Catania punta sulle crociere

Fotocatania4

La diminuzione delle tariffe di smaltimento dei rifiuti per le navi da crociera, il miglioramento dei servizi tecnico-nautici e nuovi servizi turistici. Sono i tre interventi individuati per fare di Catania l’hub del distretto del Sud Est per le navi da crociera. “Il porto di Catania – ha spiegato il commissario dell’Ap Cosimo Aiello – è stato designato come porto di interesse strategico nazionale, al quinto posto tra quelli italiani. Stiamo privilegiando un approccio imprenditoriale per rendere appetibile lo scalo anche al turismo degli yacht, migliorandone le infrastrutture e dunque la qualità offerta. Pensiamo inoltre di restituire il porto storico alla città perché diventi una bella passeggiata per cittadini e turisti”. La città, intanto, ha avanzato la sua candidatura come sede della prossima Conferenza sul finanziamento e la realizzazione delle infrastrutture euro mediterranee, appuntamento durante il quale l’Ue predisporrà le priorità e le linee guida per il Piano di Azione per i trasporti 2014-2020 nel bacino del Mediterraneo, base per la Rete dei Trasporti Trans-Mediterranea.