Continua senza interruzione l’attività di vigilanza e controllo della Guardia Costiera di Napoli

cp-controlli

Napoli, 28 agosto 2019 – Continua senza sosta l’attività degli uomini della Capitaneria di Porto –Guardia Costiera di Napoli, agli ordini dell’Amm. Vella,   nelle varie attività operative, che si svolgono sia in mare che a terra.  Le unità navali della Guardia Costiera sono costantemente impegnate nella vigilanza in mare, oltre a garanzia della salvaguardia della vita umana, anche nella verifica del rispetto delle norme in materia di sicurezza della navigazione da parte delle numerose imbarcazioni che affollano il golfo di Napoli, specialmente delle norme che disciplinano la distanza minima di navigazione dalla costa, e nella vigilanza delle aree marine protette e dei siti marini, tutelati dalle norme ambientali.

L’attività a terra  svolta dai Team ispettivi della Guardia Costiera  è invece rivolta principalmente alla verifica dell’osservanza delle procedure di imbarco dei numerosissimi passeggeri che in questi giorni transitano sulle banchine dello scalo partenopeo, per raggiungere le isole del Golfo, la Sicilia e la Sardegna. In particolare, i controlli vengono estesi anche alle emissione dei gas di scarico delle navi in sosta.

Proprio nella giornata odierna, il team  della capitaneria di porto di napoli, appositamente addestrato per la verifica del contenuto di zolfo presente nei  combustili utilizzati dalle navi all’ormeggio, si è’ recato a bordo della nave traghetto passeggeri “KRITI I”, di bandiera greca, della societa’ Grandi Navi Veloci, che opera il servizio di linea con le isole eolie, ed ha eseguito il prelievo di un campione di combustibile, per l’analisi presso il laboratorio accreditato, al fine di verificare il tenore di zolfo contenuto nel combustibile.

L’attivita’ di vigilanza e di controllo degli uomini e delle unita’ navali della Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Napoli continuera’ senza soluzione di continuita’, a tutela della legalita’ e a garanzia della sicurezza dei passeggeri e degli utenti che, numerossissimi, affollano i nostri mari.