MSC e Fincantieri celebrano il float out di Msc Seashore

Ginevra e Monfalcone (GO), 20 agosto 2020 – Questa mattina presso lo stabilimento Fincantieri di Monfalcone si è tenuto il float out di MSC Seashore. Un momento particolarmente importante nel processo di costruzione della nave, ovvero quando la nave tocca l’acqua per la prima volta per poi proseguire nelle successive fasi della costruzione.
MSC Seashore con i suoi 339 metri sarà la nave più lunga della Compagnia e la più grande mai costruita in Italia. Oggi la nave è stata spostata in un altro bacino del cantiere di Monfalcone dove proseguirà i lavori di  realizzazione degli interni fino alla sua consegna prevista a luglio 2021.
MSC Seashore sarà la terza di quattro navi dell’innovativa classe Seaside, dopo MSC Seaside e MSC Seaview, varate rispettivamente nel 2017 e nel 2018, e la prima di due navi appartenenti alla generazione Seaside Evo che rispetto alle precedenti presentano spazi pubblici completamente ridisegnati, più cabine e un più alto rapporto spazio esterno per ospite di qualsiasi altra nave della flotta della Compagnia.
Oltre il 65% della nave è stato migliorato tanto da rendere MSC Seashore un prototipo di nave ancora più avanzato, anche rispetto alle sue navi gemelle.
Giuseppe Bono, CEO di Fincantieri, ha commentato: “Il primo galleggiamento è sempre stato uno dei momenti più ricchi di soddisfazione per chi – come noi – si occupa di costruire navi.
È anche l’occasione per rilanciare ulteriormente l’impegno di tutti, perché quando la nave tocca il mare molto lavoro è già stato realizzato, ma ce n’è ancora molto da fare.
Questo vale ancora di più per MSC Seashore, che diventerà la nuova ammiraglia di MSC Crociere: una nave da record, che punta sull’innovazione, sulla tecnologia e sul design, sottolineando ancora una volta la leadership di Fincantieri”.
Ha concluso Bono: “La situazione di incertezza che stiamo vivendo in tutto il mondo aggiunge ancora pià rilievo a questa giornata, che fa ben sperare non solo per MSC Crociere e per la nostra società, ma per l’intero settore crocieristico“.
Pierfrancesco Vago, Executive Chairman, di MSC Cruises ha dichiarato: Siamo impegnati nella realizzazione del nostro piano di espansione della flotta e con la presentazione di nuovi prototipi di classe che, ogni volta, ci spinge ad innovare e a stabilire nuovi standard nel settore. MSC Seashore sarà infatti la più grande e innovativa nave da crociera mai costruita in Italia, dotata delle più recenti e avanzate tecnologie ambientali attualmente disponibili. Sarà anche una delle due nuove navi che saranno consegnate nel 2021, confermando così la nostra fiducia nelle prospettive di crescita a lungo termine del settore – come dimostrano anche il ritorno in servizio della nostra prima nave all’inizio di questa settimana e gli investimenti effettuati nel nostro nuovo protocollo operativo per la salute e la sicurezza che sta già definendo un nuovo standard per il settore.”.
Tecnologia ambientale di ultima generazione-La nave ha una stazza lorda di 169.500 tonnellate, una capacità massima di 5.877 passeggeri e sarà equipaggiata con le più recenti tecnologie per ridurre l’impatto ambientale.
MSC Seashore sarà dotata di un sistema all’avanguardia di riduzione catalitica selettiva (SCR) che consente di ridurre gli ossidi di azoto del 90% e di un sistema avanzato di trattamento delle acque reflue di nuova generazione (AWTS) per trattare le acque di scarico con una qualità molto elevata e il prodotto finale è un’acqua di alta qualità che è di livello migliore rispetto alla maggior parte degli standard previsti per i rifiuti urbani nel mondo.
Queste caratteristiche si aggiungeranno ad altre efficaci tecnologie ambientali implementate su MSC Seashore, e su tutta la flotta della Compagnia, per ridurre al minimo l’impatto ambientale e assicurare emissioni ancora più pulite. Tra queste ci sono sistemi ibridi all’avanguardia per la depurazione dei gas di scarico (EGCS) che rimuovono il 98% di ossido di zolfo dalle emissioni; sistemi avanzati di gestione dei rifiuti; sistemi di trattamento delle acque di sentina approvati dalla Guardia Costiera degli Stati Uniti; sistemi di ultima generazione per la prevenzione degli sversamenti di petrolio dalla sala macchine e altri significativi miglioramenti dell’efficienza energetica – dai sistemi di recupero del calore all’illuminazione a LED. Inoltre, MSC Crociere ha attualmente in ordine tre navi a GNL, una delle quali è attualmente in costruzione.
MSC Seashore sarà inoltre dotata di un sistema di alimentazione dell’energia da terra che, durante l’ormeggio, può collegare la nave alla rete elettrica locale riducendo ulteriormente le emissioni in aria.  Questa caratteristica è disponibile per l’intera flotta di MSC Crociere e, dal 2017, è uno standard per tutte le navi di nuova costruzione della Compagnia.
Un design arricchito e migliorato-MSC Seashore, come le altre navi della classe Seaside, offre una serie di caratteristiche di design mozzafiato e di grande impatto per consentire agli ospiti di entrare in contatto con il mare, come lo spettacolare Ponte dei Sospiri, i meravigliosi ascensori panoramici a poppa e le eleganti promenade in vetro.
Alcune delle migliorie includono l’estensione della lunghezza della nave per ulteriori 16 metri, 10.000 metri quadrati di spazi di coperta per un’esperienza di bordo ancora più spaziosa, un MSC Yacht Club più grande – il concept di “nave nella nave” – e un flusso di ospiti più fluido con due punti di incontro posizionati nella parte centrale e a prua della nave.
MSC Seashore offrirà una più ampia gamma di alloggi con più suite, tra cui 28 suite a schiera, due suite con idromassaggio privato e l’MSC Yacht Club vedrà due nuove categorie di cabine con 41 Grand Suite Deluxe e due Suite armatoriali con idromassaggio.
Le famiglie potranno soggiornare in cabine multiple che collegano due o tre cabine adiacenti e possono ospitare da sei a dieci persone, inoltre saranno disponibili cabine più grandi e spaziose per gli ospiti con disabilità (75 in totale).
Saranno introdotti due nuovissimi ristoranti e cinque ristoranti di specialità saranno ubicati in una nuova posizione per consentire ai passeggeri di sedersi sulla promenade mozzafiato della nave, in modo da offrire una maggiore vista sul mare mentre cenano all’aperto.
MSC Seashore avrà un nuovo salone a due piani a poppa, un casinò più grande e 20 differenti bar, caffè e lounge.  La nave sarà caratterizzata da un nuovo design della piscina di poppa, da una piscina interna più grande e da un nuovo parco acquatico interattivo che offrirà esperienze emozionanti per gli ospiti di tutte le età. I club per i ragazzi e adolescenti avranno spazi dedicati e saranno separati da una zona per bambini più grande.
La nave sarà dotata della più recente tecnologia incentrata sul cliente con MSC for Me disponibile su più canali digitali, offrendo agli ospiti un modo facile e intuitivo per pianificare e prenotare le attività che più gli interessano. Gli ospiti potranno accedere alle informazioni attraverso una serie di touchpoint digitali, tra cui un’utile app, una TV interattiva in cabina, schermi interattivi in tutta la nave e ZOE, l’assistente di crociera virtuale, disponibile in ogni cabina.
Per l’estate del 2021, tutte e tre le navi della classe Seaside saranno impiegate insieme nel Mediterraneo occidentale. Queste navi sono state progettate per i climi più caldi, rendendole perfette per la stagione estiva e per gli ospiti che vogliono godersi il sole e la splendida vista sul mare.
MSC Seashore proporrà il popolare itinerario delle “Sei Perle” scalando le città italiane di Genova, Napoli (con visite a Pompei), Messina, La Valletta (Malta), Barcellona (Spagna) e Marsiglia (Francia). MSC Seaside e MSC Seaview opereranno i popolari itinerary di sette notti nel Mediterraneo Occidentale facendo home port a Genova.

