Sognando la Thailandia 5, sfida di viaggio a “colpi” di social

Un agente di viaggio e un blogger in gara nel format di successo organizzato da Valica con l’Ente del Turismo Thailandese, Europ Assistance, Qatar Airways ed Eden Made
Il 22 novembre scorso è partita la quinta edizione di “Sognando la Thailandia”, il progetto di social media placement turistico realizzato da Valica in collaborazione con l’Ente del Turismo Thailandese, Europ Assistance Italia, Qatar Airways ed Eden Made, e il patrocinio tecnico di FIAVET (Federazione Italiana Associazioni Viaggi e Turismo) che in qualità di soggetto neutro all’organizzazione, garantirà l’imparzialità nella fase dell’assegnazione dei premi.
La novità dell’edizione 2018 vedrà la sfida tra un agente di viaggio e il blogger Nicolò Balini, conosciuto in Rete come Human Safari e premiato proprio da Europ Assistance come miglior travel blogger ai Macchianera Internet awards 2017, gli oscar di Internet rivolti ai migliori siti e influencer italiani, nonché alle pagine social più creative e interessanti.
Un viaggio che tutti sognano di fare, almeno una volta nella vita, nella “terra dei sorrisi” tra spiagge incantevoli e storia millenaria. Questa volta la Thailandia sarà vissuta e raccontata da due prospettive diverse: quella tecnica e settoriale dell’agente di viaggio e quella più emozionale del travel blogger.
Per partecipare alle selezioni, dal 22 novembre al 16 gennaio 2018 , gli agenti di viaggio potranno iscriversi sul sito dedicato https://www.vitadaturista.it/sognando-la-thailandia-2018/?scamp=cs_valica&idcamp=231117  e inviare la propria candidatura rispondendo ad un quiz sulla Thailandia e raccontando il loro viaggio più bello per mostrare capacità di storytelling e coinvolgimento degli utenti.
Una giuria tecnica presieduta da FIAVET, membro super partes e non organizzatore del progetto, sceglierà l’agente di viaggio vincitore di Sognando La Thailandia 5, che sarà annunciato alla fine di gennaio 2018.
Il viaggio sarà live anche sul web e sui canali social dei partner, attraverso fotografie, racconti e i contenuti pubblicati dai due viaggiatori sul sito web dedicato HYPERLINK “http://www.vitadaturista.it”www.vitadaturista.it.
A Marzo la community sceglierà il racconto di viaggio preferito e, attraverso la compilazione di un breve form, parteciperà all’estrazione di un viaggio premio in Thailandia per ripercorrere l’itinerario del testimonial alla scoperta di una delle top destination degli ultimi anni.

COSTA CROCIERE E NEOS RINNOVANO LA PARTNERSHIP: 185.000 POSTI PER LE CROCIERE AI CARAIBI, EMIRATI ARABI, NORD EUROPA, INDIA E MALDIVE.

