Caremar, prorogato il contratto di servizio

caremar13

La Giunta regionale della Campania ha prorogato il contratto di servizio con la Caremar per il periodo dal primo maggio al 30 giugno. “La decisione – spiega una nota – si è resa necessaria per evitare l’interruzione dei pubblici servizi di collegamento marittimo nel Golfo di Napoli, in attesa della pronunzia del giudice sul ricorso contro il provvedimento di aggiudicazione definitiva a favore del raggruppamento di imprese con mandatario Snav e delle successive determinazioni da assumersi per garantire la procedura di  giugno”. L’ex compagnia è stata aggiudicata al Raggruppamento Temporaneo d’Imprese costituito da Snav, controllata di Marinvest Srl (Gruppo Aponte), e Rifim, holding finanziaria di Medmar Navi (trasporto Marittimo ro-pax) e, attraverso questa, una serie di imprese aventi attività eterogenee, tra cui l’operatore marittimo Pozzuoli Ferries. Nel 2012 il fatturato di Rifim è stato pari a zero. Nello stesso anno, Medmar Navi e Pozzuoli Ferries hanno avuto un fatturato, rispettivamente, di circa 20 milioni di euro e 3 milioni di euro. Il fatturato di Marinvest è stato di 567,2 milioni (Snav 65,7 milioni).