Guardia Costiera a tutela dell’ambiente: Sequestrate due aree adibite a discariche abusive di rifiuti speciali a Lesina Marina.

cp-m-4

Manfredonia, 29 ottobre 2019 – I Militari della Guardia Costiera di Lesina appartenenti all’aliquota del nucleo operativo di Polizia Ambientale (Nopa) della Direzione Marittima di Bari durante un’attività di monitoraggio e vigilanza lungo il litorale di competenza, hanno condotto due diverse operazioni finalizzate al contrasto dei reati commessi contro l’ambiente.

Nella prima operazione, in località Marina di Lesina, i militari operanti hanno rinvenuto, in un’area boschiva privata, una discarica abusiva di rifiuti. All’interno della suddetta area sono stati rinvenuti diversi rifiuti speciali pericolosi, tra di essi anche numerose lastre di eternit (alcune già sminuzzate con il concreto rischio di dispersione di pulviscolo nell’ambiente) e numerose reste utilizzate per l’allevamento di mitili. L’attività d’indagine ha permesso di identificare i proprietari dell’area che sono stati deferiti all’autorità giudiziaria per gli illeciti ambientali riscontrati.

Nella seconda operazione, sempre in località Marina di Lesina, ma in un’area pubblica, i militari hanno accertato un’altra area adibita a discarica di rifiuti speciali di vario genereper un ingombro totale di circa 100 mq.

Per quanto sopra, al fine di scongiurare il protrarsi delle conseguenze ovvero agevolare la commissione di altri reati, i militari su conforme avviso dell’autorità giudiziaria, provvedevano a porre sotto sequestro penale urgente le due aree interessatedall’abbandono indiscriminato dei rifiuti.

Le indagini proseguiranno, con il coordinamento della Procura della Repubblica di Foggia, al fine di identificare gli autori dei reati.