EVACUAZIONE MEDICA DI UN MARITTIMO A BORDO DI UNO YACHT A CIRCA 20 MIGLIA DALLA COSTA

cp-salvato

Genova, 20 giugno 2018 – Nel corso della nottata, la Guardia Costiera di Genova è stata attivata per coordinare un’operazione di assistenza medica in mare per il soccorso di un marittimo straniero, colto da improvviso malore a bordo di uno yacht diretto in Turchia, in navigazione a circa 20 miglia a sud del capoluogo ligure.

Alle ore 01.00 circa, la nave da diporto di 50 metri battente bandiera delle Isole di Cayman, contattava telefonicamente la Sala Operativa della Guardia Costiera di Genova, richiedendo supporto per l’assistenza e l’evacuazione medica di uno dei membri dell’equipaggio.

Immediatamente scattava la “macchina” dei soccorsi: l’intervento in mare veniva immediatamente affidato alla motovedetta d’altura, in servizio continuato SVH (“sauvez la vie humaine”) per il soccorso a mare, CP311 della Guardia Costiera di Genova che, prima di mollare gli ormeggi dalla base navale del Porto Antico, alle ore 01.15 circa imbarcava anche personale sanitario del 118 al fine di consentire assistenza medica al marittimo non appena trasbordato. La vedetta della Guardia costiera incrociava lo yacht – dirottato verso terra dalla Sala Operativa di Genova per consentire un più rapido intervento – a circa 12 miglia dalla costa. Nell’occasione veniva allertato anche un elicottero della Guardia Costiera della base di Sarzana, nel caso le condizioni del marittimo si fossero manifestate gravi.

Una volta raggiunto il panfilo, il personale sanitario saliva a bordo e dopo aver stabilizzato il marittimo, accertata l’oggettiva possibilità di trasportarlo via mare, lo trasbordava sulla motovedetta che, alla massima velocità, rientrava agli ormeggi a Genova. Qui il marittimo, di origine estone, veniva affidato al personale di terra del 118 per il successivo trasporto presso l’ospedale Galliera.***