Dragaggio porticciolo Mergellina, tutto pronto

porto mergellina

Tre mesi per rimodellare i fondali di Mergellina. Con l’emanazione dell’ordinanza n.92/2013 della Capitaneria di porto di Napoli possono partire i lavori nello specchio acqueo antistanti i pontili di ormeggio degli aliscafi Alilauro. L’intervento vedrà il coinvolgimento di due pontoni (Federico e Adani) e di personale subacqueo: saranno dragati circa 1.400 metri cubi di sedimenti. Finanziamenti interamente a carico dell’Ap di Napoli (oltre 882 mila euro previsti dal bando di gara).

A rendere particolarmente complesse le operazioni i risultati delle analisi effettuate nei mesi scorsi sui fanghi che hanno registrato la presenza di sostanze pericolose (codice CER 170505). Ciò comporterà una scansione ben precisa dei lavori. In pratica, il materiale sarà rimosso tramite dragaggio meccanico (con l’uso dei pontoni) per poi essere stoccato provvisoriamente in un’area adeguatamente attrezzata, ubicata nella circoscrizione di competenza dell’Autorità portuale (Calata Vigliena, moli 58/59). Solo successivamente si provvederà al conferimento in discarica per rifiuti speciali pericolosi. Per il completamento dell’intervento sono previsti 90 giorni. In questo periodo, prevede l’ordinanza della Guardia Costiera,  le navi e le unità di qualsiasi tipo in transito dovranno mantenersi a una distanza non inferiore ai 70 metri.