Ignazio Messina, luce verde per Jolly Vanadio

DSC_8004

Rispetta i tempi il piano di sviluppo della flotta di proprietà della Ignazio Messina & C. SpA.  Nel cantiere coreano STX Offshore and Shipbuilding di Jinhae si è svolta la cerimonia di steel cutting della costruzione S3029. Si tratta della “Jolly Vanadio”,  gemella della “Jolly Titanio” e della “Jolly Cobalto”   già in costruzione nello stesso cantiere e parte integrante della seconda serie di ulteriori quattro ro-ro portacontainer che entreranno nel corso 2014 a far parte della flotta del Gruppo armatoriale genovese. La  quarta unità di questa serie, che sarà consegnata a fine 2014, prenderà il nome di “Jolly Palladio”. Alla cerimonia di taglio della prima lamiera, erano presenti, per Ignazio Messina & C SpA Enrico Allieri, responsabile di progetto, Maria Garbarini,  Gabriele Staltari,  che ha avviato la macchina di taglio, Om Prakash Madria, manager del Site Office della società  genovese,  rappresentanti del RINA e  del management  del cantiere. La nuova nave è caratterizzata come le gemelle da tecnologia avanzata e sarà dotata dei più moderni sistemi anti-inquinamento; le navi saranno equipaggiate fra l’altro di un sofisticato ed innovativo sistema di pulizia dei gas di scarico in porto così come in navigazione; sono quindi destinate a ottenere da parte del RINA la qualifica  GREENPLUS che certifica il massimo rispetto dell’ambiente; lunghe 240 metri e larghe 37,50, sviluppano una velocità  al carico di progetto superiore a 21,5 nodi. Ultimata la prima fase del piano da oltre 500 milioni di dollari per lo sviluppo e l’ammodernamento della flotta di proprietà, con l’entrata in servizio della “Jolly Quarzo” ad inizio 2013 (ultima delle quattro navi battenti bandiera italiana con una capacità di 3900 teu,  6350 metri lineari di carico rotabile, costruite nel cantiere coreano Daewoo), il Gruppo armatoriale Messina di Genova sta ora concentrando gli sforzi  sulla seconda serie che vedrà  per prima, nel 2014,  entrare in servizio la  “Jolly Titanio”. Nave, questa, che affiancherà quindi la  ”Jolly Quarzo”, la “Jolly Diamante”, la “Jolly Perla” e la “Jolly Cristallo” con una capacità di 3900 teu, o 6350 metri lineari di carico rotabile, realizzate da Daewoo, e che sarà seguita dalle altre tre gemelle in costruzione presso STX.