Costa Crociere riparte a settembre con due nuovi itinerari in italia

Dal 6 settembre Costa Deliziosa partirà da Trieste per visitare Bari, Brindisi, Corigliano-Rossano, Siracusa e Catania. Il 19 settembre sarà la volta di Costa Diadema da Genova, alla scoperta di Civitavecchia/Roma, Napoli, Palermo, Cagliari e La Spezia.
Genova, 20 agosto 2020 – Costa Crociere presenta due nuovi itinerari per la ripartenza delle sue crociere a settembre, dedicati alla riscoperta, in sicurezza, del meglio dell’Italia.
Il primo itinerario è quello di Costa Deliziosa, che dal 6 settembre sino al 27 settembre partirà tutte domeniche da Trieste, visitando cinque destinazioni del Sud Italia ricche di fascino, storia e cultura: Bari, Brindisi, Corigliano-Rossano, Siracusa e Catania.
Il secondo itinerario è di Costa Diadema, che partirà il 19 settembre da Genova per fare scalo in magnifiche città d’arte e destinazioni balneari italiane nel Mediterraneo occidentale: Civitavecchia/Roma, Napoli, Palermo, Cagliari e La Spezia.
I due nuovi itinerari di Costa Crociere sono riservati solo agli ospiti italiani, in modo da garantire una ripartenza responsabile e nel massimo della sicurezza, vista la recente evoluzione dello scenario epidemiologico. Le partenze disponibili al momento sono il 6, 13, 20 e 27 settembre per Costa Deliziosa e il 19 settembre per Costa Diadema. Saranno in vendita sul sito web della compagnia (www.costacrociere.it) e nelle agenzie di viaggi a partire dalla prossima settimana. Gli ospiti già prenotati riceveranno maggiori informazioni a riguardo delle loro crociere nel corso dei prossimi giorni.
Le destinazioni comprese negli itinerari delle due navi potranno essere visitate esclusivamente con escursioni protette organizzate da Costa. L’itinerario di Costa Deliziosa è davvero unico perché consente di scoprire in un’unica vacanza un’incredibile varietà di proposte. Si passa dalle atmosfere mitteleuropee di Trieste, alle meraviglie barocche di Catania, con lo spettacolo dell’Etna; dal centro storico di Bari con le sue caratteristiche vie, alla spettacolare isola di Ortigia a Siracusa; dal centro storico di Brindisi, punto di partenza per visitare anche il Salento, al museo della liquirizia e al Parco Nazionale della Sila di Corigliano-Rossano. Tramite le escursioni Costa si potranno inoltre visitare vere e proprie meraviglie in prossimità dei porti di scalo, come Lecce, Ostuni, Otranto, Taormina, Noto, Modica, Ragusa, Sibari, con percorsi gastronomici per gustare i piatti della tradizione locale. L’itinerario di Costa Diadema permette di godersi città straordinarie per cultura e storia, insieme a destinazioni balneari con sole e mare stupendi. Genova, Roma, Napoli e Palermo rappresentano infatti veri e propri simboli di quanto di meglio l’Italia abbia da offrire come città d’arte. A Cagliari e La Spezia si potranno sia trascorrere giornate in spiagge stupende come quella del Poetto in Sardegna, sia visitare destinazioni incantevoli come Firenze, Pisa, Lerici e le Cinque Terre.
Sempre nell’ottica di offrire vacanze da vivere in serenità, nel rispetto della sicurezza di ospiti, equipaggio e comunità locali, la compagnia ha messo a punto per la propria flotta il Costa Safety Protocol, un protocollo che contiene nuove procedure operative adeguate alle esigenze di risposta alla situazione COVID-19, relative a ogni aspetto dell’esperienza in crociera, sia a bordo sia a terra. Le procedure sono state studiate con il supporto scientifico di esperti indipendenti in Sanità, e sono conformi ai protocolli sanitari definiti dalle autorità italiane ed europee (EU Healthy Gateways). Il protocollo sarà costantemente aggiornato sulla base della evoluzione dello scenario e delle conoscenze mediche.
La compagnia desidera anche ringraziare le autorità di bandiera nazionali, le Regioni, le istituzioni locali, le autorità sanitarie, le Capitanerie di Porto, le autorità di sistema portuale, i terminal e il RINA, con le quali sta collaborando assiduamente per un’applicazione responsabile, puntuale e ben organizzata delle nuove normative e dei protocolli approvati dal Governo italiano per la ripartenza delle crociere in tutti i porti di scalo dei nuovi itinerari di Costa Deliziosa e Costa Diadema.
Costa Crociere continuerà a tenere costantemente monitorato lo scenario epidemiologico, con l’obiettivo, lavorando insieme alle autorità preposte, di offrire ulteriori itinerari a partire da ottobre 2020, con un numero crescente di navi.
SCALI CROCIERE COSTA SETTEMBRE 2020   Costa Deliziosa: Trieste: 6, 13, 20, 27 settembre, 4 ottobre. Bari: 7, 14, 21, 28 settembre. Brindisi: 8 ,15, 22, 29 settembre Corigliano-Rossano: 9, 16, 23, 30 settembre Siracusa: 10, 17, 24 settembre; 1 ottobre. Catania: 11, 18, 25 settembre, 2 ottobre.   Costa Diadema: Genova: 19, 26 settembre. Civitavecchia: 20 settembre. Napoli: 21 settembre. Palermo: 22 settembre. Cagliari: 23 settembre. La Spezia: 25 settembre.

Msc crociere posticipa la partenza di Msc Magnifica al 26 settembre

Ginevra, Svizzera – 24 agosto 2020 – MSC Crociere ha annunciato oggi che purtroppo dovrà posticipare la partenza di MSC Magnifica al prossimo 26 settembre.
Vista la recente introduzione di ulteriori test per i cittadini italiani che si sono recati in Grecia e in virtù del fatto che l’itinerario della nave comprende ben tre scali nel Paese, la compagnia sta registrando a numerose cancellazioni e una flessione della domanda. In forza di ciò si è dovuta assumere la decisione di posticipare di quattro settimane la ripartenza della nave.
MSC Crociere è fiduciosa che le prenotazioni torneranno a crescere nelle prossime settimane proprio grazie al fascino dell’itinerario proposto.
Le vendite di MSC Magnifica sono aperte ai residenti dell’area Schengen, anche se si prevede che in questa prima fase di riavvio delle operazioni la maggior parte degli ospiti sarà costituita da cittadini e residenti in Italia.
La prima crociera partirà da Bari, Italia, con itinerario invariato, il prossimo 26 settembre.
Gli ospiti interessati dalle crociere cancellate (dal 26 agosto al 19 settembre) saranno riprotetti su un’altra crociera – in particolare su MSC Grandiosa, che attualmente naviga nel Mediterraneo occidentale – o potranno ricevere un Future Cruise Credit (FCC) con la possibilità di trasferire l’intero importo pagato per la crociera cancellata su una futura crociera a loro scelta – su qualsiasi nave, per qualsiasi itinerario – fino alla fine del 2021.
MSC Grandiosa offre attualmente crociere di 7 notti con imbarco nei porti italiani di Genova, Civitavecchia, Napoli e Palermo e con scalo a La Valletta (Malta).
MSC Crociere conferma anche che lo scorso mese sono stati annunciati i dettagli della prossima stagione invernale 2020/2021, che offre oltre 90 diversi itinerari che comprendono i Caraibi, il Mediterraneo, il Golfo Persico, il Sud Africa, il Sud America e l’Asia – tutte regioni in cui MSC Crociere opera da sempre.
Gli itinerari variano da due a 24 notti cui si aggiunge la terza MSC World Cruise in partenza a gennaio 2021 oltre ad un ampio programma di Grand Voyages.
 
