COSTA CROCIERE SVELA IL DESIGN DELLE CABINE SULLE NUOVE NAVI, ISPIRATO AL CONCETTO DI “ITALY’S FINEST”

Il team di progettazione, guidato dal direttore creativo Adam D. Tihany, si è ispirato a un’originale interpretazione del tema delle navi

Turku, 12 settembre 2017 Costa Crociere ha svelato il design delle cabine delle due nuove navi da 180.000 tonnellate, alimentate a LNG, la cui consegna è prevista nel 2019 e nel 2021. Le cabine, progettate dallo studio milanese Dordoni Architetti, si ispirano al tema “Italy’s Finest” che caratterizza le due navi.

Dordoni Architetti è una delle quattro società di progettazione di fama internazionale selezionate per realizzare gli interni delle nuove navi. Le altre tre sono Jeffrey Beers International, Partner Ship Design e Rockwell Group. Sotto la guida del direttore creativo Adam D. Tihany, il team di progettazione sta creando un nuovo concetto di design basato sulla storia e sulla tradizione del marchio Costa, interpretando in modo unico ed originale il concetto di “Italy’s Finest”.

Ai miei occhi Italy’s Finest è un orgoglio nazionale tramandatosi di generazione in generazione”, dichiara Tihany. “È un luogo da sogno, dove il tempo sembra rallentare. Qui lo stile è il re, la bellezza è la regina e lo spirito della gente è in grado di cambiare il mondo. Queste idee di Orgoglio, Gusto, Tempo, Stile e Spirito ci hanno aiutati a fornire un’interpretazione del tema delle navi.”

Nelle cabine, l’orgoglio nazionale incontra uno stile italiano studiato ad hoc, in un “Grand Tour” esclusivo attraverso l’Italia. Partendo dal ponte 4 con Palermo, il viaggio procede verso nord attraverso 11 ponti, dove ogni ponte è ispirato a una delle più belle e rappresentative località italiane, come Capri, Roma, Venezia, Milano, per terminare con Bellagio al ponte 17.

Gli ospiti avranno la sensazione di fare una camminata in ognuna delle città che danno il nome al ponte, grazie all’utilizzo di colori simbolici per pareti e moquette, pattern e texture tipiche, raffinati pannelli fotografici alle pareti, che faranno assaporare l’atmosfera caratteristica di ogni luogo.

Arrivando dagli ascensori e attraverso i corridoi, questo particolare design ispirato alle località italiane abbraccia gli ospiti, conducendoli sino alle loro cabine, dove è ancora presente, in maniera più sfumata: motivi, texture e colori sono ancora una volta usati per catturare il carattere e lo spirito di ogni località, per creare uno spazio confortevole, che rappresenti il tema dell’Italy’s Finest.

Entrando nelle cabine, i passeggeri vengono accolti da un pannello fotografico con televisione incorporata, che rappresenta una visione fortemente riconoscibile della città protagonista del ponte, i cui colori sono armonizzati con quelli di un disegno grafico, sempre ispirato alla città, sul rivestimento della parete opposta, per creare uno spazio omogeneo, contemporaneo e rilassante. I bagni hanno un tocco stravagante, con un rivestimento laminato simile al marmo e una parete di vetro nella doccia, studiata per aumentare la percezione dello spazio della cabina e la sua luminosità.

Come nelle città italiane i differenti stili artistici, culturali e storici si uniscono diventando un insieme ineguagliabile, così i diversi elementi delle cabine si armonizzano e si combinano per creare un ambiente unico, elegante e senza tempo: “La città in una stanza” – ha dichiarato Dordoni Archietti.

Per soddisfare la richiesta di Costa di creare un’esperienza di design autenticamente “Made in Italy”, tutti gli arredi delle cabine, l’illuminazione, i tessuti e gli accessori sono stati disegnati appositamente da Dordoni Architetti e creati in collaborazione con prestigiose aziende italiane, come Molteni&C (divani e sedie), Roda (forniture per balconi), Flos (luci decorative), Dedar e Rubelli (tessuti e tappezzeria). Questi marchi fanno parte di una squadra di 15 rinomati fornitori italiani, tra cui figurano anche aziende come Kartell, Poltrona Frau e Alessi, che daranno forma al concetto di “Italy’s Finest” sulle due nuove navi Costa.