Capitaneria di Porto di Napoli – Ordinanza n. TE/2021

Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili
CAPITANERIA DI PORTO DI NAPOLI
 
Ordinanza n. TE/2021 Argomento: Esecuzione indagini batimetriche di verifica dei lavori di escavo dei fondali dell’area portuale di Napoli.

Data: dal 26 Maggio al 1 Giugno 2021

Il Capo del Circondario Marittimo e Comandante del Porto di Napoli:

VISTO il Codice della Navigazione approvato con R.D. n.327 del 30.03.1942 ed in particolare i poteri attribuiti al Comandante del porto ai sensi dell’art. 81 Cod.Nav.;

VISTA la legge del 10/12/1977, n° 1085, che ha ratificato il Regolamento Internazionale per prevenire gli abbordi in mare; VISTI gli artt.104 e 105 del D. Lvo n°112/98;

VISTA la nota prot. n. 11840 del 25.05.2021 con la quale l’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centrale ha comunicato di aver affidato, con Determina n. 103 del 19.06.2020, alla ditta GEOATLAS S.r.l., le indagini batimetriche di verifica dei lavori di escavo dei fondali dell’area portuale di Napoli e ha richiesto l’adozione di apposita ordinanza per l’esecuzione delle predette indagini;

VISTA la nota della società GEOATLAS S.r.l. con sede legale ad Altamura (BA) in via Monte Rosa n. 15 – pervenuta in data 20.05.2021, con la quale ha comunicato l’esigenza di effettuare indagini batimetriche di verifica dei lavori di escavo dei fondali dell’area portuale di Napoli con l’ausilio di un gommone;

VISTO l’art. 2 comma f) della legge n. 173 del 15 luglio 2016 Regolamento recante modalità e criteri tecnici per l’autorizzazione all’immersione in mare dei materiali di escavo dei fondali marini;

CONSIDERATA la necessità di disciplinare l’attività in questione nella zona di mare interessata dalle predette operazioni, allo scopo di salvaguardare la sicurezza della navigazione in genere e di garantire il regolare svolgimento dei lavori;

VISTI gli articolo 81 del Codice della Navigazione e 59 del relativo Regolamento di Esecuzione (parte marittima);

RENDE NOTO

Ai soli fini di disciplinare la sicurezza della navigazione, che a decorrere dalla data del 26 Maggio e fino al 1 Giugno 2021 la Soc. GEOATLAS S.r.l. eseguirà, per conto dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centrale di Napoli, lavori di indagini batimetriche di verifica dei lavori di escavo dei fondali dell’area portuale di Napoli, come da allegato stralcio di carta nautica. I predetti lavori verranno eseguiti con l’ausilio di un gommone.

ORDINA

Art. 1

Nel corso dell’esecuzione delle indagini citate in premessa è fatto divieto alle navi e ai natanti in genere di navigare o sostare a meno di mt. 100 dall’unità impegnata nelle operazioni.

Art. 2

Tutte le unità in navigazione nei pressi dei mezzi impegnati nell’attività in parola dovranno mantenersi ad una distanza di sicurezza dagli stessi, prestando massima attenzione alle eventuali segnalazioni ottico acustiche che il personale preposto ai lavori dovesse loro rivolgere e adottando ogni misura aggiuntiva, ritenuta idonea, che garantisca la tutela degli interessi pubblici e privati correlati, oltre che procedere con la massima consentita cautela (velocità non superiore a 3 Kts) in modo che nell’area interessata dai rilievi non venga indotto alcun moto ondoso ovvero qualsiasi altra interferenza che si riveli dannosa per la buona riuscita della predetta attività.

Art. 3

Prescrizioni per i soggetti esecutori dei lavori

Sara cura della Soc. “GEOATLAS S.r.l..” di:

1. assicurare l’ascolto radio continuo sul CH 16 VHF;

2. comunicare alla Capitaneria di Porto di Napoli, prima dell’inizio dei lavori, sul canale 16 V.H.F. e alla Corporazione Piloti del Golfo di Napoli sul canale 12 V.H.F l’inizio dei lavori (la stessa comunicazione dovrà essere eseguita al temine degli stessi) e gli spostamenti in ambito portuale in maniera tale che l’unità addetta ai lavori nel porto non determini interferenze con le manovre di navi mercantili (art. 3 reg. locale pilotaggio);

3. sospendere le operazioni in qualsiasi momento a richiesta della Capitaneria di Porto di Napoli, ovvero al verificarsi di ogni circostanza straordinaria o evento potenzialmente pregiudizievole per la sicurezza della navigazione che dovesse insorgere durante l’esecuzione dei lavori informando prontamente l’Autorità Marittima;

4. informare tempestivamente la Capitaneria di Porto di Napoli nel caso in cui venissero rinvenuti oggetti di natura bellica;

5. assicurarsi che i mezzi navali in parola espongano i segnali prescritti dal “Regolamento Internazionale per Prevenire gli Abbordi in Mare” (COLREG 72/81) – NAVE CON DIFFICOLTA’ DI MANOVRA (regola. 27);

6. dotarsi di ogni eventuale ed ulteriore autorizzazione e/o nulla osta necessari ad eseguire la specifica attività;

7. effettuare tutte le operazioni in mare in condizioni meteo marine favorevoli e sospenderle in caso di peggioramento delle stesse.

8. Impiegare sia a terra che a mare, a bordo dei mezzi impegnati, esclusivamente personale qualificato per la tipologia dei lavori da eseguire e regolarmente assicurato ai sensi della vigente normativa applicabile in materia;

L’Autorità Marittima è in ogni caso da intendersi manlevata da ogni responsabilità per eventuali danni a persone e/o cose derivanti dallo svolgimento ed esecuzione delle suddetta attività, che ricadono interamente sulla Società esecutrice dei rilievi.

Art. 4

(Diposizioni aggiuntive)

E’ fatto obbligo, altresì, alla società incaricata dei lavori di munirsi di tutte le autorizzazioni previste per legge e non di competenza dell’Autorità Marittima, la quale rimane comunque manlevata da qualsiasi responsabilità conseguente all’adozione della presente ordinanza.

Art. 5

Sanzioni

I contravventori alla presente Ordinanza, salvo che il fatto costituisca diversa e/o più grave fattispecie illecita, saranno sanzionati ai sensi degli artt. 1174 e 1231 del Codice della Navigazione ed ai sensi dell’art. 53 del D.Lgs.171/2005 qualora alla condotta di unità da diporto. Inoltre, i contravventori saranno ritenuti responsabili civilmente dei danni che possono derivare alla persone e/o alle cose in conseguenza dell’avvenuta trasgressione.

Art. 6

Disposizioni finali

E’ fatto obbligo a chiunque spetti di osservare e far osservare le disposizioni contenute nella presente Ordinanza, la cui pubblicità verrà assicurata mediante l’inclusione alla pagina “Ordinanze” del sito istituzionale www.guardiacostiera.gov.it/napoli.

IL COMANDANTE
Amm. Isp. (CP) Pietro G. VELLA
(Documento sottoscritto con firma digitale
ai sensi del D. lgs 82/2005 art. 21