L’accordo, relativo al triennio 2019-2021, raddoppia i posti disponibili per i crocieristi Costa sui voli speciali operati da Neos. Il nuovo Boeing 787 della flotta Neos verrà introdotto progressivamente sulle destinazioni a lungo raggio della compagnia italiana, portando ad un ulteriore miglioramento nella qualità del servizio.
Genova, 19 dicembre 2017 – Costa Crociere, da 70 anni ambasciatrice dello stile e dell’eccellenza italiani nel mondo, e Neos, compagnia aerea italiana appartenente al Gruppo Alpitour, hanno rinnovato il loro accordo di collaborazione triennale.
L’annuncio è stato dato in occasione della presentazione del nuovo Boieng 787 della flotta Neos. Il nuovo accordo, relativo al periodo 2019-2021, prevede circa 185.000 posti sui voli Neos in esclusiva per gli ospiti Costa che partiranno dall’Italia per raggiungere i porti di imbarco delle loro crociere nei Caraibi, Emirati Arabi, Nord Europa, India e Maldive. Si tratta di un raddoppio rispetto al precedente accordo triennale, che ammontava a circa 90.000 posti.
I voli Neos-Costa Crociere partiranno dagli aeroporti di Milano Malpensa, Verona, Bologna e Catania, con un programma flessibile che prevede scali in diversi altri aeroporti regionali.
“Questo nuovo accordo con Neos, partner italiano con cui cooperiamo da diversi anni, conferma la crescita per il mercato italiano della formula “volo + crociera”, che Costa Crociere ha proposto per prima al mondo già nel 1968 e che rappresenta uno dei nostri punti di forza” – commenta Mario Alovisi, VP Revenue Management and Trasportation di Costa Crociere – “Raddoppieremo il numero dei posti sui voli Neos e miglioreremo ulteriormente la qualità del servizio grazie ai nuovi aerei, garantendo ai nostri ospiti maggior comfort e migliori collegamenti con destinazioni di grande attrattiva”.
Carlo Stradiotti, Amministratore Delegato di Neos, ha dichiarato: “Il rinnovo della partnership con Costa Crociere è per noi fonte di grande soddisfazione perché si tratta di un accordo con un’azienda che, come noi, condivide una vocazione nel servire la clientela con la massima qualità. Grazie al comfort offerto dalla flotta Neos i clienti avranno la migliore esperienza di volo già tra le nuvole, per poi proseguire la vacanza con il massimo relax in navigazione”.
Il nuovo Boeing 787 della flotta Neos partirà per il suo primo volo il 21 dicembre 2017 da Milano Malpensa diretto a Guadalupa Pointe-à-Pitre, con a bordo proprio crocieristi Costa che imbarcheranno su Costa Pacifica per una crociera ai Caraibi. Il Boeing 787 verrà introdotto progressivamente su tutte le destinazioni a lungo raggio della compagnia italiana, a cominciare dai Caraibi per poi passare a India e Maldive, oltre al Nord Europa, dove nel frattempo continuerà ad operare il Boeing 767. Il Boeing 737 Max, altro nuovo aereo che entrerà nella flotta Neos, sarà impegnato sulle rotte a medio raggio dall’estate 2019.
L’accordo tra Neos e Costa Crociere conferma inoltre vantaggi significativi per gli ospiti in termini di orari, flessibilità e qualità e comfort, con l’obiettivo di ridurre al minimo i tempi di gestione delle pratiche di imbarco e sbarco e di utilizzare tutto il tempo disponibile per godersi la vacanza in crociera. I crocieristi Costa avranno la possibilità di consegnare i bagagli all’aeroporto di partenza per ritrovarli comodamente nella propria cabina a bordo della nave. Negli aeroporti di Pointe-à-Pitre, Stoccolma e Warnemunde-Rostock potranno anche consegnare i bagagli e ottenere le carte d’imbarco per il volo di ritorno già a bordo della nave. Sui voli a lungo raggio, oltre ai posti in Economy, sarà disponibile anche la classe Premium, che prevede ad esempio poltrone con maggior spazio, sistema di intrattenimento individuale con iPad completo di film, musica e giochi, e una scelta di piatti di qualità della tradizione italiana.
La flotta Neos è formata da 3 Boeing 767 e 6 Boeing 737. Neos ha in ordine, oltre al 787 appena inserito in flotta, altri 2 nuovi Boeing 787 “Dreamliner” e 2 Boeing 737 Max (consegna aprile 2019) a conferma della tendenza all’innovazione ed efficienza che caratterizza la compagnia fin dagli esordi nel 2001. Neos si è sempre impegnata per raggiungere elevati livelli di efficienza e qualità, in volo come a terra. Famosa per la qualità dei suoi servizi che la rendono una delle migliori compagnie aeree europee, ha fatto dell’attenzione ai dettagli il suo punto di forza. Gli ambienti a bordo sono stati rinnovati con un design moderno ed essenziale ed è stato introdotto di recente anche un innovativo sistema di intrattenimento wireless “Board-Connect”, con il quale è possibile scaricare contenuti video, audio, riviste e giochi direttamente sul proprio smartphone o tablet. Per accedere al servizio basta scaricare la app prima della partenza.

