Grimaldi, da Civitavecchia agli Usa

porto_civitavecchia

Nuovo collegamento ro/ro – car carrier per Baltimora e Halifax

Dal prossimo febbraio un nuovo servizio diretto del Gruppo Grimaldi collegherà il porto di Civitavecchia con gli scali nordamericani di Baltimora e Halifax per il trasporto di automobili ed altra merce rotabile. Il collegamento è il primo servizio diretto e regolare tra il Mediterraneo e il Nord America per il settore ro/ro-car carrier e sarà effettuato con quattro unità per una capacità totale di carico di 25.000 automobili e un transit time di 13 giorni. L’itinerario prevede, in sequenza, scali nei porti di Gemlik (Turchia), Bar (Montenegro), Civitavecchia, Baltimora (USA), Halifax (Canada) ed Anversa (Belgio).
Il nuovo collegamento sarà di supporto anche per l’export di Fiat Chrysler Automobiles (FCA) per il trasporto dei nuovi modelli Fiat 500X e Jeep Renegade – la prima Jeep fabbricata fuori dai confini degli Stati Uniti – prodotti presso lo stabilimento di Melfi (Potenza).
“Per Civitavecchia – spiega il presidente dell’Ap, Pasqualino Monti – il 2015 sarà un anno decisivo. Oltre ad un nuovo primato per le crociere, sono infatti attesi la ripresa delle autostrade del mare e l’inizio della vera sfida nei traffici commerciali, con avvio di nuovi determinanti interventi, a partire dalla darsena energetico grandi masse con il nuovo terminal container, per la costruzione della Piattaforma Lazio, che costituirà da sola il nuovo principale volano di sviluppo economico per il futuro del porto, della città e di tutto il territorio dell’alto Lazio”.