FPT Industrial rinnova la partnership con lo Yacht Club Porto Rotondo

Torino, 26 luglio 2021  – FPT Industrial ha rinnovato ed esteso la partnership, lanciata nel luglio 2020, con lo Yacht Club Porto Rotondo in Sardegna, diventando il principale partner tecnico delle manifestazioni di pesca sportiva “catch and release” organizzate dalla Fishing Division del Club.

Dopo il grande successo della prima manifestazione, THE-O’ Tuna Edition del 12-13 giugno scorso con oltre 80 partecipanti, FPT Industrial è tornata in Sardegna per sponsorizzare e promuovere THE-O’ Porto Rotondo Offshore Trolling “Powered by FPT” 2021, la prestigiosa gara di pesca d’altura all’aguglia imperiale svoltasi nelle acque di Porto Rotondo dal 23 al 25 luglio.

Nella competizione si sono date battaglia oltre 15 imbarcazioni con un’ottantina di membri di equipaggio, tutti uniti dalla passione per il mare e per lo sport, oltre che dal desiderio di sostenere la ricerca e lo studio dell’aguglia imperiale. Si tratta dell’unica manifestazione di pesca sportiva del Mediterraneo dedicata esclusivamente a questo pesce e per i motori marini rappresenta un’occasione ideale per offrire un saggio delle caratteristiche prestazionali richieste per questo tipo di attività, ossia potenza, velocità, resistenza e basso consumo di combustibile. Al termine di un testa a testa che ha tenuto tutti con il fiato sospeso, la gara è stata vinta da Daniele e Davide Guastoni, a bordo della barca Karima.

Come principale partner tecnico della Fishing Division dello Yacht Club Porto Rotondo, FPT Industrial ha partecipato a tutte le fasi dell’evento, sia a terra che in mare. In tutto lo Yacht Club, inclusi la Clubhouse, la Marina e gli ormeggi, campeggiava la sponsorizzazione di FPT Industrial, mentre un motore C16 1000, il più potente della gamma di motori marini del brand nonché detentore del record mondiale di velocità sull’acqua, faceva bella mostra di sé in una teca di vetro espressamente realizzata per l’occasione, come una vera opera d’arte.

Nel corso della manifestazione, FPT Industrial ha distribuito a tutti i partecipanti un kit da gara ecocompatibile, mentre la sfida è stata seguita e commentata in diretta da Guido Meda, inconfondibile voce italiana del Moto GP. La telecronaca di Guido, a bordo dell’imbarcazione della giuria, una MAINE 480 spinta da due motori N60 400 E di FPT Industrial, ha accompagnato tutte le fasi cruciali della gara, suscitando una grande partecipazione emotiva sia nel pubblico dello Yacht Club sia sui social media.

L’aguglia imperiale è una specie pelagica migratoria imparentata con il marlin striato. Frequenta gli alti fondali dove va a caccia di alici e sardine e può raggiungere i due metri di lunghezza e i 30 chili di peso. La tecnica della pesca alla traina comporta lunghe ore di navigazione, interrotte solo dall’improvvisa allamata del pesce. Perciò, il motore deve innanzi tutto avere spunto e velocità per arrivare rapidamente nella zona di gara e in secondo luogo deve assicurare un’andatura quanto più costante, regolare ed efficiente alle varie velocità di traina. Deve anche essere in grado di fermarsi repentinamente e seguire al meglio la fase del recupero dell’aguglia imperiale per non perdere il pesce e potergli apporre il tag satellitare legato al progetto Mediterranean Spearfish Project, nato nel 2019 dalla collaborazione tra Sea Life Care International, l’International Game Fishing Association (IGFA) e la Stanford University, con l’obiettivo di studiare le caratteristiche genetiche e le abitudini migratorie di questa specie.

“Sono molto soddisfatto dell’edizione 2021”, dice Sandro Onofaro, recordman europeo di pesca in mare dalla barca e direttore della Fishing Division dello Yacht Club di Porto Rotondo. “Grazie anche alla solida partnership di FPT Industrial, abbiamo il 50% in più di imbarcazioni e il doppio dei membri di equipaggio rispetto al 2020. È una chiara dimostrazione del fatto che una manifestazione che unisce sport e ricerca scientifica può essere estremamente attrattiva anche per gli appassionati più esigenti”.

“Motori potenti e sostenibili, imbarcazioni veloci, equipaggi agguerriti e lo straordinario mare della Sardegna da godere e da proteggere”, osserva Carlo Moroni. “Proprio come nel 2020, abbiamo avuto tutti gli ingredienti e i valori che cerchiamo sempre in una manifestazione di questo genere: passione per il mare unita a un meraviglioso spirito sportivo. Essere qui per la seconda volta consecutiva ribadisce il nostro impegno per la competizione e la nostra attenzione allo studio e alla salvaguardia dei mari”.

Il prossimo appuntamento con le manifestazioni di pesca sportiva con tecnica “catch and release” dello Yacht Club di Porto Rotondo sponsorizzate da FPT Industrial sarà il THE-O’ Offshore Classic in programma dal 23 al 25 agosto.

FPT Industrial è la società del gruppo CNH Industrial dedicata alla progettazione, produzione e vendita di motori per applicazioni veicolari industriali, stradali e off-road, nonché di motori per applicazioni marine e power generation e di trasmissioni e assali. La società impiega nel mondo più di 8.000 persone in dieci stabilimenti e sette Centri di Ricerca & Sviluppo. La rete di vendita di FPT Industrial è formata da 73 concessionari e da circa 800 centri di assistenza in circa 100 Paesi. Il brand vanta una gamma di prodotti estremamente ampia che include sei famiglie di motori con una potenza da 42 a 1.006 cavalli, trasmissioni con coppia massima da 200 a 500 Nm, assali anteriori e posteriori da 2 a 32 tonnellate. FPT Industrial vanta inoltre la più completa gamma oggi presente sul mercato di motori a Natural Gas per applicazioni industriali, coprendo un intervallo di potenze da 136 a 460 cavalli. Questa offerta, unita alla grande attenzione alle attività di Ricerca & Sviluppo, rende FPT Industrial uno dei principali protagonisti a livello mondiale nel settore dei motori per uso industriale.