GIRO DEL MONDO PER COSTA LUMINOSA

Salpa da Venezia il Giro del Mondo di Costa Crociere: 106 giorni per scoprire il meglio dei 5 continenti del globo, attraversando 3 oceani e visitando 41 affascinanti destinazioni 
Genova, 5 gennaio 2018 – Costa Luminosa salperà il 6 gennaio 2018 da Venezia per il Giro del mondo: un emozionante viaggio di 106 giorni che accompagnerà gli ospiti Costa alla scoperta delle meraviglie del globo, solcando 3 oceani e visitando 41 destinazioni, per poi fare ritorno in Italia, sempre a Venezia, il 22 aprile.
Un vero e proprio sogno che si avvera per tutti i grandi viaggiatori e gli appassionati di crociere, che potranno vivere un’esperienza unica e circumnavigare il globo nell’arco di poco più di 3 mesi, incontrando culture e paesaggi magnifici, sulle orme dei grandi navigatori del passato. Per coloro che avessero perso l’opportunità quest’anno, Costa Luminosa proporrà il Giro del mondo anche nel 2019, con partenza prevista sabato 5 gennaio sempre da Venezia.
Sono circa 2.000 gli ospiti che hanno prenotato una cabina sul Giro del Mondo 2018. Provengono da oltre 30 paesi diversi, con una prevalenza di francesi (circa 500), italiani e tedeschi (rispettivamente oltre 300), svizzeri (oltre 200), spagnoli (poco meno di 200) e austriaci (oltre 100). Il viaggiatore più longevo, un italiano, ha 92 anni, mentre il più giovane è un bambino francese che ha spento soltanto 1 candelina.
La nave scelta per effettuare il Giro del Mondo è Costa Luminosa, una delle più incantevoli della flotta Costa: a bordo gli ospiti proveranno tutta l’eccellenza della vera ospitalità, gastronomia e dello stile italiano, e si sentiranno a casa anche a migliaia di chilometri di distanza.
L’itinerario del Giro del Mondo prevede affascinanti destinazioni come Antille, Colombia, Costa Rica, Guatemala, Messico e California; dopo aver attraversato l’Oceano Pacifico, il viaggio proseguirà alla volta di Hawaii, Polinesia, isole Figi, Australia e Indonesia, per concludere poi con soste a Singapore, in Thailandia, Malesia, Sri Lanka, India, negli Emirati Arabi, Oman ed in Grecia.
La particolarità di questa crociera sarà inoltre la possibilità di effettuare scali di più giorni in molte delle destinazioni comprese nell’itinerario, come Los Angeles, San Francisco, Sidney, Singapore, Phuket, Cochin, Mumbai, Dubai e Muscat. Gli ospiti potranno approfittare delle tante splendide escursioni proposte dalla compagnia per vivere momenti unici anche a terra, rendendo ancora più indimenticabile questo viaggio.
Da Puerto Quetzal (Guatemala) sarà possibile raggiungere con un volo charter il sito archeologico di Tikal, una delle più grandi città Maya conosciute sino ad oggi, per una passeggiata alla scoperta delle rovine lungo sentieri immersi nella foresta pluviale.
L’itinerario prevede una sosta a Los Angeles, metropoli dalle mille sfaccettature: si potrà passeggiare lungo la Walk of Fame, il marciapiede più famoso del mondo dove sono incastonate 2.500 stelle di ottone con i nomi di personaggi famosi dell’industria dello spettacolo, ed entrare nel vivo di un set agli Universal Studios. Gli ospiti avranno anche la possibilità di salire a bordo di un elicottero per un emozionante volo di 30 minuti, alla scoperta delle più affascinanti località della West Coast.
I crocieristi più avventurosi potranno provare un’escursione davvero adrenalinica a Sidney, salendo sul famoso Harbour Bridge: attraverso passerelle, scale e archi, lungo un percorso di tre ore, si arriverà a godere di una spettacolare vista a 360 gradi di una delle baie più incantevoli del mondo.
 

Alitalia e Costa Crociere rinnovano collaborazione Nuovo accordo triennale per “Fly and cruise” all’insegna dell’italianità

