Contship, soddisfascente il bilancio del 2012

contship

Movimentati nei terminal portuali 4.631.000 teu

Grazie all’aumento dei traffici che ha caratterizzato il secondo semestre dell’anno il Contship Italia chiude il 2012 con risultati operativi soddisfacenti in vista di un 2013 che, nelle parole di Cecilia Eckelmann – Battistello, Presidente del Gruppo, “sarà un anno ancora più complesso di quanto visto negli anni precedenti quando gli effetti della crisi hanno iniziato a manifestarsi”.

A trainare i risultati, soprattutto la performance del Medcenter Container Terminal a Gioia Tauro, che chiude l’esercizio con un incremento del 18% (2.721.000 teu). In aumento anche i volumi movimentati da Cagliari International Container Terminal che crescono del 4% (582 mila teu). In linea con il contesto macroeconomico i risultati degli scali di destinazione finale con le flessioni di La Spezia (-9%, 990 mila teu), Ravenna (-4%, 191 mila teu) e Salerno (-14%, 147 mila teu). Sostanzialmente stabili i volumi trasportati dal network intermodale nazionale ed internazionale della Sogemar e della Hannibal con 3.900 treni blocco operati (-1,2%, 247 mila teu); Oceangate Italia, la nuova società di trazione ferroviaria per il trasporto dei container chiude il primo anno di attività con oltre 817 mila terni-Km.

Nel ribadire l’intenzione a proseguire i propri piani di sviluppo il presidente del Gruppo ha auspicato “una maggiore attenzione da parte delle istituzioni verso un settore che genera lavoro e sviluppo da molti anni”.