Blu economy: “Il futuro passa dalla sinergia di tutti gli attori del mare”

cavour

L’economia del mare al centro del focus di approfondimento organizzato dal Ministero delle politiche agricole, con la Commissione dell’Unione europea, ad Augusta e ospitato dalla Marina Militare a bordo della portaerei Cavour. Un appuntamento internazionale durante il quale, addetti ai lavori e non e autorità, hanno discusso e affrontato le principali problematiche legate all’uso sostenibile delle risorse marine. Pesca, ma anche sicurezza e ambiente, con la Forza Armata chiamata a svolgere un ruolo di primo piano. “Il mare è una fonte importante di crescita globale e in quanto tale va salvaguardata – ha ricordato il Sottocapo di Stato Maggiore della Marina, Ammiraglio di squadra Claudio Gaudiosi – e noi abbiamo delle caratteristiche specifiche che corrispondono alla strategia dell’Unione Europea di crescita. In particolare la Marina rappresenta un pilastro: al di là della sicurezza, con le operazioni antipirateria e vigilanza pesca, noi operiamo a 360 gradi ad integrazione delle altre forze che operano”. Approfondimenti e confronti col fine, ha ricordato il Ministro delle politiche agricole Maurizio Martina, di rilanciare l’economia globale. “La crescita blu e la sicurezza alimentare si basano su diverse componenti, sia economiche che politiche. La chiave per avere successo è la sinergia tra tutte, puntando decisamente anche su tecnologie innovative e moderne. Il futuro passa per l’integrazione necessaria di tutti gli attori del mare in una visione unica, di politica e di strategia”.