Assoutenti su Autorità Trasporti e rincari Covid per passeggeri

La paura del Covid nell’ambito dei trasporti non solo ha modificato le abitudini dei cittadini, ma ha introdotto una serie di costi e balzelli a carico dei consumatori che sfrutta proprio la pandemia e i connessi timori da parte dei viaggiatori. Lo afferma Assoutenti, commentando il rapporto annuale dell’Autorità di regolazione dei trasporti e chiedendo interventi contro le speculazioni.

“Un nostro studio pubblicato a ridosso delle vacanze estive ha dimostrato come le società del trasporto, specie le compagnie aeree, abbiano introdotto una serie di balzelli a carico dei consumatori che sfruttano proprio il Covid e le paure dei passeggeri per fare profitto – spiega il presidente Furio Truzzi – Un caso per tutti il costo per la scelta del posto a sedere sugli aerei, con i sedili ubicati in prossimità delle uscite che raggiungono prezzi stellari, sfruttando la necessità dei viaggiatori di stare meno tempo possibile a bordo e a contatto con altri passeggeri. Ci sono poi le polizze assicurative contro il Covid, una vera e propria giungla che riguarda spese mediche, operazioni di rimpatrio, cancellazioni delle partenze, ecc. Anche gli ingressi prioritari ai gate degli aeroporti si pagano a caro prezzo, tutte voci legate al Covid e che dimostrano come le società del trasporto abbiano di fatto monetizzato la paura di contagi da parte dei passeggeri”.

“Per tale motivo invitiamo il presidente dell’Autorità di regolazione dei trasporti, Nicola Zaccheo, a vigilare con la massima attenzione sul comportamento degli operatori, sanzionando qualsiasi speculazione a danno degli utenti” – conclude Truzzi.