Campionati Italiani Giovanili in singolo
Giovanili di Salerno, vittorie di giornata da Palermo ad Arco

Skipper di undici zone differenti protagonisti dei podi provvisori. Il più piccolo dei partecipanti ha otto anni e arriva da Olbia
Nel segno di Annalie Meoni (Fraglia V Malcesine), Curzio Riccini (Bracciano), Irene Cozzolino (Ln Montediprocida), Luca Franceschini (Circolo Vela Arco), Giulio Siracusa (Yacht Club Santo Stefano). La seconda giornata dei giovanili di Salerno, Coppa Primavela, Coppa del Presidente, O’pen Skiff, conferma cinque leader rispetto alle prime prove disputate domenica. Percorso netto per le tre classi in acqua che hanno disputato tutte le prove previste con un vento da sud ovest oscillante tra i sette e i dodici nodi. La scalata del giorno è del palermitano Vincenzo Clausi (Sferracavallo) che è passato dal settimo al primo posto nel Techno 293. Lapo Manigrasso (Argentario Sailing) nell’O’pen skiff è salito dal 25esimo al Settimo posto.
ZONE – Undici le zone (su quindici) presenti nei primi tre posti al termine delle prime due giornate a testimonianza che, da nord a sud la vela giovanile ha piccoli campioncini in tutta Italia. Comanda il Veneto che guida in due classi. Poi Campania, Trentino, Toscana, Abruzzo, Sicilia e Lazio si dividono le altre leadership. Veneto che piazza una tripletta nell’Optimist Coppa del Presidente.
OPTIMIST – Tre prove disputate per la classe Optimist. Per la Coppa del presidente (2011) Martino Mittner Paone (C. Naut Bardolino) grazie ai due primi posti nelle ultime due prove conquista la vetta davanti a Irene Faini (Cn Brenzone) e Davide Veronesi (Cn Brenzone). Nei cadetti (2012) comanda Nicola Di Pillo. Lo skipper della Lega Navale di Pescara che grazie a un primo ed un secondo posto di giornata precede Vittoria Berteotti (Fraglia Vela Riva) e Pietro Vecchioni della Società Velica di Barcola e Grignano. Nella Primavela (2013) si conferma Annalie Meoni (Fraglia V Malcesine) prima in due prove su quattro. Alle sue spalle Filippo Nardocci (Lni Ostia), un primo posto e un secondo posto oggi, e Marco De Nicolò (Circolo Vela Bari).
TECHNO 293 – Percorso netto per la Primavela (2012) con sei prove disputate. Vincenzo Clausi (Circolo Velico Sferracavallo), tre primi e tre secondi posti in totale, scala dal settimo al primo posto la classifica davanti a Jacopo Edoardo Rasponi (Circolo Surf Torbole) e Greta Alesi (Circolo Velico Sferracavallo). Nella coppa del Presidente (2011) doppietta Bracciano con Curzio Riccini e Francesco Casano davanti a Tommaso Nicola (Adriatico Wind club) e Alberto Troja (Roggero Lauria)
O’PEN SKIFF – Non cambia la leadership delle tre classi. Nella coppa del presidente (2011) cerca una vittoria nelle acque di casa la napoletana Irene Cozzolino (Cn Monte di Procida) che dopo il primo, secondo e sesto posto di oggi guida ancora la classifica davanti a Lapo Manigrasso (Argentario Sailing) e Andrea Carboni (Veliamoci). Manigrasso che ha scalato la classifica dal 25esimo al secondo posto con un secondo, un primo ed un quarto posto odierno. Nell’Under 15 guida sempre Luca Franceschini (Circolo Vela Arco) su Matteo Attolico (Lega Navale Procida), Luigi Veniero (Sferracavallo). Nell’Under 17 in testa su Giulio Siracusa (Yacht Club Santo Stefano), Leonardo Contu (Windsurfing Club Cagliari), Giomarelli Niccolò (Castiglionese)
IL PIU’ PICCOLO – Mille velisti in gara a Salerno per i campionati giovanili. Il più piccolo, otto anni compiuti, nove a dicembre, è Giovanni Battista Asara e arriva da Telti, quindici km da Olbia. A sei mesi in gommone con papà Carlo e mamma Teresa al largo di Tavolara; a cinque anni alla scuola vela estiva dello Yacht Club Olbia con Nicola Murru, ed oggi un piccolo delfino che gareggia negli optimist tra una bolina e una virata al largo di Salerno. Alla prima lezione di vela tre anni fa è arrivato diffidente, al ritorno domanda secca: “Quanto ti sei divertito da uno a dieci”… “mille”. Ed è stato tutta una discesa, vittoria nella zonale, prima regata ad Arbatax con onde alte così ed uno scricciolo di bimbo che le addomesticava come un campione. “Vederlo così sorridente quando è in mare è un orgoglio e una emozione” dicono i genitori. E lui dall’alto dei suoi 8 anni dimostra una forza senza mai perdersi d’animo tra una scuffiata e una bolina. A Salerno è accompagnato da Nicola Capriglione. A Olbia ha festeggiato da poco la vittoria nel mondiale ILCA 4 di Nicolò Cassitta, cuginetto compagno di Yacht club, a Cagliari ha sognato accanto ai campioni olimpici Ruggero Tita e Caterina Banti. Ha solo otto anni ma il futuro è tutto suo.
SEGRETERIA – La complessa macchina organizzativa del Comitato Organizzatore ha visto a terra una Segreteria di regata composta da un gruppo di 15 persone coordinate dal Consigliere del Club Velico Salernitano Luciano Ragazzi. Alcuni numeri del grande lavoro svolto: per l’iscrizione di quasi 1000 atleti sono state gestite a partire dal 27 luglio 2022 oltre 1100 mail, sono stati verificati oltre 4000 documenti tra certificati di stazza, visite mediche, tessere FIV e certificati di assicurazione. Nei 2 giorni di apertura al pubblico (il 26 ed il 27 luglio 2022) la segreteria ha perfezionato 422 iscrizioni registrando 125 allenatori. Per i Campionati giovanili in singolo si prevede di perfezionare, nei giorni 30 e 31 luglio 2022, 520 iscrizioni e circa 130 allenatori.
I NUMERI -
4 i circoli organizzatori
5 classi di regata
7 campi di regata
22 titoli e coppe che saranno assegnati;
65 ufficiali di regata
80 addetti alla gestione di segreteria, piazzali e parcheggi
100 addetti alla gestione dei campi di regata e alla sicurezza in mare
120 volontari tra i circoli organizzatori
130 mezzi di assistenza che seguiranno le regate;
200 circoli velici italiani partecipanti;
1000 il numero complessivo di atleti attesi dalle 20 regioni d’Italia;
2000 l’incoming delle persone attese a Salerno
Le classifiche complete sono pubblicate al seguente link: