CNDCEC-ASSOPORTI:
Protocollo d’intesa per l’economia Portuale

dagostino

L’accordo prevede l’analisi di problematiche che coinvolgono il settore e l’elaborazione di proposte comuni.

Roma , 17 luglioÈ stato sottoscritto un protocollo d’intesa tra l’Associazione dei Porti Italiani (ASSOPORTI) e il Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili (CNDCEC).

Lo scopo dell’accordo è quello di lavorare congiuntamente su iniziative che possano essere di supporto all’economia portuale italiana.

Tra le prime azioni individuate ci sono l’organizzazione di eventi scientifici relativi all’economia del mare e l’intermodalità, analisi di problematiche che coinvolgono il settore e l’elaborazione di proposte comuni.

“Il protocollo – afferma Zeno D’Agostino, presidente di ASSOPORTI – rappresenta un utile strumento per la portualità nazionale, che potrà da oggi usufruire della collaborazione di ulteriori professionisti impegnati nel settore.

Saranno messe insieme competenze diverse al fine di mappare processi e formare nuove professionalità”.

“Il nostro Consiglio nazionale commercialisti e degli esperti contabili – commenta il suo presidente Massimo Miani – intende valorizzare le competenze professionali del commercialista nell’ambito dei temi legati all’economia del mare e della logistica portuale ai fini dello sviluppo del cluster, fornendo adeguato supporto specialistico sia agli operatori economici nella loro evoluzione verso nuovi processi produttivi, sia ai porti per lo studio delle problematiche di ordine generale relative alle tematiche proprie della professione”.