Genova traffico passeggeri, calano le crociere

genova

In ripresa il settore traghetti nel consuntivo 2014 di Terminal Stazioni Marittime Spa

Con il mese di dicembre si è chiuso un 2014 dall’andamento in calo per quanto riguarda il traffico crociere e dall’andamento in ripresa per quanto riguarda il traffico traghetti nel porto di Genova. Guardando ai dati totali crociere e traghetti a consuntivo del 2014, si sono registrati 2.744.968 passeggeri contro i 2.899.193 del 2013, con una diminuzione del 5,3%. Il decremento è dovuto ai passeggeri crociere, che sono passati da 1.050.085 nel 2013 a 824.109 nel 2014: – 225.976 passeggeri (– 21,5%). Il numero dei passeggeri dei traghetti ha registrato invece un moderato incremento, in controtendenza rispetto agli ultimi anni: dai 1.849.108 passeggeri del 2013 si è passati ai 1.920.859 passeggeri del 2014, con un incremento di 71.751 unità (+3,9%).
TRAFFICO CROCIERE
Il 2014 ha registrato 824.109 crocieristi, di cui 571.463 home port e 252.646 in transito, in diminuzione rispetto al 2013 (-225.976 passeggeri). Più che i passeggeri home port, la cui diminuzione di 77.819 unità (-12%) è comunque contenuta, il calo ha interessato soprattutto il numero di passeggeri in transito, che sono passati dai 400.803 del 2013 ai 252.646 del 2014, con una diminuzione di ben 148.157 passeggeri (-37%).  Questo è dovuto principalmente ai 17 scali in meno (rispetto al 2013) effettuati da navi del gruppo Royal Caribbean e ai 31 scali in meno della Pullmantur, compagnie che nel 2013 hanno approdato a Genova con un consistente numero di passeggeri in transito. Sempre importante e maggioritaria la presenza di  MSC Crociere, che nel 2014 ha portato nei terminal genovesi ben 670.370 passeggeri, confermando il suo radicamento nel Porto di Genova, hub strategico di MSC nel Mediterraneo. Da porre in rilievo il traffico della M/n Ventura della P&O Cruises, una nuova acquisizione di home port che ha trasportato nel 2014 circa 78.000 passeggeri.
TRAFFICO TRAGHETTI
Circa il traffico traghetti, il 2014 ha chiuso con un incremento rispetto all’anno precedente, con i seguenti volumi:
Passeggeri       1.920.859 (+3,88%)
Auto                  687.007 (+1,47%)
Moto               42.037 (+13,09%)
Metri lineari    1.928.364  (+4,78%)
Rispetto a quanto accaduto negli ultimi anni, il traffico traghetti ha invertito la tendenza al ribasso, facendo registrare percentuali di incremento incoraggianti. Sulle linee con la Sardegna sono stati movimentati 50.409 passeggeri in più rispetto al 2013, la Corsica 30.440 passeggeri in più e il Nord Africa si è mantenuto sostanzialmente stabile, con soli 5.567 passeggeri in più rispetto al 2013. In calo invece la Sicilia (-14.886 passeggeri). Da evidenziare l’incremento del traffico commerciale su tutte le linee. In particolare con da e per la Sardegna sono stati movimentati 48.080 metri lineari in più, mentre con la Sicilia l’incremento è stato di 33.963 metri lineari.
PREVISIONI TRAFFICO 2015
Per il 2015 si prevede un contenuto incremento del traffico traghetti, con percentuali di crescita che fanno comunque ben sperare in una conferma del trend positivo evidenziato nel 2014. Il traffico crociere si prevede invece in contenuta diminuzione, a causa di cambi di itinerari di MSC e del posizionamento su Genova da parte di P&O Cruises di una nave più piccola rispetto a quello dello scorso anno, derivanti dalle limitazioni di tonnellaggio imposte al Porto di Venezia, unico porto oltre a Genova dove la compagnia effettua operazioni di home port nell’ambito dell’itinerario di 15 giorni. In traffico MSC Crociere si attesterà intorno alle 600.000 unità e P&O intorno alle 60.000 unità. Da evidenziare l’acquisizione di 10 scali della Princess Cruises, che porteranno a Genova circa 30.000 passeggeri in transito. Pullmatur inoltre ritornerà su Genova con 6 scali pari a circa 11.000 passeggeri. In totale nel 2015 verranno movimentati circa 750.000 crocieristi, il 65% dei quali home port ed il restante 35% in transito.