Con il successo della Golfo dei Poeti Cup gettate le basi per una grande Veleggiata dell’Alto Tirreno

dal Parco delle Cinque Terre al Parco delle Apuane

Nonostante la mancanza di vento abbia condizionato l’agonismo della regata, la Veleggiata della prima edizione della Golfo dei Poeti Cup ha offerto, dopo la Notte Bianca organizzata dal Comune della Spezia, uno spettacolo mai visto nel mare davanti alla città con 420 velisti nel campo di gara salutati dai sorvoli di due ultraleggeri.

E sono questi equipaggi ad aver posto le basi per un evento che si ripeterà ogni anno con l’obiettivo di creare anche nell’Alto Tirreno una sempre più imponente Veleggiata a similitudine dui quanto avviene in Adriatico e con base alla radice del Santuario dei cetacei lungo la costa che va dal Parco delle Cinque Terre al Parco delle Apuane, con epicentro nel Golfo della Spezia, di Lerici e di Portovenere e con capofila i Circoli della Spezia, Lerici e Marina di Carrara.

Con la Veleggiata, che si è svolta sotto la regia di Attilio Cozzani e di Davide Sampiero, si sono conclusi i nove giorni dedicati alla vela durante i quali si sono disputate sei gare, iniziate a Marina di Carrara con il Circuito Homerus per poi svilupparsi negli storici Trofei Fiorillo e Mariperman a Lerici e alla Spezia, città alla quale, per il sostegno all’evento, la Federazione Italiana Vela ha donato, la sua bandiera consegnata dal presidente Fiv-Quarta Zona, Andrea Leonardi, al sindaco Pierluigi Peracchini.

E mentre si svolgeva la Veleggiata il Villaggio della Vela e il Molo Italia si coloravano con l’esposizione do ventiquattro auto d’epoca, alcune uniche le altre davvero rare, del Club Balestrero di Lucca, mentre sempre sul Molo Italia sono state sostenute le visite al veliero Nave Italia messo a disposizione dalla Marina Militare che ha fortemente collaborato alla Golfo dei Poeti Cup.

Ma domenica è stata anche la giornata più significativa anche per gli eventi collaterali a terra che, insieme a quelli in mare, ha visto la partecipazione di 260 i corridori della Cicloturistica dedicata a Franco Buratti con il sogno di riprendere la Grand Fondo delle Cinque Terre, che ha affrontato un impegnativo itinerario dalle Cinque Terrea Levanto e alla Val di Vara con arrivo alla Spezia.

E sono stati 300 i podisti che hanno preso parte alla 10km in città, poi premiati al Villaggio della Vela presente il presidente nazionale della Federazione di Atletica Leggera Stefano Mei. Questi i risultati: nella classifica maschile primo Celestin Ndikumana, secondo Daniele Meucci e terzo Abdellah Latam, nella classifica femminile prima Valentina Gemetto seconda Teresian Omosa, terza Giovanna Selva.

In conclusione i responsabili dell’organizzazione della Golfo dei Poeti Cup Giorgio Balestero, Gianfranco Bianchi e Davide Bendinelli, hanno subito dichiarato che “il successo della prima edizione ci vedrà da subito al lavoro per preparare l’edizione 2024” e hanno confermato che la prospettiva è di far diventare l’appuntamento “la Veleggiata dell’Alto Tirreno”.