Coppa Primavela inaugurata ufficialmente a Crotone
Oggi dalle 10 le prime regate della 32esima edizione

b67567e0-7fbc-47e3-87f9-b63fb9d0cb48

Prima di tornare sui banchi di scuola, un ultimo gioioso tuffo nel meraviglioso sport della vela.
Crotone, la “città del vento e della vela”, è pronta a vivere nove giorni di grande festa con quasi
1000 giovanissimi velisti arrivati da ogni parte d’Italia. Il Club Velico Crotone con l’organizzazione
della Federazione Italiana Vela ospita da oggi la 32ma edizione della superclassica Coppa
Primavela, e da giovedi prossimo i Campionati Giovanili delle classi in Singolo. Un totale di 846
baby atleti dello sport della vela, per una festa che si rinnova da oltre 30 anni ed è il fiore
all’occhiello dell’attività giovanile della Federazione Italiana Vela.
Un doppio evento con numeri da capogiro. Dal 27 al 29 agosto la Coppa Primavela riservata alle
classi Optimist (la piccola deriva di forma quadrata, 224 timonieri maschi e femmine divisi in tre
flotte con data di nascita: 2006 per la Coppa del Presidente; 2007 Coppa Cadetti e 2008 Coppa del
Presidente), alle tavole a vela Techno 293 (55 surfisti e surfiste), e per la prima volta alla O’Pen
BIC (barca giovanile più acrobatica, 31 barche in gara), per un totale di 310 concorrenti in
rappresentanza di 112 Società Veliche Affiliate alla FIV.
Due le basi logistiche della manifestazione: il porto turistico di Crotone, e la sede del Club Velico,
ospita la grande flotta di Optimist. La spiaggia del Club Velico Crotone Sport Beach, appena a nord
della città, ospita invece le tavole a vela e gli O’Pen BIC.
A seguire, dal 31 agosto al 3 settembre, 536 concorrenti delle classi Optimist, Laser 4.7, Laser
Radial, tavole RSX e Techno 293, O’Pen BIC e per la prima volta anche il Kiteboard, nuova specialità
in forte sviluppo, della quale si parla anche per un futuro in chiave olimpica.
Tutte le Zone FIV (la divisione territoriale in aree regionali) sono rappresentate, con il record di 41
atleti dalla IV Zona (Lazio), forti rappresentative anche dalla XIV (Trentino Alto Adige e Lago di
Garda), XIII (Friuli Venezia Giulia), III (Sardegna), VII (Sicilia).
Ad accompagnare i giovani velisti ci sono almeno 150 tecnici e allenatori, una vera spina dorsale
dell’attività giovanile della vela azzurra. L’organizzazione a terra e in mare predisposta dal Club
Velico Crotone è adeguata a questi numeri: quasi 300 volontari, 160 addetti all’assistenza dei
piccoli velisti, sia nell’accoglienza, che per il varo delle barche, che in mare. Particolarmente
studiata anche la sicurezza, con un piano e una struttura dedicata, in grado di gestire ogni esigenza
e di garantire la massima tranquillità a un così gran numero di giovanissimi atleti impegnati in
mare.
I campi di regata per la Primavela sono 3, gestiti dai rispettivi Comitati di Regata formati da 20
Ufficiali di Regata, mentre la Giuria (impegnata in acqua e a terra) è composta da 14 Giudici. Il
Principal Race Office è Giuliano Tosi, il Race Manager Giuseppe D’Amico.
L’area che ospita le barche si estende per circa 8000 metri quadrati, e comprende tre grandi
scivoli per il varo e l’alaggio per totali 480 metri quadrati e una lunghezza complessiva di oltre 40
metri. I carrelli e i pulmini delle squadre sono parcheggiati in altre aree per ulteriori 9000 metri
quadrati. Le strutture impegnate integrano anche una gru da 40 tonnellate.
Per la prima volta, alla Primavela, la FIV organizza poi il Meeting delle Scuole di Vela. Tre giovani
allievi da ciascuna Zona sono stati selezionati in eventi regionali, e daranno vita a Crotone a un
vero e proprio battesimo con il mondo delle regate: saranno a stretto contatto con i loro coetanei
regatanti, faranno a loro volta alcune regate, e soprattutto tanti giochi ispirati da Istruttori federali
alle abilità marinaresche.
Nella serata di sabato 26 i momenti iniziali della kermesse: alle 18 l’inaugurazione della nuova
sede del Club Velico Crotone, con lo spettacolare “unveiling” delle pareti del circolo, decorate da
alcune pitture autografe dell’artista Emiliano Ranieri e di Hergosum, coperte da grandi teli
cartacei, rimossi proprio dagli stessi giovani velisti, dopo il taglio del nastro e i saluti delle massime
autorità.
A seguire dalle 18,30 la cerimonia di apertura della Coppa Primavela, con la classica sfilata delle
squadre delle 15 Zone FIV sul lungomare di Crotone, chiusa dai 14 atleti della VI Zona ospitante, la
Calabria, e la parte finale in Piazza Marinai d’Italia. Qui musiche di gruppi crotonesi e danze in
costume magno-greco, interventi di autorità e saluto dei rappresentanti del CONI e del
Presidente della FIV Francesco Ettorre.