Roma, Genova, 13 giugno 2018 – Prosegue e si rafforza la partnership fra Alitalia e Costa Crociere. Le due aziende hanno rinnovato l’accordo di collaborazione triennale grazie al quale i crocieristi Costa in partenza dall’Italia continueranno a volare con Alitalia anche nel periodo 2018-2021 per raggiungere i porti di imbarco delle crociere Costa nel mondo. Le due compagnie, ambasciatrici dell’eccellenza italiana nel mondo, hanno deciso di rafforzare la proficua collaborazione avviata nel 2011, che garantisce ai crocieristi che scelgono la formula “volo + crociera” il massimo del comfort e servizi di qualità durante il trasferimento in aereo. Complessivamente, fra il 2018 e il 2021, saranno oltre 100.000 i posti messi a disposizione da Alitalia per gli ospiti di Costa Crociere attraverso collegamenti di linea e voli charter.
Siamo orgogliosi di aver rinnovato questa partnership con Costa Crociere, partner di lunga data per Alitalia, perché così possiamo garantire ai crocieristi Costa, grazie al nostro network nazionale, un servizio al top e all’insegna dello stile italiano anche durante il volo”, ha dichiarato Nicola Bonacchi, Vice President Leisure Travel Sales di Alitalia. “Rispetto all’accordo precedente, questa volta mettiamo a disposizione dei crocieristi Costa due nuove destinazioni, Maldive e Mauritius, che rappresentano per Alitalia il prodotto di punta della sua offerta leisure invernale. L’intesa con Costa è molto importante anche perché dimostra la capacità di fare sistema da parte di due società protagoniste del turismo italiano nel mondo, che stanno provando a replicare questa collaborazione anche in altri mercati presidiati da entrambe le aziende”, ha aggiunto il manager.
Con Alitalia esiste una relazione consolidata, che assume un valore significativo per i nostri ospiti che ricercano lo stile italiano in ogni momento della loro esperienza di viaggio” – ha commentato Mario Alovisi, Vice President Revenue Management, Itinerary and Trasportation di Costa Crociere – “Questo nuovo accordo estende la collaborazione tra Costa e Alitalia ad ulteriori destinazioni come Maldive e Mauritius,  rafforzando in questo modo la nostra offerta  “volo + crociera”, che rappresenta uno dei nostri punti di forza da ben 50 anni”.
Nel periodo 2018-2021, Alitalia opererà per Costa Crociere voli charter dedicati per Point-à-Pitre, Guadalupa (da Fiumicino e Malpensa); Rostock, Germania (da Fiumicino, Catania e Venezia); Amburgo, Germania (da Fiumicino e Malpensa). I crocieristi Costa saliranno a bordo anche dei voli di linea Alitalia da Roma Fiumicino verso Miami, Maldive, Mauritius, Buenos Aires, San Paolo, Stoccolma, Copenaghen, Amsterdam, e da Milano Linate per Stoccolma, Copenaghen e Amsterdam.
L’accordo, inoltre, conferma tutti i vantaggi e i servizi esclusivi Alitalia per i crocieristi Costa, a partire dal through check-in, disponibile da tutti gli aeroporti italiani sia per i voli charter che di linea Alitalia, che permette agli ospiti Costa di ricevere le carte di imbarco per tutti i voli fino alla destinazione finale. In aggiunta, i crocieristi prenotati sui voli speciali charter Costa – Alitalia hanno la possibilità di consegnare i bagagli all’aeroporto di partenza per ritrovarli comodamente nella propria cabina a bordo della nave.
Negli aeroporti di Rostock, Point-à-Pitre, Stoccolma e Amburgo, verrà inoltre proposto un servizio ancora più innovativo per il rientro a casa: alla vigilia dello sbarco, i crocieristi potranno consegnare i bagagli e ottenere le carte d’imbarco per il volo di ritorno già a bordo della nave.
 
 
 