 
 
 

AIDA Crociere riprenderà le operazioni di crociera con i viaggi autunnali e invernali

La principale compagnia di crociere della Germania inizierà le crociere sull’Isola delle Canarie a novembre, le crociere nel Mediterraneo occidentale e in Oriente a metà dicembre e si estenderà fino a novembre Rostock, Germania, 28 agosto 2020 – AIDA Cruises, la principale compagnia di crociere in Germania e una parte di Carnival Corporation & plc, ha annunciato oggi che offrirà crociere questo autunno e inverno che combinano il fascino di un viaggio in crociera con un’esperienza di vacanza indimenticabile a diverse destinazioni popolari.
A causa della pandemia di coronavirus, le condizioni non sono attualmente in vigore nei paesi europei vicini della Germania, soprattutto nel nord con la Norvegia e la Danimarca o gli Stati baltici. Per molte destinazioni lontane al di fuori dell’Europa, la Repubblica federale di Germania ha emesso un avviso di viaggio o i rispettivi paesi hanno vietato le chiamate di navi da crociera fino al 2021. Di conseguenza, l’azienda ha cancellato le sue crociere precedentemente annunciate per settembre e ha aggiornato il suo programma autunno e inverno 2020-2021 per fornire ai suoi ospiti e partner di vendita più tempo per pianificare e prenotare le vacanze per un ritorno sicuro e piacevole alle vacanze in crociera.
Come prima nave della flotta AIDA a iniziare la navigazione, AIDAmar si farà strada il 1 novembre 2020,per i viaggi di sette giorni verso le Isole Canarie,una destinazione popolare tra i vacanzieri tedeschi.
AIDAperla seguirà il 7 novembre 2020e assumerà il programma di viaggio originariamente previsto per AIDAnova. I viaggi di AIDAmar inizieranno e termineranno a Las Palmas, Gran Canaria. Per i viaggi con AIDAperla, oltre a Las Palmas, AIDA Cruises offrirà un secondo porto di partenza con Santa Cruz de Tenerife.
Nel Mediterraneo Occidentale, AIDA Cruises riprenderà le operazioni di navigazione con AIDAstella il 12 dicembre 2020,dove la nave partirà da Palma, Maiorca, in crociere di sette giorni verso alcune delle più belle città del Mediterraneo occidentale.
I tesori dell’Oriente sono al centro della scena durante le sette giorni di crociere AIDAprima che saranno offerte a partire dall’11 dicembre 2020, da Dubai (Emirati Arabi Uniti)e dal 15 dicembre 2020, da Abu Dhabi (Emirati Arabi Uniti).
“Anche se attualmente non è possibile per le navi da crociera chiamare in Norvegia, che è così importante per i nostri viaggi a nord, siamo fiduciosi che le prime navi AIDA dalla Germania saranno in grado di viaggiare di nuovo verso il Nord Europa all’inizio del 2021,” dice Felix Eichhorn, presidente di AIDA Crociere.
AIDA Cruises è in stretto contatto con le autorità responsabili e le compagnie aeree per preparare il riavvio dei suoi viaggi nei mesi di novembre e dicembre.
Sostenuta dal tema “Con certezza la vacanza più bella”, l’azienda fornisce informazioni sulle misure di protezione rafforzate contro COVID-19.
Tutte le crociere AIDA si svolgono nel rispetto dei requisiti delle rispettive autorità sanitarie internazionali e nazionali, nonché degli standard sanitari e igienico-sanitari migliorati di AIDA Cruises.
La rinomata società di test indipendente SGS Institut Fresenius e la società di classificazione DNV-GL hanno rivisto e confermato gli standard sanitari e igienico-sanitari migliorati e i processi di misure preventive che AIDA Cruises implementerà per il riavvio delle operazioni di crociera.
Tutte le crociere AIDA possono essere prenotate presso le agenzie di viaggio, con il centro clienti AIDA al numero di telefono 0381/202 707 07, o online al www.aida.de.
A causa dell’attuale pandemia, degli eventi delle ultime settimane in Germania e delle relative restrizioni di viaggio nei paesi europei vicini, in particolare nei paesi dell’Europa settentrionale come Norvegia e Danimarca,così come negli Stati baltici, AIDA Cruises è arrivata alla conclusione che, nonostante i suoi preparati attenti, le condizioni per un riavvio sicuro e responsabile non sono ancora in atto.
AIDA Cruises deve purtroppo prolungare la sua pausa in funzione e tutti i brevi viaggi con AIDAblu da Kiel, i viaggi con AIDAperla con date di partenza del 12, 19 e 26 settembre da Amburgo,così come tutti i viaggi fino al 31 ottobre 2020incluso, saranno cancellati. Inoltre, tutti gli altri viaggi previsti per la stagione autunnale e invernale per il 2020 e il 2021 nel Mediterraneo occidentale, nelle Azzorre, nelle Isole Capo Verde e nell’Europa settentrionale non avranno luogo.
AIDA Cruises si rammarica molto anche di aver cancellato tutte le crociere a lunga percorrenza della stagione autunnale e invernale per il 2020 e il 2021 nelle seguenti destinazioni:
Caraibi (comprese le crociere in transito) con AIDAdiva, AIDAluna e AIDAperla Africa australe (comprese le crociere in transito) con AIDAmira Sud-est asiatico (comprese le crociere in transito) con AIDAbella e AIDAvita Oceano Indiano (comprese le crociere in transito) con AIDAblu Orienta con AIDAprima fino all’8 dicembre 2020 incluso Tutti gli ospiti il cui viaggio non può aver luogo saranno informati immediatamente.

Crociere: Seabourn annuncia ulteriori cancellazioni di viaggio per tre navi

Modifiche agli itinerari per la nuova nave da spedizione Seabourn Venture
Seattle, 31 agosto 2020 - Seabourn, il resort ultra-lusso in mare, ha annunciato oggi che annullerà ulteriori viaggi per tre navi da crociera nella sua flotta come parte della sua pausa nelle operazioni navali globali. L’annuncio si applica a Seabourn OvationSeabourn EncoreSeabourn Quest con ogni nave con una data diversa “efficace fino a”. I dettagli specifici sono i seguenti:
Seabourn Ovation: con la pausa operativa in vigore fino al 3 gennaio 2021 Seabourn Encore: con la pausa operativa in vigore fino al 6 gennaio 2021 Seabourn Quest: con le sue operazioni pausa efficace fino al 10 maggio 2021. Seabourn annuncia anche una data di consegna riveduta per la sua nuova nave da spedizione ultra-lusso appositamente costruita, Seabourn Venture, che è ora prevista per il 1 dicembre 2021. Il ritardo è dovuto alla chiusura dei cantieri navali a T. Mariotti all’inizio di quest’anno come parte delle risposte al COVID-19, che ha provocato interruzioni del processo complessivo di costruzione e finitura della nave.
Il marchio ha annunciato che Seabourn Quest gestirà l’esperienza della linea 2021-2022 premiata in Antartide. Seabourn Venture debutterà nel dicembre 2021 con una serie di primi viaggi “Norwegian Winter” dove potranno vedere l’aurora boreale. Gli ospiti potranno effettuare un futuro deposito crociere sui nuovi itinerari dell’aurora boreale.
I dettagli sulla stagione inaugurale riveduta per Seabourn Venture sono attualmente in fase di finalizzata e saranno annunciati in ottobre. Il marchio ha aperto una lista d’attesa per gli ospiti interessati ai viaggi da dicembre 2021 ad aprile 2022. Gli ospiti attualmente prenotati per il viaggio inaugurale per Seabourn Venture avranno l’opportunità di navigare sul nuovo itinerario inaugurale su base prioritaria prima che sia aperto per la vendita al pubblico. Ulteriori dettagli sulla riprenotazione per altri viaggi Seabourn Venture interessati saranno condivisi con ospiti prenotati e consulenti di viaggio a metà ottobre.
A causa della ridistribuzione di Seabourn Quest in Antartide,la linea sta annullando i viaggi del Canale di Panama di Seabourn Questprevisti per il 7 novembre – 19 dicembre 2021.
Seabourn sta continuando a valutare i tempi per riprendere le operazioni sull’Odissea di Seabourn nei Caraibi. Come cortesia per gli ospiti prenotati il dicembre crociere a bordo di Seabourn Odyssey, il pagamento finale sarà ora dovuto 60 giorni prima della partenza.
Seabourn aveva precedentemente annunciato una pausa nelle sue operazioni navali globali dal 14 marzo al maggio 2021, a seconda della nave, annullando di fatto tutti i viaggi per quelle navi programmate per operare durante quel lasso di tempo. La decisione di annullare ulteriori viaggi è un’azione proattiva per affrontare le circostanze che continuano ad evolversi dalla risposta globale alla situazione di COVID-19.
“La nostra massima priorità è la salute, la sicurezza e il benessere dei nostri ospiti, dell’equipaggio e delle persone nelle destinazioni. Riconosciamo il lungo lead time per pianificare un’esperienza ultra-lusso seabourn e con questo in mente, annunciamo proattivamente la cancellazione di questi viaggi aggiuntivi,” ha detto Josh Leibowitz, presidente di Seabourn. “Stiamo lavorando a stretto contatto con i consulenti scientifici e medici, nonché con i nostri mercati di origine e di destinazione per sviluppare protocolli per il ritorno definitivo alle operazioni.”
Seabourn comunicherà i cambiamenti per i viaggi previsti per la partenza nel periodo di estensione con tutti gli ospiti prenotati e i loro consulenti di viaggio.
Ospiti che sono attualmente confermati in uno dei viaggi interessati sull’Antartide di Seabourn Quest, Le crocieredel Canale di Panama , Sud America e Transatlantico in programma tra il 7 novembre 2020 e il 25 aprile 2021, saranno automaticamente riaccono nella stessa suite nello stesso viaggio durante la stagione 2021-2022 di Seabourn Quest,a tasso pagato, entro 30 giorni, oltre a ricevere un credito a bordo che viene calcolato in base alla durata del viaggio. Il credito di bordo è di 300 dollari per suite per viaggi fino a 20 giorni di lunghezza e 500 dollari per suite per viaggi di 21 giorni o più.
Gli ospiti prenotati sulle crociere impattate su Seabourn Encore e Seabourn Ovation saranno automaticamente cancellati e tutti gli ospiti riceveranno Future Cruise Credits. Possono anche richiedere un rimborso completo dei fondi versati a Seabourn. I dettagli specifici sono i seguenti:
Pagato per intero: gli ospiti pagati per intero riceveranno il 125% di Future Cruise Credit della tariffa base della crociera pagata a Seabourn. Gli ospiti possono anche richiedere un rimborso completo dei fondi versati a Seabourn. Prenotazioni depositate: gli ospiti con prenotazioni depositate riceveranno un Credito crociera Futuro del valore del 125% dell’importo del deposito pagato, fino alla tariffa base della crociera pagata a Seabourn. Gli ospiti possono anche richiedere un rimborso completo dei fondi versati a Seabourn. Il Future Cruise Credit è valido per 12 mesi dalla data di emissione e può essere utilizzato per prenotare le crociere in partenza fino al 31 dicembre 2022. L’importo degli acquisti di tariffe non crociere può essere trasferito a una nuova prenotazione. In alternativa, gli ospiti possono richiedere un rimborso dei fondi versati a Seabourn, che saranno rimborsati alla forma originale di pagamento.
Agli ospiti e ai loro consulenti di viaggio verranno inviati dettagli specifici applicabili alla loro prenotazione. Seabourn chiede agli ospiti e ai consulenti di viaggio di utilizzare prima le risorse online disponibili sul proprio sito web piuttosto che chiamare il Reservation Call Center per informazioni sulle cancellazioni dovute alla possibilità di elevati volumi di chiamate e al potenziale di lunghi tempi di attesa in attesa.

