Grecia, per la ripresa anche le crociere

SAK_9906_Custom

Più efficienza e tasse congelate per l’Ap del Pireo

 

La Grecia prova a rialzarsi anche con le crociere. In occasione del primo attracco dell’anno, Costa Magica con 3.336 passeggeri, il presidente dell’Ap del Pireo, George Anomeritis, ha annunciato per il 2013 più di 710 scali nel principale porto del Paese.

Con 11 ormeggi dedicati, un piano di potenziamento infrastrutturale già approvato, una stretta collaborazione con l’aeroporto internazionale (firmato un protocollo d’intesa per evitare il doppio controllo dei bagagli) l’ente portuale punterà innanzitutto sul congelamento delle tariffe per tutto il periodo 2013-2016. Inoltre, in collaborazione con le compagnie, sarà risolto il problema della prenotazione degli approdi che, come denunciato recentemente da ECC, seguono ancora il criterio “first come, first served”.

“Il 2013 – ha sottolineato Anomeritis – sarà l’anno della ripresa del settore per il Pireo, ci aspettiamo più di 2,2 milioni di passeggeri”.

A confermarlo il calendario “ellenico” di Costa Crociere che prevede per quest’anno 74 scali rispetto ai 33 dell’anno scorso.