ROYAL CARIBBEAN INTERNATIONAL SVELA TUTTE LE MERAVIGLIE DELLA NUOVA SPECTRUM OF THE SEAS

La nuova unità della Classe Quantum Ultra sarà la nave più innovativa dell’area asiatica e nel 2019 offrirà numerosi nuovi itinerari.
Anche due scali in Italia durante la crociera inaugurale di 51 giorni da Barcellona a Shanghai.
Milano, 13 giugno 2018 – Dopo un decennio di rapida crescita in Cina e lo sviluppo delle navi da crociera tecnologicamente più avanzate al mondo, Royal Caribbean International riscrive il concetto di crociera con il debutto di Spectrum of the Seas.
La prima nave della Classe Quantum Ultra – al momento in costruzione presso i cantieri Meyer Werft a Papenburg, in Germania – vedrà la prima area privata per gli ospiti delle suite, nuove tipologie di cabine, concetti gastronomici innovativi e straordinarie funzionalità ed esperienze, alcune delle quali mai viste prima in mare. Spectrum of the Seas può ospitare 4.246 ospiti in cabina doppia e 1.551 membri di equipaggio e, al suo debutto da Shanghai, nel giugno 2019, sarà la nave più innovativa ad aver mai navigato in Asia.
“Con il debutto di Quantum of the Seas, tre anni fa, a Shanghai, abbiamo rivoluzionato l‘idea di crociera in Cina. E lo stesso faremo con Spectrum of the Seas ” ha dichiarato Michael Bayley, Presidente e CEO di Royal Caribbean International. “L’arrivo della nostra attesissima unità di classe Quantum Ultra rappresenterà per l’industria crocieristica un salto, è il caso di dire, quantico, con particolare riferimento alla progettazione e alle esperienze di bordo, studiate su misura per gli ospiti cinesi”.
AVVENTURE DA PRIMATO
Creata specificatamente per il mercato cinese, Spectrum of the Seas offrirà tantissime nuove ed emozionanti esperienze, come Sky Pad, il trampolino bungee in realtà virtuale a poppa nave: imbracature e occhiali in VR trasporteranno gli ospiti in un altro tempo e su un altro pianeta. È un’esperienza adatta ai passeggeri di tutte le età, che chi preferisce guardare l’oceano con i propri occhi potrà fare anche senza gli occhiali.
UN’AREA ESCLUSIVA PER LE LUXURY SUITE
A bordo di Spectrum of the Seas Royal Caribbean offrirà per la prima volta un’area dedicata alle suite, una zona privata all’estrema prua della nave sui ponti da 13 a 16, dove verranno ubicate le magnifiche luxury suite Golden e Silver. Gli ospiti accederanno con una speciale keycard e avranno ascensore privato e ristorante e lounge dedicati, oltre a una serie di servizi esclusivi, anche l’accesso a The Balcony – un sundeck privato dove rilassarsi – e a The Boutique, un’area commerciale dove prenotare shopping privati e personalizzati.
Per le famiglie che vogliono trascorre più tempo insieme, Spectrum of the Seas avrà per la prima volta a bordo la Ultimate Family Suite, una super cabina di 260 mq su due livelli, che può ospitare fino a 11 persone. La suite ha tre camere da letto, di cui una matrimoniale con un bagno panoramico lato nave per offrire una vista impareggiabile sull’oceano, e due camere aggiuntive per i nonni o altri membri della famiglia. I bambini hanno il loro spazio al piano superiore, con un divertente scivolo per raggiungere la zona giorno al piano inferiore. Tutti i membri della famiglia possono trascorrere del tempo insieme nella sala dedicata, con attrezzature audio surround per una serata di karaoke, film o videogiochi.
RIVOLUZIONE ANCHE A TAVOLA
Il ristorante principale di Spectrum of the Seas sarà su tre livelli, con 1.844 posti a sedere e un menu à la carte composto da specialità cinesi e occidentali diverse ogni giorno. Per gli ospiti che cercano una soluzione più informale, il Windjammer Marketplace – 20% più grande rispetto alle unità di Classe Quantum – offrirà un’ampia scelta di piatti orientali e occidentali.
Per una serata speciale, sulla Royal Esplanade, il nuovo ristorante Sichuan Red proporrà l’autentica cucina della provincia cinese del Sichuan. A bordo, naturalmente, non mancano i popolari ristoranti firmati Royal Caribbean, tra cui il Wonderland Dadong, nuovo avamposto dello chef cinese Dong Zhenxiang, celebre per la sua anatra arrosto; Jamie’s Italian dello chef britannico Jamie Oliver; la cucina giapponese di Izumi e il Chops Grille. Sempre sulla Royal Esplanade sarà la nuova sala da tè e caffetteria Leaf and Bean, che proporrà una raffinata selezione di autentici tè cinesi, caffè e dolci cinesi e occidentali sempre appena sfornati.
IL DIVERTIMENTO HA UN NUOVO VOLTO
Novità per Royal Caribbean e un primato per Spectrum of the Seas è lo Star Moment, un vivace locale dedicato al karaoke, mentre all’interno del SeaPlex – il più grande centro coperto sul mare per lo sport e il divertimento, con pareti e pavimento in realtà aumentata – troverrano posto autoscontri, pista da pattinaggio, pallacanestro e altre divertenti attività da vivere in famiglia. Altre innovazioni che gli ospiti troveranno a bordo sono North Star, una capsula di vetro che porterà gli ospiti a quasi cento metri sopra l’oceano; RipCord di iFly, il simulatore di paracadutismo e FlowRider, il simulatore di onde per praticare il surf. E poi ancora il Two70, dove le ampie vetrate dal pavimento al soffitto offrono viste mozzafiato a 270 gradi sull’oceano.
La location porta la firma di Vistarama, la tecnologia che trasforma le finestre panoramiche in una superficie di proiezione larga 30 metri e alta 6 metri per incredibili spettacoli digitali. Inoltre, la sala è dotata di sei agili Roboscreen che eseguono performance a sorpresa in ogni crociera. Alti più di 2 metri sono controllati da braccia robotiche; si muovono con agilità e creano scenografie innalzandosi e volteggiando da soli o in gruppo Un luogo all’avanguardia, unico, ideale per rilassarsi di giorno che di notte si trasforma in un contesto multimediale e coinvolgente.
GRANDI ITINERARI “IMMERSIVI
Nel 2019 Royal Caribbean offrirà in Asia una gamma più varia di crociere, che include nuovi e più lunghi itinerari, con destinazioni che verranno scalate per la prima volta, crociere “weekend break”, crociere invernali verso destinazioni tropicali e speciali crociere in occasione di festival e vacanze, alla scoperta di culture e tradizioni. Gli ospiti possono già scegliere tra 27 itinerari unici, con 23 destinazioni in tre paesi, con partenza dai porti di Shanghai, Tianjin, Hong Kong e Shenzhen.
Nell’aprile 2019, il debutto di Spectrum of the Seas sarà la crociera Global Odyssey, 51 notti da Barcellona a Shanghai, con scali in 13 paesi diversi: tra questi, l’Italia, dove Spectrum of the Seas visiterà i porti di Roma e Napoli subito dopo aver lasciato la Spagna. Gli ospiti che hanno meno tempo a disposizione possono anche scegliere di navigare una o più delle cinque tratte che compongono la Global Odyssey.
Una volta giunta a Shanghai, nel giugno 2019, Spectrum of the Seas proporrà itinerari inediti con scali in nuovi porti, come Hakodate e Niggita, in Giappone, Ilocos nelle Filippine e Vladivostok, in Russia. Nell’inverno 2019, la nave si riposizionerà a Hong Kong.
Contemporaneamente, la Quantum of the Seas farò la sua stagione d’addio salpando da Shanghai prima di trasferirsi a Tianjin nell’estate 2019. Infine, la Voyager of the Seas tornerà a Hong Kong e Shenzhen per l’estate e proporrà crociere in Vietnam, Giappone e Filippine.

