I porti del NAPA sbarcano in Vietnam

lo stand NAPA in Vietnam

L’Ap di Venezia sui rapporti tra Asean e alto Adriatico

Il NAPA, l’associazione che riunisce i porti dell’alto Adriatico, ha partecipato come keynote speaker alla conferenza internazionale “Asean Ports & shipping 2013″ tenutasi dal 10 al 12 luglio ad Ho Chi Minh City. L’Autorità Portuale di Venezia, che detiene attualmente la presidenza del NAPA, ha presentato una relazione dal titolo “North Adriatic serving the ASEAN markets: trends and prospects” alla platea internazionale composta da operatori portuali, giornalisti, consulenti globali di logistica, compagnie di navigazione, produttori di gru e mezzi di movimentazione portuale.  Poche le realtà portuali Europee invitate a intervenire a fronte di più di 30 relatori per la maggior parte del continente Asiatico, a testimonianza dell’interesse che il gateway adriatico è già riuscito a suscitare in Oriente con una promozione di sistema collaudata da anni in quest’area. Tra gli incontri di approfondimento più interessanti quello con il Vietnam International Container terminal – di proprietà singaporiana e giapponese, che gestisce il traffico container nei principali porti del Paese - e quello con la Saigon Newport Authority, che getisce il porto per cui passa il 40% del traffico del Paese. Così come il Napa è ponte verso il bacino più ricco dell’UE, il Vietnam gode di una posizione geo-politico-economica che gli consente di essere la porta di accesso verso tutto il vasto mercato dell’ASEAN: 600 milioni di abitanti, “nuova fabbrica” del continente asiatico, un’area che nel 2018 diventerà un mercato unico per la circolazione di merci, persone, capitali, servizi.