Genova, a breve sperimentazione del “pre-clearing”

Camion_dogana_porto4-H111024175347-569--U170581092012RLC-215x236

Il “pre-clearing”, la possibilità di comunicare in anticipo i dati delle merci alla dogana, potrebbe iniziare a breve nel porto di Genova. “Attendiamo una risposta a breve della Capitaneria di per avviare una fase iniziale di sperimentazione” ha anticipato all’Ansa direttore dell’Agenzia delle Dogane di Genova, Claudio Monteverdi. “I tempi attuali per il rilascio di un container – ha spiegato Monteverdi – sono mediamente di tre giorni. Si tratta, però di una media in cui entrano, dal punto di vista numerico, grossi quantitativi di contenitori. Quello che fa salire la media sono i controlli: per quelli documentali cerchiamo di darli in giornata mentre sulle verifiche fisiche della merce c’è la variabile aggiuntiva dei magazzini del porto che devono gestire un numero di operazioni che, anche se diminuito rispetto agli anni precedenti, è comunque ancora molto consistente”. Il “pre-clearing” permette grazie all’uso dell’informatica di effettuare in anticipo l’analisi di rischio. In questo modo, se non sono necessari ulteriori controlli, la merce può essere sdoganata con un notevole abbattimento dei tempi.