Bordighera: Recupero di una tartaruga Caretta caretta da un diportista

genova-caretta-caretta

Genova, 23 luglio 2019 – Questa mattina la Guardia Costiera, delegazione di Bordighera, ha preso in carico un’esemplare di caretta caretta recuperato in evidente stato di sofferenza da un diportista nelle acque antistanti Bordighera. L’esemplare, grazie alla Capitaneria di Porto di Bordighera, in collaborazione con il Comando della Guardia Costiera Regionale di Genova, raggiungeva l’Acquario di Genova per l’ospedalizzazione necessaria. La procedura rientra nel più ampio protocollo d’intesa per la gestione delle tartarughe marine in difficoltà, siglato lo scorso anno tra la Capitaneria di Porto di Genova e l’Acquario di Genova.

Francis, così chiamata dal personale che l’ha soccorsa, pesa circa 33 kg e ha un carapace lungo circa 50 cm. Attualmente i veterinari dell’Acquario di Genova stanno procedendo con la verifica dello stato di salute dell’animale.

Nell’ambito della collaborazione che, ormai da anni, si è instaurata tra la Guardia costiera e l’Acquario di Genova, il 4 settembre 2018 è stato sottoscritto un nuovo Protocollo di intesa tra i due enti finalizzato a definire, a livello operativo e nell’ambito delle rispettive competenze, i principi di intervento in caso di segnalazione, avvistamento o ritrovamento di esemplari di fauna marina feriti o in difficoltà.

La rinnovata collaborazione prevede in particolare che tutte le richieste d’intervento ricevute dal personale dell’Acquario di Genova vengano immediatamente inoltrate alla Sala Operativa di Genova, attiva h24, che disporrà l’impiego delle risorse disponibili per il recupero nell’ambito dell’area di giurisdizione, che copre l’intero arco litoraneo della Liguria e fino ad una distanza di 12 miglia nautiche dalla costa.