Costa e Carnival, 4.500 assunzioni entro il 2020

aidaperla-1

Il Gruppo Costa e la sua società madre Carnival Corporation & plc hanno annunciato circa 4.500 nuove assunzioni di personale di bordo italiano entro il 2022, che sarà impiegato in prevalenza sulle nuove navi attualmente in ordine.  In questo modo arriveranno quasi a raddoppiare il numero di dipendenti italiani presenti a bordo della loro flotta, che attualmente ammonta a circa 5.000 persone. “Carnival Corporation è tra i principali investitori esteri in Italia, un Paese strategico per la nostra crescita. Dal 1990 abbiamo fatto costruire nei cantieri italiani 68 navi per diversi brand del gruppo, mentre altre 10 unità sono attualmente in ordine o costruzione, per un investimento complessivo di circa 32 miliardi di euro” – ha dichiarato Arnold Donald, CEO di Carnival Corporation, compagnia che comprende 10 diversi marchi di crociere con circa 12 milioni di passeggeri ogni anno. L’impatto economico generato dall’azienda in Italia  è ampiamente positivo sotto molti punti di vista, a cominciare dall’occupazione e dalle nuove opportunità di lavoro. Il Gruppo Costa e Carnival Corporation sono tra i principali datori di lavoro per i marittimi italiani e garantiscono un contributo significativo ai fornitori italiani attraverso varie partnership. Nel 2016 la spesa diretta totale di Carnival Corporation in Italia è stata di circa 2 miliardi di euro. Considerata la grande richiesta di personale di bordo italiano generata alle nuove navi,  il Gruppo Costa e Carnival Corporation stanno valutando di avviare  una collaborazione con uno o più Istituti Nautici italiani. Si tratta di  una formula di successo già realizzata con l’Accademia Italiana Marina Mercantile, sia per il personale di coperta e macchina, che per il personale della parte hotel con la  recente inaugurazione dell’Accademia Ospitalità Italiana Crociere di Arenzano. Le attività del Gruppo producono inoltre altri impatti positivi sull’economia italiana. Nel 2016 le navi della flotta hanno effettuato un totale di quasi 1.000 scali in Italia, equivalenti ad un traffico di circa 2,6 milioni di passeggeri, su un totale di circa 4 milioni portati in Italia dall’intera flotta di Carnival Corporation. A questa cifra si aggiunge il contributo dato al sistema aeroportuale italiano, con un traffico di circa 250.000 passeggeri che hanno utilizzato gli aeroporti italiani con il pacchetto “volo + crociera”. Il Gruppo conferma anche la sua leadership in Europa con circa 3 milioni di ospiti portati in crociera nel 2016, il 13% in più rispetto al 2015. Un ulteriore incremento è previsto nel 2017, grazie all’arrivo di AIDAperla, nuova ammiraglia del marchio Aida Cruises, che è arrivata a Genova oggi per la prima volta.  AIDAperla sarà posizionata nel Mediterraneo sino a fine 2017, e farà scalo tutte le settimane a Civitavecchia/Roma e Livorno, per un totale di 60 scali in Italia.  Il Gruppo Costa – che comprende il marchio italiano Costa Crociere, il marchio tedesco AIDA Cruises e Costa Asia – ha attualmente 27 navi in servizio per un totale di 76.000 letti: la più grande flotta passeggeri battente bandiera italiana. L’Italia è il paese che trae i maggiori benefici dalle attività del Gruppo, soprattutto attraverso la sua sede centrale di Genova.