Msc Crociere ringrazia la sanità mondiale per il lavoro instancabile mostrato nella lotta contro la pandemia

La Compagnia dedica un programma speciale di tariffe fortemente scontate a tutti i professionisti della sanità, che hanno operato in prima linea o dietro le quinte, e alle loro famiglie
Ginevra, 1 settembre 2020 – MSC Crociere ha presentato oggi un programma di tariffe fortemente scontate valido a livello globale, e in vigore sino alla fine del 2021, dedicato in maniera specifica a tutti i professionisti della sanità che hanno operato, in prima linea e dietro le quinte, contro la pandemia da Covid-19. L’iniziativa vuol essere un modo concreto per ringraziare tutti coloro che hanno contribuito in maniera così significativa alla lotta contro la pandemia globale dando ad essi la possibilità di godersi, quando saranno pronti, una vacanza meritata insieme ai loro cari.
Pierfrancesco Vago, Executive Chairman di MSC Cruises, ha dichiarato: “Siamo un’azienda familiare e pensiamo sia doveroso trovare un modo adeguato per esprimere in maniera tangibile il nostro più sentito ringraziamento a tutti gli operatori sanitari del mondo, e alle loro famiglie, per la dedizione instancabile e disinteressata, la professionalità e il coraggio mostrato nell’affrontare la pandemia globale. Grazie, quindi, a tutti coloro che hanno operato in prima linea e dietro le quinte, a medici, infermieri e farmacisti, a chi ha lavorato nei laboratori di ricerca e a tutti gli operatori sanitari, a tutti i livelli. Il loro lavoro e la loro dedizione hanno contribuito, inoltre, ad aprire la strada alla definizione del nuovo protocollo per la salute e la sicurezza messo a punto da MSC Crociere, che è stato recentemente implementato con la partenza di MSC Grandiosa, la prima nave della flotta a tornare operativa per accogliere i nostri ospiti in crociera nel Mediterraneo occidentale”.
“Negli ultimi cinque mesi”, ha proseguito Vago, “abbiamo lavorato 24 ore su 24 insieme a medici e ad esperti altamente qualificati a livello internazionale per redigere un protocollo operativo per la salute e la sicurezza con l’obiettivo di proteggere il benessere sia dei passeggeri a bordo delle nostre navi, sia delle comunità e delle destinazioni che accolgono i nostri crocieristi durante le soste nei porti e nelle escursioni a terra. La struttura del nostro protocollo si basa sulle informazioni, sulla ricerca e sulla comprensione del virus che gli operatori sanitari di tutto il mondo hanno raccolto e sviluppato nel corso della pandemia”.
“Vogliamo quindi ringraziarli per il lavoro instancabile e disinteressato che hanno portato avanti. E quale modo migliore per farlo”, ha concluso Vago, “se non attraverso una vacanza in crociera insieme ai loro cari e a chi li ha sostenuti e supportati negli ultimi mesi e continua a farlo ancora oggi? Non vediamo l’ora di accoglierli a bordo delle nostre navi, quando saranno pronti a godersi una meritata vacanza. Terremo conto anche delle osservazioni che vorranno fornirci per migliorare ulteriormente il nostro protocollo di salute e sicurezza, visto che ne faranno esperienza in prima persona quando saranno a bordo”.
Lo speciale programma di tariffe scontate per gli operatori sanitari e per le loro famiglie verrà offerto a partire da lunedì 31 agosto e sarà reso disponibile per tutti gli itinerari di MSC Crociere sino alla fine del 2021. Sono comprese tutte le crociere con partenza fino al 31 dicembre 2021 (esclusa la MSC World Cruise), con prenotazione effettuata entro il 30 aprile 2021. Le tariffe speciali prevedono sconti fino al 50%, rispetto alle tariffe normali e saranno disponibili per le prenotazioni, effettuate attraverso le agenzie di viaggio e i call center di MSC Crociere, a partire da lunedì 31 agosto. Il programma includerà, inoltre, una serie di attività a bordo dedicate in maniera specifica a celebrare adeguatamente gli operatori sanitari e le loro famiglie.
MSC Crociere ha interrotto le proprie attività a metà marzo e ha ripreso a navigare lo scorso 16 agosto, quando MSC Grandiosa è partita dal porto di Genova per la sua prima crociera di 7 notti in Mediterraneo, con scali a Civitavecchia, Napoli, Palermo e La Valletta (Malta). La nave oggi sta concludendo la sua seconda crociera lungo lo stesso itinerario. Tutti gli ospiti e i membri dell’equipaggio vengono sottoposti, prima di salire a bordo della nave, a un esame medico completo che comprende un tampone antigene per tutti; sono previste inoltre escursioni “protette” in ogni porto toccato dalla nave, organizzate esclusivamente dalla Compagnia.
 