A tutta Cuba per Royal Caribbean

Più crociere, più escursioni, ma soprattutto più scali nella programmazione sulla Isla Grande a partire dal prossimo novembre: accanto all’Avana, anche in overnight, entrano Santiago, la città ribelle capitale dell’Est, e Cienfuegos, la Perla del Sud, novità assoluta tra le grandi compagnie di crociere.
Crociere per tutti i gusti e per tutte le tasche da 3 a 8 notti in partenza dalla Florida con la possibilità di prolungare il soggiorno a terra, sempre sotto il segno di Royal Caribbean.
Giugno 2018 – A tutta Cuba per Royal Caribbean International che anche per il prossimo anno conferma la Isla Grande nella sua programmazione, rinnovandola e rafforzandola con l’inserimento degli scali di Santiago de Cuba e di Cienfuegos, unica tra le grandi compagnie di crociere.
Si amplia dunque la gamma di prodotto Royal che da novembre offrirà nell’area crociere per tutti i gusti e tutte le tasche: da 3 fino a 8 notti a bordo di due navi – Empress of the Seas e Majesty of the Seas – che fin dal programma di bordo offriranno agli ospiti un assaggio di Cuba con musica, cibo, lezioni di ballo, lingua e cultura cubana. I porti di imbarco saranno Miami e Fort Lauderdale per crociere che scaleranno, in varie combinazioni, anche Florida Keys, Bahamas, Messico.
Numerose le crociere che prevedono il pernottamento a L’Avana, per consentire ai crocieristi di scoprire e apprezzare con maggiore calma la più grande capitale dei Caraibi – e la sua leggendaria vita notturna – che oggi si sta rinnovando pur conservando il suo fascino unico al mondo. Così come unica è Santiago de Cuba, la capitale dell’Est, la “città ribelle” ai piedi della Sierra Maestra, culla della rivoluzione e anima più autenticamente caraibica di tutta la Isla. Dolcissima, accogliente e solare è, infine, Cienfuegos, la “Perla del Sur”, in stile coloniale francese, affacciata sulla Bahia de Jagua, celebre per il suo ricco ecosistema e le spiagge da sogno, nonché porto d’accesso per la città gioiello di Trinidad.
In tutti gli scali Royal Caribbean propone escursioni selezionate, ognuna delle quali offrirà un’autentica esperienza cubana, addentrandosi nelle tradizioni della popolazione, nella musica, nell’arte, nella storia e nella cultura dell’Isola.
Davvero ampia la gamma di prodotto tra short break e crociere settimanali: 3, 4, 5, 6, 7 e 8 notti. Come sempre voli di linea per i trasferimenti da diversi aeroporti italiani e possibilità di soggiorni pre e post-cruise con hotel e servizi a terra garantiti da Royal Caribbean.
Informazioni e prenotazioni nelle migliori Agenzie di viaggi, al numero 010 4248202, su www.royalcaribbean.it

