell’Associazione, sono stati invitati dall’Italian Trade Agency di Doha e dal Ministero dei Trasporti del Qatar, avviando quanto previsto dal Protocollo di collaborazione sottoscritto a Roma lo scorso 15 gennaio, tra l’Associazione e il Ministero stesso.

Accompagnati dall’Ambasciatore SE Pasquale Salzano e dal Direttore di ITA Doha,  Giosafat Riganò la delegazione ha avuto modo di incontrare Mohammed Bin Mansoor Al-Thani , Deven Karnik e Arturo Carta del Qatar Investment Authority, rappresentanti del Fondo Sovrano. In questo contesto, è stato illustrato il ruolo e le potenzialità dei porti italiani. I rappresentanti hanno richiesto delle schede di potenziali investimenti infrastrutturali nelle aree portuali italiani da parte del Fondo.

La delegazione è stata poi ricevuta dal Ministro dei Trasporti e delle Comunicazioni, Jassim Saif Ahmed Al-Sulaiti accompagnato da Abulla Al Khanji della Qatar Ports Management Company. Sono stati rinnovati gli impegni assunti nel protocollo e da subito avviato il percorso di attivazione delle attività operative con visita nel porto di Hamad.

Successivamente, insieme al Direttore di ITA Doha Dr. Giosafat Riganò e alla sua struttura, la delegazione ha potuto approfondire diversi aspetti operativi nel porto unitamente agli Amministratore Unici delle società di gestione delle aziende informatiche e di digitalizzazione delle procedure. E’ stato possibile, inoltre, interloquire con il Presidente della Qatar Development Bank Abdulaziz N. Al-Khalifa al fine di favorire processi di internazionalizzazione delle imprese qatarine. E’ seguito l’incontro con il Ministro Ahmad Mohammed Al-Sayed delle c.d. Free Zones , che ha mostrato volontà ad approfondire il tema delle Zone Franche, in particolare in riferimento alle ZES e ZLS, oltre alla Zona Franca del porto di Trieste.

La due giorni dell’Associazione ha suscitato molto interesse da parte di tutti gli interlocutori che prevedono di proseguire nella attività,  con una missione in Italia prevista in autunno.

“Un’ottima occasione per i porti italiani che si presenteranno alle istituzioni del Qatar , “ ha commentato il Presidente di Assoporti Zeno D’Agostino, “ dopo che ho visto e letto il resoconto delle numerose attività espletate nei due giorni, ho avuto la conferma dell’utilità della sottoscrizione del protocollo e sono certo che le nostre AdSP potranno trarne benefici per lo sviluppo e gli investimenti nei porti e nelle aree limitrofe”.