Il marchio Costa Crociere di Carnival Corporation per riavviare le operazioni di crociera questo fine settimana

Costa Cruises, con sede in Italia, riprenderà le prime crociere dai porti italiani a partire dal 6 settembre e sarà seguita da un secondo marchio Carnival Corporation, AIDA Cruises con sede in Germania, che riprenderà il 1 novembre con i viaggi sulle Canarie Miami, 3 settembre 2020 – Due marchi di compagnie di crociera di Carnival Corporation & plc, la più grande compagnia di crociere al mondo, ha annunciato l’intenzione di riprendere le operazioni di navigazione, con Costa Cruises con sede in Italia che dovrebbe riprendere la navigazione in Italia questa domenica 6 settembre, seguitadalla germania-based AIDA Cruises prevista per riprendere il 1 novembre.
I marchi inizieranno in modo graduale e graduale con sei navi iniziali e itinerari limitati, diventando i primi due dei nove marchi globali della compagnia di crociere a riprendere le operazioni.
Le crociere iniziali avranno luogo con una capacità di passeggeri modificata e protocolli sanitari migliorati sviluppati con il governo e le autorità sanitarie per seguire le linee guida di mitigazione a bordo della costa.
Costa Crociere sta ricominciando a navigare con due prime navi in partenza dai porti italiani a partire dal 6 settembre.
Costa Deliziosa offrirà crociere settimanali da Trieste il 6, 13,20 e 27 settembre, visitando cinque destinazioni nel sud Italia,tra cui Bari e Brindisi in Puglia, Corigliano-Rossano in Calabria, e Siracusa e Catania in Sicilia.
Costa Diadema seguirà il 19 settembre da Genova,chiamando nei porti italiani nel Mediterraneo occidentale, tra cui Civitavecchia/Roma, Napoli, Palermo, Cagliari e La Spezia. Gli itinerari di una settimana sono riservati esclusivamente agli ospiti italiani.
AIDA Cruises riprenderà le sue operazioni di crociera con due delle sue navi, in partenza dalle Isole Canarie nel novembre 2020,seguite da altre due navi in partenza dal Mediterraneo occidentale e dagli Emirati Arabi Uniti a partire da dicembre 2020.
La prima delle crociere del marchio inizierà il 1 novembre,con viaggi di sette giorni da e partenze da Las Palmas, Gran Canaria, con AIDAmar, seguiti da crociere da Las Palmas e Santa Cruz de Tenerife con AIDAperla il 7 novembre.
Nel mese di dicembre, AIDA Cruises riprenderà le operazioni di navigazione nel Mediterraneo occidentale con AIDAstella in partenza su crociere di sette giorni da Palma, Maiorca, a partire dal 12 dicembre. Inoltre, AIDAprima offrirà crociere di sette giorni da Dubai a partire dall’11 dicembre e da Abu Dhabi a partire dal 15 dicembre.
Lavorando con le autorità sanitarie globali e nazionali e gli esperti medici, Costa Crociere e AIDA Cruises hanno sviluppato una serie completa di protocolli sanitari e igienico-sanitari per facilitare un ritorno sicuro e sano alle vacanze in crociera.
Entrambi i marchi stanno fornendo agli ospiti informazioni dettagliate sui protocolli di riavvio avanzati, che continueranno ad essere modellati in base alle linee guida per la salute e la mitigazione a bordo del mare, come definito dalla rispettiva contea di ogni marchio, e approvato dallo stato di bandiera, Italia.
I protocolli saranno aggiornati sulla base dell’evoluzione delle conoscenze scientifiche e mediche relative alle strategie di mitigazione.
Costa Crociere ha sviluppato il Protocollo di Sicurezza Costa per la sua flotta, comprendendo nuove procedure operative supportate da esperti scientifici indipendenti in sanità pubblica e coerenti con i protocolli sanitari definiti dal governo italiano e dalle autorità europee.
L’insieme completo di misure e procedure copre aree chiave come la salute e la sicurezza dell’equipaggio, il processo di prenotazione, le attività degli ospiti, l’intrattenimento e la ristorazione e le cure mediche a bordo, nonché le operazioni di pre-imbarco, imbarco e sbarco, che includeranno test per tutti gli ospiti prima dell’imbarco.
“Le nostre responsabilità più elevate e le nostre priorità principali sono sempre la conformità, la protezione dell’ambiente e la salute, la sicurezza e il benessere dei nostri ospiti, delle comunità che visitiamo e del nostro equipaggio”, ha dichiarato Arnold Donald, CEO di Carnival Corporation. “Siamo impegnati con un gran numero di esperti medici e scienziati in tutto il mondo, e ci stanno fornendo informazioni estremamente preziose che stiamo usando per sviluppare protocolli nuovi e migliorati che sono nel migliore interesse dei nostri ospiti, dell’equipaggio e della salute pubblica generale.
Nelle aree del mondo in cui la diffusione della comunità è in gran parte mitigata e le autorità sostengono un graduale ritorno al servizio nel tempo, non vediamo l’ora di accogliere di nuovo gli ospiti a bordo.”
Più in generale, mentre la comprensione del COVID-19 continua ad evolversi, Carnival Corporation ha lavorato con una serie di esperti leader a livello mondiale in materia di salute pubblica, epidemiologia e politica per sostenere i suoi sforzi in corso per sviluppare protocolli e procedure rafforzate per il ritorno delle vacanze in crociera.
Tra gli esperti ci sono:
Dr. Simon Clarke, professore associato in microbiologia cellulare, Università di Reading School of Biological Sciences (Regno Unito) Michael S. Diamond, MD, PhD, Herbert S. Gasser professore di medicina, microbiologia molecolare, patologia e immunologia; e direttore associato, Center for Human Immunology and Immunotherapy Programs, Washington University School of Medicine a St. Louis Michael Lin , MD,PhD, professore associato di neurobiologia, bioingegneria, e biologia chimica e sistemi; e ricercatore principale, The Lin Lab, Stanford University School of Medicine Dr. Jewel Mullen, MD, MPH, decano associato per l’equità sanitaria, Università del Texas ad Austin, Dell Medical School Emil C. Reisinger, MD, professore ordinario di medicina interna, malattie infettive e medicina tropicale e direttore della Divisione di Medicina Tropicale e Malattie Infettive, Dipartimento di Medicina Interna, Università di Rostock, Germania Dr. Stefano Vella, MD, ex direttore, Centro Nazionale per la Salute Globale, Istituto Superiore di Sanità ( Istituto Nazionale Italiano diSalute); e professore aggiunto di salute globale, Università Cattolica del Sacro Cuore(Università Cattolica del Sacro Cuore) a Roma Questi consulenti e altri hanno lavorato con l’azienda e i suoi marchi per rivedere le procedure esistenti e migliorate e fornire consulenza supplementare basata sulle più recenti prove scientifiche e sulle migliori pratiche per la protezione e la mitigazione.