CERIMONIA DELLA MONETA PER COSTA SMERALDA

Costa Smeralda entrerà in servizio nel 2019 e sarà la prima nave da crociera destinata al mercato mondiale alimentata a LNG, il combustibile fossile più “pulito” al mondo.
Attraverso l’espansione della flotta e lo sviluppo di nuove navi, Costa Crociere continua la sua strategia di innovazione, responsabilità ambientale e crescita sostenibile.
Genova, 4 luglio 2018 – Si è svolta oggi a Turku (Finlandia) presso il cantiere navale Meyer, uno dei più importanti complessi cantieristici navali del mondo, la tradizionale cerimonia della moneta per Costa Smeralda, la nuova nave di Costa Crociere, compagnia italiana di Carnival Corporation & plc (NYSE/LSE: CCL; NYSE: CUK), gruppo leader mondiale nel settore crociere.
Costa Smeralda, che entrerà in servizio nel 2019, sarà la prima nave da crociera destinata al mercato globale, in particolare quello europeo, Italia inclusa, totalmente alimentata a gas naturale liquefatto (LNG), il combustibile fossile più pulito al mondo.
Costa Smeralda sarà completamente alimentata da LNG sia in porto sia in navigazione: una svolta ambientale che migliorerà la qualità dell’aria, in quanto l’LNG previene quasi interamente le emissioni di particolato e ossidi di zolfo in mare e in porto. Inoltre riduce significativamente l’emissione di ossidi di azoto e CO2.
Costa Smeralda rappresenta un ulteriore esempio dello spirito pioneristico e di innovazione che caratterizza il Gruppo Costa, leader di mercato in Europa ed Asia con i suoi marchi Costa Crociere, AIDA Cruises e Costa Asia.
Nel corso della cerimonia alcune monete commemorative sono state posizionate sulla chiglia della nave come simbolo beneaugurante per i membri dell’equipaggio, i passeggeri e i viaggi futuri. Questo momento simbolico, parte della tradizione cantieristica navale, è stato celebrato con un evento a cui hanno partecipato il top management di Costa Crociere e dei cantieri navali Meyer Turku. La ventottenne messinese Elisabetta Moraci, 2° Ufficiale di Coperta in forza alla flotta Costa, è stata scelta come madrina dell’evento.
Siamo particolarmente entusiasti di celebrare questo momento simbolico per una nostra nuova nave. Con l’LNG, una svolta nella tecnologia dei carburanti, Costa Smeralda rappresenta una vera innovazione per il mercato internazionale e contribuisce a stabilire nuovi standard per l’intero settore.” - ha affermato Neil Palomba, Direttore Generale di Costa Crociere – “il Gruppo Costa è leader in Europa ed in Asia, e come tale continua a guidare l’industria verso un turismo sempre più sostenibile. La nostra strategia, rivolta a una costante innovazione, fornirà un grande impulso allo sviluppo dell’LNG come carburante alternativo per il settore crocieristico.”
Il Gruppo Costa, così come tutte le compagnie parte di Carnival Corporation, è leader nel settore per la promozione e lo sviluppo di soluzioni eco-sostenibili. Oltre all’utilizzo dell’LNG per le navi da crociera, il Gruppo Costa ed i marchi di Carnival Corporation sono stati in prima fila nell’utilizzo dei sistemi di depurazione dei gas di scarico (Exhaust Gas Cleaning System). L’EGCS è installato ad ora sul 60% delle navi della flotta del Gruppo Costa e di Carnival Corporation. L’uso dell’LNG e dell’EGCS svolgeranno un ruolo importante nel migliorare ulteriormente l’impatto delle operazioni marittime del Gruppo Costa.
“La cerimonia della moneta segna, per la nave, l’inizio del montaggio della scafo. È un momento molto emozionante per noi costruttori navali, perché finalmente i nostri sforzi di progettazione e costruzione iniziano a prendere forma, diventando una vera e propria nave. Siamo molto felici che Costa Crociere ci abbia affidato la costruzione di una nave innovativa come questa, alimentata a LNG, con un design che rappresenta in pieno lo spirito di Costa.” – ha dichiarato Jan Meyer, CEO di Meyer Turku.
Oltre ad essere una nave che mostra gli ultimi progressi in termini di tecnologia ed impatto ambientale, Costa Smeralda e la sua gemella, che sarà pronta nel 2021,  saranno navi uniche dal punto di vista dei servizi offerti a bordo e del design. Costa Smeralda è la migliore espressione del concetto di ‘Italy’s finest’ che caratterizza il marchio Costa a livello internazionale. La nuova ammiraglia creerà ulteriori opportunità peraccogliere nuovi ospiti nell’ambiente emozionante e coinvolgente di una nave da crociera di nuova generazione, offrendo loro un’esperienza di vacanza indimenticabile.” Ha proseguito Palomba 
In totale la flotta del Gruppo Costa è composta da 26 navi in servizio pari a oltre 74.000 letti. Sono sette le nuove navi in arrivo tra il 2018 e 2023 di cui due per Costa Crociere, due per Costa Asia e tre per Aida Cruises, per un investimento complessivo di oltre 6 miliardi di euro. L’entrata in servizio di queste sette nuove navi porterà a un incremento della capacità di oltre il 50%.
Con una stazza lorda di oltre 180.000 tonnellate Costa Smeralda offrirà più di 2.600 camere ed entrerà in servizio nell’ottobre 2019. Nel 2021 è prevista la consegna di una seconda nave, gemella di Costa Smeralda, sempre costruita da Meyer-Turku.
Costa Smeralda e la sua gemella saranno le prime navi per il mercato crocieristico globale a utilizzare l’LNG per generare il 100% della loro energia sia nei porti sia in mare aperto. Un’innovazione che contribuirà alla tutela ambientale e al raggiungimento degli ambiziosi obiettivi di sostenibilità di Costa Crociere e della sua casa madre Carnival Corporation & plc.
Il debutto di Costa Smeralda è previsto il 20 ottobre 2019, con la crociera inaugurale di 15 giorni da Amburgo a Savona. L’itinerario prevede soste di due giorni in alcune tra le città europee più ricche di storia e di cultura, come Amburgo, Rotterdam, Lisbona, Barcellona e Marsiglia.
La Cerimonia di battesimo di Costa Smeralda sarà celebrata in grande stile a Savona, il 3 novembre 2019. Il 4 novembre 2019 partirà la crociera inaugurale di sei giorni, da Savona alla volta di Barcellona, Marsiglia e Civitavecchia. Costa Smeralda continuerà poi a navigare nel Mediterraneo Occidentale fino ad aprile 2020, offrendo crociere di una settimana per scoprire Savona, Marsiglia, Barcellona, Palma di Maiorca, Civitavecchia e La Spezia.
Le crociere a bordo di Costa Smeralda sono già disponibili per la prenotazione. 
 
