Crociere Nord Sardegna, quest’anno 118 navi

IMG_4359

Centodiciotto navi da crociera ed importanti novità annunciate dall’autorità portuale del Nord Sardegna. Nonostante la lieve flessione, legata alla riduzione degli scali su Porto Torres, la stagione crocieristica 2013 si conferma in linea con il trend avviato lo scorso anno, con un importante segnale di crescita su Olbia ed un record storico su Golfo Aranci. Si partirà il 31 marzo con il primo scalo della Grand Mistral, nave della compagnia Ibero Cruceros (gruppo Carnival), che arriverà alle 8 a Porto Torres. Undici, al momento, le navi previste nel porto del Nord Ovest, con una notevole riduzione, rispetto al 2012, legata, a quanto comunicato dalla compagnia spagnola, ad una necessaria turnazione degli itinerari nel Mediterraneo.  Per quanto riguarda il taglio del nastro della stagione ad Olbia, bisognerà attendere l’11 april. La prima nave prevista è la Corinthian II che aprirà la strada alle circa 90 navi in calendario.  Interessanti le novità del mercato. A partire dai 28 scali della Msc Sinfonia che, da maggio a metà novembre, proporrà su Olbia la formula del Turn Around, con possibilità di imbarco e sbarco per i cittadini sardi e non che prenoteranno un tour nel Mediterraneo. Stessa opzione verrà riproposta, anche per quest’anno, dalla Costa Crociere che, forte del successo del 2012, con una media settimanale di 250 passeggeri in partenza da Olbia, sarà all’Isola Bianca con la Serena, per 15 volte, ogni martedì, a partire dal mese di giugno.      Numerose, sempre per l’Isola Bianca, le conferme delle compagnie storiche. A partire dalla tedesca Aida (gruppo Carnival), che ormeggerà 13 volte con la nave Vita; passando per Oceania, con 4 scali della Riviera e i lussuosissimi velieri gemelli Seacloud. Dopo il successo dello scorso anno, il 2013 vedrà anche il ritorno della Carnival Cruise Line, con la Legend. Il picco massimo della stagione sarà il 20 maggio, quando ad Olbia ormeggeranno contemporaneamente 5 navi da crociera e la città sarà chiamata ad accogliere circa 9/10 mila passeggeri in una sola giornata.  La stagione alle porte segnerà anche il record per lo scalo di Golfo Aranci. Passano a 18, rispetto ai 9 dello scorso anno, gli scali previsti. Piccole navi, ma lussuosissime, che utilizzeranno il secondo scalo gallurese per le escursioni in Costa Smeralda e La Maddalena. Tra queste i velieri della Star Clippers, Le Ponant e le mini ships di Hapag – lloyd e Seabourn. Fondamentale, per la stagione alle porte, sarà la collaborazione di tutti. “Il 2012 è stato l’anno della svolta nelle strategie dell’accoglienza – conclude il Presidente della Port Authority –. Ho avuto dimostrazione di grande responsabilità ed impegno da parte del territorio. A partire da Porto Torres che, con il consorzio delle Botteghe Turritane e il Comune, ha confermato la voglia di crocierismo, con apertura dei negozi ad orario continuato e la messa in campo di iniziative per attrarre la clientela. Per chiudere con Olbia, dove commercianti e amministrazione comunale, in innumerevoli occasioni, hanno coccolato le centinaia di migliaia di crocieristi che hanno scelto di fare due passi in città. Ottimi risultati che, sono sicuro, verranno riproposti anche per questo 2013, anno durante il quale anche Golfo Aranci sarà chiamato a fare la sua parte nel mondo delle crociere”.