Progetto Themis: il rilancio di porti e territori con crociere di lusso

Selezionati i pacchetti turistici tematizzati direttamente connessi ai porti
Bari, 8 settembre 2020 -Sostenere lo sviluppo e le attività dei porti minori al fine di svilupparne le attività, indirizzare il traffico marittimo, in particolare crocieristico, verso territori ancora poco sfruttati turisticamente e rafforzare le connessioni con i porti principali: sono questi, in sintesi, gli obiettivi del Progetto Themis.
Parlare di semplici “pacchetti vacanze” sarebbe riduttivo: quella che si offre è una vera e propria esperienza multisensoriale per croceristi di lusso.
Si tratta, infatti, di offrire pacchetti exclusive per chi intende trascorrere soggiorni indimenticabili e lussuosi sia in mare aperto che in località incantevoli e raramente inserite nei convenzionali circuiti turistici.
Da un lato, dunque, i turisti potranno godere di una esperienza unica nel suo genere, dall’altra i territori, grazie a questo progetto, potranno riprendersi da un periodo difficile e complicato – soprattutto per il comparto turistico ed economico in generale – dovuto dalla pandemia del Covid-19.
I soggetti coinvolti come partner sono: l’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale, il Comune di Gallipoli, l’Autorità Portuale di Corfù, la Camera di Commercio di Bari e il Comune di Paxos, in Grecia.
Nello specifico, poi, i Comuni di Barletta, Monopoli e Brindisi, e indirettamente anche i comuni di Bari e Manfredonia, dietro la guida dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale, stanno attuando una campagna di marketing territoriale volta a promuovere il brand Themis collegandolo alle peculiarità locali e coinvolgendo le imprese del loro territorio. Unioncamere, invece, ha il compito di supportare le attività di incoming, outgoing e di formazione in capo alla CCIAA di Bari.
Tutti gli Enti, ognuno per le proprie competenze e in sinergia tra loro, stanno portando avanti un lavoro complesso e articolato per il rilancio dei territori.
Si intende, dunque, potenziare il trasporto marittimo e la connettività transfrontaliera, sostenendo lo sviluppo e le attività dei porti minori inglobandoli nelle rotte cross-border e regionali e direzionando il traffico passeggeri, in particolare delle piccole crociere e dei maxi yacht, verso territori non ancora sfruttati dal punto di vista del turismo crocieristico rafforzando, allo stesso tempo, i collegamenti con i porti principali.
Per immaginare un reale rilancio dei porti minori, si sta lavorando su più fronti, offrendo al turista soluzioni che riguarderanno la conoscenza capillare del territorio dal punto di vista del cibo, della natura, della cultura, del benessere e delle esperienze collegate al territorio stesso. Per rendere ancora più appetibile l’offerta, sono in fase di realizzazione opere infrastrutturali leggere per tutti i porti gestiti da AdSP MAM (Manfredonia, Barletta, Monopoli), per il porto di Gallipoli e il porto di Gaios (Paxos) destinate all’accoglienza dei passeggeri. Le opere saranno realizzate entro il primo trimestre 2021 in modo da essere pronte per la prossima stagione.
Per poter raggiungere questi obiettivi, si è partiti dall’analisi internazionale della domanda di servizi turistici sul territorio pugliese, finalizzata a identificare un mercato specifico per i potenziali investitori, per poi lavorare sulla creazione di alcuni pacchetti turistici pensati e tematizzati in base alla predetta analisi e attività di incoming di buyer turistici legati al turismo crocieristico.
Si sta ora procedendo con la promozione internazionale dei pacchetti turistici e delle relative opportunità di programmazione di nuovi approdi nei porti del progetto, in particolare per piccole crociere e maxi yacht, e la creazione di un brand comune per identificare i territori coinvolti.
Intanto, il personale portuale, al fine di migliorare il livello dei servizi offerti, verrà coinvolto in specifici corsi di formazione.
I risultati che il progetto Themis intende realizzare, dunque, sono i seguenti: lo sviluppo congiunto del settore turistico e di quello marittimo portuale, caratteristici e fondamentali in entrambe le economie dei due paesi; il miglioramento dell’efficienza della capacità promozionale del territorio integrata delle amministrazioni pubbliche coinvolte; servizi e strutture ricettive migliori nei porti di Manfredonia, Monopoli, Barletta, Gallipoli e Paxos; migliore commercializzazione turistica dei territori del Gargano, della Puglia centrale, del Salento meridionale e delle Isole di Corfù con i loro porticcioli; destagionalizzazione del traffico e dei flussi di passeggeri nelle aree portuali minori; sviluppo dei servizi e delle industrie dell’indotto turistico nelle aree territoriali coinvolte.
La nostra sfida è quella di offrire certezze e servizi, investimenti e nuove proposte, soprattutto in questa fase così delicata che stiamo vivendo per effetto delle pesantissime ripercussioni legate all’emergenza Covid”, sostiene il presidente di AdSP MAM Ugo Patroni Griffi.
Un’economia ciclica, come quella delle crociere (e più in generale dello shipping), produce rilevanti e positivi effetti non solo sul porto ma anche sulle macro-aree territoriali limitrofe. Stiamo parlando di un flusso economico rilevante che si registra ogni volta che una nave si accosta ad un molo e i passeggeri scendono per escursioni o pernottamenti.
I nostri porti, per conformazione geografica e peculiarità di servizi, soddisfano appieno la domanda sempre più richiesta dalle compagnie: la crociera multi-destination.
Attraverso Themis puntiamo ad incentivare il settore delle crociere, in particolare delle crociere-lusso, il segmento con il maggior tasso di crescita in tutto il comparto turistico. Stiamo rafforzando significativamente la nostra offerta- conclude Patroni Griffi- e accogliendo le nuove sfide che il mercato ci pone.”

Cunard annuncia Classic World Voyage su Queen Mary 2 per il 2022

L’iconica ammiraglia di Cunard, Queen Mary 2, traccia una fuga di 118 notti attraverso Asia, Australia, Medio Oriente ed Europa
VALENICA, California – 8 settembre 2020 – Il classico World Voyage di Cunard del 2022 sull’illustre Queen Mary 2 sarà in vendita oggi.
L’iconico transatlantico farà chiamate in Grecia, Dubai, Sri Lanka, Singapore, Vietnam, Hong Kong, Australia e Bali, Abu Dhabi, Oman, Italia e Portogallo. Le crociere attraverso il Canale di Suez sono caratterizzate sia dal viaggio in uscita che nel ritorno.
Il presidente di Cunard, Simon Palethorpe, ha dichiarato: “I nostri ospiti ci hanno detto che vogliono destinazioni memorabili che unise glamour e patrimonio intrinseco. Questo programma unico si estende su 16 paesi, offrendo un totale di 33 siti Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO, che speriamo uniranno la perfetta miscela di esplorazione a terra e relax a bordo.”
Il viaggio notturno di 118 salpa da New York il 3 gennaio 2022 e ritorna il 1o maggio 2022.
Includerà soste notturne a Haifa, Dubai, Hong Kong, Sydney e Singapore, oltre a una partenza a tarda notte da Colombo.
Palethorpe ha continuato: “Questo viaggio di andata e ritorno di 118 notti a New York può essere diviso in sei segmenti e prenotato individualmente, che è su misura per coloro che vogliono immergersi completamente nell’esperienza Cunard per solo una parte del viaggio.
È davvero l’esplorazione finale dell’est che incontra l’ovest vissuto dalla magnifica cornice dell’unico transatlantico del mondo, la Queen Mary 2.
“Gli ospiti a bordo potranno approfittare di una moltitudine di offerte di lusso, sia che vogliano essere intrattenuti, imparare qualcosa di nuovo, attivarsi o semplicemente rilassarsi, mentre l’atmosfera in tutta la nave è calda, amichevole e inclusiva.”
Coloro che navigano l’intero World Voyage potranno godere di un benvenuto a bordo di ricevimento, servizi di un World Voyage Concierge e l’uso di una sala privata, un evento di gala a terra e mance giornaliere gratuite.
I prezzi per una cabina interna per il viaggio completo di 118 notti partono da 18.999 dollari a persona.
 
 
 

Crociere, Msc Magnifica arricchisce l’itinerario

Parte il 19 ottobre da Genova la seconda nave della compagnia. Estese le crociere di Msc Grandiosa fino alla fine dell’anno.
MSC Magnifica propone itinerari di dieci notti attraverso il Mediterraneo occidentale e orientale, offrendo agli ospiti un maggior numero di destinazioni da visitare su una delle navi più apprezzate di MSC Crociere.
Ginevra, 12 settembre 2020MSC Crociere ha annunciato oggi che MSC Magnifica, la seconda nave della Compagnia a ripartire, proporrà un itinerario ancora più lungo e ricco in partenza da Genova il prossimo 19 ottobre. Successivamente la nave effettuerà altre 6 crociere, tra cui quella natalizia di 8 notti con partenza il 18 dicembre.
La Compagnia ha anche esteso i viaggi a bordo di MSC Grandiosa fino alla fine dell’anno, includendo anche la crociera di Natale in partenza da Genova il 20 dicembre. Attualmente MSC Grandiosa offre crociere settimanali con imbarco nei porti italiani di Genova, Civitavecchia, Napoli o Palermo, oltre a fare uno scalo a Malta.
L’itinerario di MSC Magnifica comprenderà sia il Mediterraneo occidentale che quello orientale e vedrà MSC Magnifica partire da Genova con scali a Livorno (con escursioni anche a Firenze e Pisa), Messina, La Valletta (Malta), Pireo (Grecia) e Katakolon (Grecia) e Civitavecchia, prima di tornare a Genova.
L’itinerario di dieci notti è rivolto agli ospiti che preferiscono viaggi più lunghi con più destinazioni da visitare – il nuovo protocollo di salute e sicurezza introdotto il mese scorso permette di scendere solo con escursioni protette organizzate dalla Compagnia – e allo stesso tempo anche più tempo da trascorrere in navigazione.
Sarà possibile iniziare e terminare la crociera anche nei porti di Civitavecchia e Messina, rafforzando il concetto di “crociera di prossimità” che consente agli ospiti una maggiore accessibilità a porti di imbarco e sbarco.
Le crociere più lunghe sono particolarmente interessanti anche per i passeggeri che abitualmente prenotano una crociera nei mesi autunnali e invernali e che, avendo maggiore tempo a disposizione, cercano un’alternativa rispetto alla classica crociera di 7 notti offerta a bordo di MSC Grandiosa.
Al termine del di queste crociere, MSC Magnifica - una delle navi più apprezzate di MSC Crociere – sarà protagonista nel 2021, per il terzo anno consecutivo, della World Cruise proposta dalla Compagnia.
MSC Magnifica seguirà dunque le orme del successo del ritorno in servizio di MSC Grandiosa, che sta effettuando la sua quarta crociera di 7 notti nel Mediterraneo occidentale. L’ammiraglia di MSC Crociere ha ripreso la navigazione il 16 agosto, dopo l’approvazione da parte delle autorità nazionali e locali in Italia, Grecia e Malta del nuovo protocollo operativo di salute e sicurezza della Compagnia, che ha l’obiettivo di tutelare gli ospiti, l’equipaggio e le comunità locali visitate durante gli scali.
Il nuovo protocollo di MSC Crociere, che sarà messo in atto anche a bordo di MSC Magnifica, prevede lo screening universale di tutti i passeggeri e membri dell’equipaggio prima dell’imbarco, misure igienico-sanitarie e di pulizia rafforzate in tutta la nave, il distanziamento sociale a bordo, l’uso di maschere nelle aree pubbliche e l’uso della tecnologia per facilitare la tracciabilità dei contatti a bordo. I rigorosi e precisi standard del protocollo per la salute e la sicurezza vengono applicati in modo analogo anche per tutte le escursioni a terra, dove gli ospiti resteranno all’interno della cosiddetta “social bubble”, proteggendo sia loro stessi che le comunità locali che li ospitano durante le visite a terra.
Il feedback delle migliaia di ospiti che hanno navigato finora a bordo di MSC Grandiosa è stato estremamente positivo: molti hanno definito la loro esperienza come una delle vacanze più sicure e hanno elogiato la volontà di MSC Crociere di superare le linee guida stabilite dalle autorità nazionali e regionali.
In conseguenza dell’arricchimento del programma di viaggio di MSC Magnifica annunciato oggi, le crociere precedentemente previste in partenza da Bari e Trieste tra il 26 settembre e il 24 ottobre sono state annullate.
Gli ospiti interessati dalle crociere annullate saranno riprotetti su un’altra crociera – in particolare su MSC Grandiosa, che attualmente naviga nel Mediterraneo occidentale – o potranno ricevere voucher “Future Cruise Credit” grazie al quale è possibile trasferire l’intero importo pagato per la loro crociera annullata su una nuova crociera MSC, scegliendola tra una qualsiasi nave e qualsiasi itinerario tra quelli disponibili entro 18 mesi dalla partenza della crociera annullata.

