Genova, stabili i container. In crescita siderurgico e passeggeri

Il calo degli oli minerali (-12,2%) fa registrare il segno meno ai traffici del Porto di Genova per quanto riguarda i primi sette mesi del 2016, nonostante la stabilità della movimentazione container (-0,7%) e l’aumento del traffico siderurgico (+12,9%). Nel dettaglio, i prodotti siderurgici movimentati sulle banchine genovesi ammontano a 309 mila tonnellate nel mese di luglio (+52%) pari a 1,73 milioni di tonnellate nei primi sette mesi (+12,9% sullo stesso periodo dell’anno scorso). I container trattati nei primi sette mesi sono stati 1.331.792 teu, lo 0,7% in meno rispetto allo stesso periodo del 2015 (anno del record storico per movimentazione container nel Porto di Genova) per lo più dovuto alla contrazione del 4,7% del solo mese di luglio nonostante la ragguardevole quota di 198.591 teu. In calo gli altri generi merceologici, per un impatto complessivo nei primi sette mesi del -3,2% sul totale generale delle merci trattate a 29,686 milioni di tonnellate contro le 30,673 dello scorso anno (un milione di tonnellate in meno). La diminuzione è interamente dovuta al calo degli oli minerali: 8,05 milioni di tonnellate nei primi sette mesi dell’anno contro i 9,17 del 2015 (oltre un milione in meno pari al -12,2%). Cresce il traffico passeggeri. Con oltre 1,5 milioni di unità nei primi sette mesi del 2016 e un aumento del 10,7% rispetto allo stesso periodo del 2015.  Particolarmente positivo il settore crociere, con 528.090 passeggeri tra gennaio e luglio: il 20,7% in più rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso grazie soprattutto a un luglio da +69%. Bene i traghetti, con 985.723 passeggeri nei primi sette mesi (+6,0% rispetto al 2015, +1,6% sul mese). Nel 2016, il dato aggiornato al 31 luglio ammonta quindi a 1.513.813 passeggeri.