Giovedì 20 dicembre la presentazione ufficiale della nuova edizione del Master Interior Design

header-homepage0

La tecnologia è diventata sempre più importante e pervasiva anche nel settore del design. Ha smaterializzato oggetti, tipologie di arredi e complementi, servizi, ma ha anche aumentato esponenzialmente le prestazioni dei diversi spazi interni determinando nuovi comportamenti. E poi ancora i materiali che sono divenuti punto centrale nella fase di progettazione, rappresentando uno degli elementi fondamentali per ottenere soluzioni inedite e innovative, in grado di generare nuove contesti sensoriali e linguaggi espressivi. Un contesto che porta l’interior design a confrontarsi proprio con la tecnologia, con i materiali innovativi ma soprattutto con i mutati stili di vita per riuscire a dar vita a nuove configurazioni di spazi e soluzioni capaci di rispondere alle esigenze degli utenti, in tutte le loro declinazioni, sia da un punto di vista prestazionale ma soprattutto “emozionale”.

I nuovi spazi interni si caratterizzano infatti non solo per la pervasività della tecnologia, in certi casi divenuta presenza invisibile ma significativa, ma anche, per la customizzazione di prodotti e soluzioni da un lato e per la presenza di oggetti iconici alle diverse scale dall’altro: e ciò in un attento mix fra approcci e tecniche proprie di una qualificata e sofisticata produzione industriale con tecniche e modalità realizzative neo-artigianali.

Tematiche che verranno esplorate all’interno del Master Interior Design del Politecnico di Milano giunto alla sua sedicesima edizione. Il master, sotto la direzione scientifica di Francesco Scullica, Politecnico di Milano e della Co-direzione di Giorgio Tartaro, Scuola Politecnica di Design e di Giulia Maria Gerosa, Politecnico di Milano, si propone di indagare il futuro degli interni contemporanei, e come le tipologie degli spazi della residenza, del lavoro, dell’ospitalità fino al retail e all’allestimento richiedano oggi nuovi approcci.

Un percorso formativo intensivo e guidato, attento alle diverse componenti “strategiche” per un nuovo modo di intendere il progetto di interior, e capace di mettere i partecipanti del master in condizione di poter raggiungere obiettivi rilevanti per l’acquisizione di competenze avanzate, oltre i tradizionali ruoli e competenze svolte dal progettista di interni. I partecipanti saranno infatti in grado di capire quali saranno e come si evolveranno i nuovi interni contemporanei in relazione ai mutati stili di vita. In quale misura le culture e le specificità locali influenzeranno il processo progettuale. E infine come proporsi al cliente, interfacciarsi con la committenza, relazionarsi con team di lavoro multidisciplinari e complessi ma anche con le realtà delle aziende e dei diversi operatori.

“Siamo molto soddisfatti di inaugurare a breve la sedicesima edizione di questo prodotto formativo specialistico che si è consolidato negli anni implementando la propria qualità sia in termini di approccio didattico che di contenuti e tematiche. Un percorso che ci ha permesso di osservare il mondo dell’interior design, cogliendo i suoi grandi cambiamenti nel metodo progettuale e nelle tendenze di consumo” – ha dichiarato Francesco Scullica direttore del Master – “Un lavoro importante che abbiamo svolto con grande impegno a partire dalla prima edizione del 2004 con i 450 studenti, di oltre 34 nazionalità”.

Anche quest’anno il programma propone un mix equilibrato di contributi teorici, workshop, testimonianze e visite. I 5 project work tematici affronteranno tematiche quali domesticità, ospitalità, spazi espositivi, del consumo e del lavoro coinvolgendo i migliori studi italiani per ogni settore di intervento. Tra questi: Migliore + Servetto, Studio Simone Micheli, Progetto CMR e Studio Marco Piva, e molti altri. Grande l’attenzione e l’interazione con i principali attori ed eventi del Sistema Design di Milano. E al termine del percorso d’aula, gli studi partner offrono agli studenti l’opportunità di svolgere un periodo di tirocinio che rappresenta un vero e proprio trampolino di lancio per entrare nel mondo del lavoro da protagonisti.

Il Master verrà presentato dalla Direzione Scientifica giovedì 20 dicembre 2018 presso SPD Scuola Politecnica di Design, in via Carlo Bo 7, Milano, alle ore 9.30.  Durante la giornata, verrà presentato il programma didattico del Master e sarà possibile confrontarsi direttamente con la direzione. Gli interessati, inoltre, potranno fissare per le stesse giornate un colloquio di selezione per la partecipazione al master, inviando una mail di prenotazione a formazione@polidesign.net entro il 17 dicembre.