Costa Smeralda approda a Savona per i preparativi in vista dell’inizio delle sue crociere da Savona nel Mediterraneo occidentale

Genova, 15 settembre 2020 – Costa Crociere ritorna nel porto di Savona con Costa Smeralda, la prima nave della compagnia italiana alimentata a LNG. La nave, che in questi mesi è rimasta ormeggiata a Marsiglia, arriverà mercoledì 16 settembre nel porto della Torretta per effettuare i preparativi necessari in vista della sua ripartenza, prevista per il 10 ottobre.
Tra le attività in programma la principale è relativa all’implementazione, sia a bordo sia al Palacrociere, del Costa Safety Protocol, il protocollo sviluppato dalla compagnia insieme a un panel di esperti scientifici, che contiene nuove misure operative adeguate alle esigenze della situazione COVID-19, perfettamente conformi alle disposizioni in materia definite dalle autorità italiane ed europee. Tra le novità introdotte dal protocollo ci sono i test con tampone per tutti gli ospiti in imbarco e la visita delle destinazioni solo con escursioni protette.
Costa Smeralda non è l’unica nave Costa ad arrivare il Liguria. Lunedì mattina ha ormeggiato al ponte Andrea Doria di Genova anche Costa Diadema, che partirà per la sua prima crociera sabato 19 settembre, con un itinerario di una settimana alla scoperta di alcune delle più belle destinazioni italiane del Mediterraneo occidentale.
Paolo Emilio Signorini, presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale: “La ripartenza graduale e in massima sicurezza del settore crocieristico segna l’avvio di una fase molto importante per i nostri porti; la sperimentazione di nuove forme di svolgimento delle attività tipiche dell’economia del mare in grado di coniugare l’operatività con la tutela della salute.  
Savona è home port di Costa Crociere e questo rende ancora più importante la giornata di oggi per l’economia e l’occupazione della città, della provincia e della regione. L’Autorità di Sistema è al fianco di Costa Crociere affinché il mercato delle crociere possa tornare alla piena operatività con standard di sicurezza sanitaria notevolmente migliorati a garanzia dei consumatori a bordo così come a terra”.
E’ un grande piacere poter rivedere Costa Smeralda tornare alla sua casa, pronta per poter accogliere di nuovo i nostri ospiti per una rinnovata esperienza di crociera.
In questi mesi abbiamo lavorato intensamente per predisporre tutti i protocolli necessari al fine di rendere ancora più sicure le vacanze in crociera.
I primi riscontri che stiamo ottenendo sono stati molto positivi e stiamo proseguendo nel lavoro di miglioramento continuo e costante delle procedure di sicurezza.” - ha dichiarato Carlo Schiavon, Country Manager Italia Costa Crociere. “Per noi Savona rappresenta non solo l’home port per gli itinerari del Mediterraneo occidentale, ma anche un punto di riferimento per noi e per le altre destinazioni nazionali ed internazionali per continuare a crescere e sviluppare insieme un modello di economia circolare che possa portare beneficio alle comunità locali, nel pieno rispetto della sicurezza e del territorio.”
“Nelle ultime settimane la nostra Amministrazione aveva auspicato e sollecitato, insieme ad Autorità di sistema portuale, la ripartenza del settore crocieristico.
La Città di Savona è pronta per accogliere, nuovamente, i turisti nella consapevolezza che i protocolli di sicurezza, messi a punto e condivisi dalle maggiori compagnie, garantiscono le condizioni per la ripartenza di uno dei comparti che hanno più sofferto in questo grave periodo di crisi globale. – ha dichiarato Ilaria Caprioglio, Sindaco di Savona.
Costa Crociere a Savona, in questi anni, è stata motore dello sviluppo economico, turistico e sociale della Città.
I dati raccolti nel rapporto Costa 2018 stimano in 125 milioni di euro l’impatto economico sulla Città home port, con quasi 900.000 passeggeri movimentati all’anno, oltre 700 posti di lavoro e rapporti con 30 fornitori.”
Il Costa Safety Protocol, che sarà applicato anche su Costa Diadema e Costa Smeralda, prende in considerazione ogni aspetto dell’esperienza in crociera, dalla prenotazione sino al rientro a casa.
Le misure principali comprendono test con tampone per tutti gli ospiti e l’equipaggio prima dell’imbarco, controllo della temperatura ogni volta che si scende e si rientra in nave, visite delle destinazioni solo con escursioni protette, distanziamento fisico a bordo e nei terminal anche grazie alla riduzione del numero di passeggeri, nuove modalità di fruizione dei servizi di bordo, potenziamento della sanificazione e dei servizi medici, utilizzo della mascherina protettiva quando necessario.
A partire dal 10 ottobre 2020 e per l’intera stagione invernale 2020-21, Costa Smeralda farà scalo a Savona tutte le settimane nella giornata di sabato, proponendo un itinerario nel Mediterraneo occidentale, compatibilmente con le disposizioni in vigore o eventuali restrizioni in essere. L’itinerario definitivo verrà comunicato nelle prossime settimane.