 
 

Turismo sostenibile: Lolli, dalle Regioni presto un decalogo da sottoporre al Governo

Roma, 18 settembre 2018 - Si è svolto oggi in Abruzzo, ad Ocre presso il Monastero di Santo Spirito, un “Seminario sul Turismo Sostenibile”, organizzato su impulso della Regione Abruzzo in collaborazione con la Conferenza delle Regioni e delle Province autonome e con Legambiente.
I lavori sono stati preceduti dal saluto del Sindaco di Ocre, Fausto Fracassi, che ha sottolineato, fra l’altro, come l’organizzazione del seminario sul turismo sostenibile in terra d’Abruzzo proietta la Regione nel futuro. “Affrontando le tematiche di un settore importante, tanto quanto la ricostruzione, per l’economia locale. possiamo creare – ha detto il Sindaco – i presupposti per raggiungere un obiettivo fondamentale: riportare i giovani sul territorio”.
Il seminario si è aperto con la relazione del Presidente pro tempore della Regione Abruzzo, Giovanni Lolli (coordinatore della commissione Turismo della Conferenza delle Regioni), che ha voluto prima di tutto mettere in guardia sul “rischio di fare retorica parlando di sostenibilità, parola abusata negli ultimi tempi. Il temine deve invece suggerire un diverso approccio e invitare ad una riflessione: non siamo di fronte ad un segmento ma ad una scelta di fondo generale. Non si deve fare turismo sostenibile – ha spiegato Lolli – perché è di moda, o per recuperare i numerosi danni inflitti al pianeta, o solo perché è un sacrosanto dovere morale. Si deve intraprendere questa strada soprattutto perché conviene. Infatti assistiamo negli ultimi tempi ad un processo rapido di modifica profonda della domanda di turismo e dei comportamenti di consumo. Un cambiamento a cui deve corrispondere un adeguamento dell’offerta che vada nella direzione dei nuovi orientamenti dei consumatori che scelgono sempre più la sostenibilità intesa come qualità della vita, allontanandosi dai modelli massificati e standardizzati sino ad ora proposti.
E’ un processo di trasformazione che va incentivato e accompagnato, non può essere e non deve essere lasciato solo all’iniziativa di singoli operatori coraggiosi: deve diventare un progetto di sistema, una strategia concertata e condivisa, un modello di sviluppo. E l’istituzione regionale può svolgere proprio il compito di mettere insieme operatori, prodotti e strumenti per fare squadra e sistema.
Anche per questo motivo – ha concluso Lolli – i risultati del confronto e del dibattito di oggi saranno tradotti in un decalogo nella convinzione che il turismo sostenibile rappresenti davvero il futuro del settore, una sfida da cogliere e sulla quale puntare ed investire. Una serie di riflessioni che, come coordinatore della commissione Turismo, voglio sottoporre alla Conferenza delle Regioni e all’attenzione del Ministro, che incontrerò già nei prossimi giorni”.