Costa Rica annuncia il protocollo d’intesa con Iberia per la promozione in Italia e in Israele

Il protocollo d’intesa è stato firmato nell’ambito della fiera FITUR di Madrid, Spagna
Madrid, Spagna. Al fine di rafforzare le relazioni commerciali e promuovere azioni congiunte, il Ministro del Turismo del Costa Rica Maria Amalia Revelo e il Presidente di Iberia Luis Gallego hanno firmato il 22 gennaio scorso un memorandum d’intesa per promuovere il Costa Rica come destinazione turistica in Italia e Israele attraverso le molteplici connessioni messe a disposizione dalla compagnia aerea.
La firma si è tenuta presso lo stand Costa Rica a FITUR 2020, fiera che celebra quest’anno il suo 40° anniversario. Secondo il Ministro del Turismo, il protocollo d’intesa conferma i legami di amicizia dell’ente del turismo costaricano con uno dei suoi più importanti alleati strategici in Spagna, Iberia.
“Sono molto soddisfatta di aver firmato un ampliamento dell’accordo con Iberia, uno dei nostri principali partner in Europa, includendo mercati come l’Italia e Israele, che hanno un enorme potenziale per il Costa Rica.”
Revelo ha aggiunto che “la firma di questo accordo segna i primi passi per espandere il numero di connessioni con mercati europei come l’Italia e mercati di interesse potenziale come Israele da Madrid”.
La Ministra ha ricordato che oltre quattro decenni fa Iberia è stata la prima compagnia aerea a collegare il Costa Rica con l’Europa con un volo diretto ed è rimasta costante nel tempo, offrendo servizi di trasporto aereo di alta qualità che ora saranno ampliati con nuove opportunità di collegamento con l’Italia e Israele.
“Siamo molto felici di aver firmato l’accordo che ci permetterà di collegare nuovi paesi al Costa Rica attraverso il nostro hub di Madrid. Vogliamo inoltre sottolineare l’importanza di questa azione con l’introduzione del nuovo aeromobile Airbus A350″, ha dichiarato Luis Gallego, Presidente di Iberia dopo aver firmato l’accordo.
La compagnia aerea spagnola prevede di offrire nel 2020 circa 230.000 posti tra San José e Madrid e conta su quattordici destinazioni italiane: Bari, Bologna, Catania, Cagliari, Firenze, Genova, Milano, Napoli, Olbia, Palermo, Roma, Torino, Venezia e Verona che consentono ai passeggeri comodi collegamenti con il Costa Rica.
La compagnia offre anche un volo giornaliero e diretto da Tel Aviv a Madrid, che permetterà migliori collegamenti con il volo per San José de Costa Rica.
 

Parte oggi Costa Diadema dal porto di Genova

Costa Diadema è la seconda nave della compagnia italiana a rientrare in servizio, e segna il ritorno delle crociere Costa in Liguria e nel Mediterraneo occidentale. Il 10 ottobre ripartirà anche l’ammiraglia Costa Smeralda e il 27 dicembre la nuova Costa Firenze, che faranno scalo nei tre principali porti liguri. Anche AIDAblu a La Spezia da ottobre.

Genova, 19 settembre 2020 – Parte oggi da Genova Costa Diadema, la seconda nave di Costa Crociere a riprendere il mare con ospiti a bordo. L’itinerario della nave, che segna il ritorno delle crociere Costa in Liguria e nel Mediterraneo occidentale, visita solo porti italiani ed è riservato ad ospiti residenti in Italia. Dopo Genova, le prossime tappe saranno Civitavecchia/Roma, Napoli, Palermo, Cagliari e La Spezia.
“Genova saluta la ripartenza della prima nave di Costa Crociere dalla Liguria con grande gioia. Il viaggio della Costa Diadema nel Mediterraneo occidentale rappresenta un segno tangibile di ripresa di una delle filiere fondamentali per l’economia della nostra città. Genova sarà di nuovo protagonista di numerosi scali delle navi Costa che porteranno molti turisti in città. Il futuro è tutto da scrivere, ma sono sicuro che torneremo ancora più forti e determinati di prima” – ha dichiarato il Sindaco di Genova, Marco Bucci.
Finalmente le crociere Costa tornano anche a Genova e in Liguria, la nostra casa da oltre 70 anni. La ripartenza delle nostre navi sta avvenendo in modo graduale e responsabile, con protocolli di sicurezza senza eguali nel settore del turismo. I primi riscontri che stiamo ricevendo dagli ospiti sono davvero incoraggianti” - ha dichiarato Michael Thamm, Group CEO Costa Group e Carnival Asia.  “Come compagnia leader in Europa, abbiamo la responsabilità di trasformare la situazione che stiamo vivendo in un’opportunità per ritornare più forti di prima, continuando a sviluppare l’ecosistema turistico ed economico delle destinazioni che visitiamo.  Lo faremo in stretta collaborazione con le comunità locali, a cominciare proprio dalla Liguria, che per noi avrà un ruolo di primo piano, diventando una sorta di modello da seguire basato su quattro punti fondamentali: infrastrutture moderne, come i nuovi terminal di Genova e La Spezia; innovazione sostenibile, sviluppando progetti che consentano di ridurre l’impatto ambientale delle navi, soprattutto durante le soste in porto, come l’elettrificazione delle banchine e l’LNG; miglioramento delle attività turistiche per rispondere meglio alle esigenze dei viaggiatori di oggi e accrescere la nostra capacità di creare di valore sul territorio; sostegno ai bisogni sociali della comunità, per i quali ci impegniamo attraverso la nostra Costa Crociere Foundation”.
 
La Liguria sarà la grande protagonista della ripartenza di Costa, con un totale di circa 80 scali da oggi sino alla fine della stagione invernale 2020/21. Dal 10 ottobre Savona sarà il porto di partenza dell’ammiraglia Costa Smeralda, prima nave della compagnia alimentata a gas naturale liquefatto, che offrirà un itinerario di una settimana nel Mediterraneo occidentale. Dopo una serie di crociere per il mercato francese, da novembre anche Costa Diadema si sposterà a Savona, per offrire crociere di 12 giorni alle isole Canarie e di 14 giorni in Egitto e Grecia. Costa Firenze, la nuova nave della compagnia in costruzione presso lo stabilimento Fincantieri di Marghera, debutterà invece il 27 dicembre con crociere sempre nel Mediterraneo occidentale, che faranno scalo a Genova e La Spezia tutte le settimane. Inoltre, dal 22 ottobre sino a metà dicembre, a La Spezia arriverà anche AIDAblu di AIDA Cruises, marchio tedesco del Gruppo Costa, nell’ambito di un itinerario di sette giorni dedicato interamente all’Italia. Le crociere Costa dal 27 settembre in avanti saranno disponibili per tutti i cittadini europei residenti nei Paesi indicati nell’ultimo decreto del Presidente del Consiglio dei ministri.
L’imbarco degli ospiti di Costa Diadema per la prima partenza da Genova ha seguito le procedure previste dal Costa Safety Protocol, il protocollo che contiene nuove procedure operative adeguate alle esigenze di risposta alla situazione COVID-19, relative a ogni aspetto dell’esperienza in crociera, sia a bordo sia a terra. Le procedure, studiate con il supporto scientifico di esperti indipendenti in sanità pubblica, sono conformi ai protocolli sanitari definiti dalle autorità italiane ed europee, e in alcuni casi sono ancora più restrittive. All’arrivo alla Stazione Marittima di Genova, avvenuto in fasce orarie differenziate grazie al check-in online, ogni ospite è stato sottoposto al controllo della temperatura corporea, alla verifica del questionario sanitario e a un test con tampone antigenico, con la possibilità di un ulteriore test con tampone molecolare per i casi sospetti. Prima dell’imbarco anche l’equipaggio è stato sottoposto a test con tampone molecolare in momenti diversi, ed ha osservato un periodo di quarantena di 14 giorni. Il test sull’equipaggio viene inoltre ripetuto una volta al mese.
Le destinazioni comprese nell’itinerario di Costa Diadema, a partire dalla prossima tappa di Civitavecchia/Roma, potranno essere visitate esclusivamente con escursioni protette organizzate dalla compagnia in gruppi ristretti di persone, con controllo della temperatura prima di uscire e di rientrare a bordo, e utilizzo di mezzi igienizzati. L’offerta a bordo della nave è stata ridisegnata secondo le procedure del protocollo di sicurezza, ma senza rinunciare agli elementi caratteristici della vacanza in crociera, anche grazie al distanziamento fisico favorito dalla riduzione della capienza della nave. Ad esempio, gli spettacoli vengono ripetuti più volte per gruppi ristretti di persone; i ristoranti offrono solo il servizio al tavolo; la capacità delle sedute nei teatri, show lounge, bar e ristoranti è stata rivista per tenere conto del distanziamento fisico; per alcune aree, come spa, piscine, miniclub per bambini, sono previsti ingressi scaglionati con un numero limitato di persone alla volta. Sono state inoltre intensificate le attività di sanificazione e igienizzazione di tutti gli ambienti di bordo, comprese le cabine, e sono stati potenziati i servizi medici. Ulteriori misure a garanzia della sicurezza sono l’utilizzo della mascherina quando necessario, gli erogatori con gel igienizzante per le mani e la misurazione della temperatura corporea garantita in qualsiasi momento tramite dispositivi elettronici self-service presenti a bordo.