Assoporti, nominato l’Ufficio di Presidenza

bari-porto-350x2321

Europa, relazioni istituzionali e mezzogiorno le deleghe di Mariani, Forcieri e De Simone

Palmiro Francesco Mariani, Presidente dell’Autorità portuale di Bari, è stato nominato vice presidente vicario di Assoporti. Lorenzo Forcieri, presidente dell’Autorità portuale di La Spezia, e Antonino De Simone, presidente dell’Autorità portuale di Messina, sono incaricati in Assoporti di occuparsi rispettivamente delle relazioni istituzionali e delle tematiche relative al Mezzogiorno. Sono queste le decisioni assunte dal Consiglio direttivo dell’Associazione dei porti italiani, presieduta da Pasqualino Monti, che ha proceduto all’unanimità alla nomina del nuovo Ufficio di Presidenza Assoporti composto per l’appunto da Monti, Mariani, Forcieri e De Simone. “Una scelta importante – ha affermato Pasqualino Monti – frutto del compattamento dell’Associazione, che rafforza il suo vertice associativo in vista degli importanti confronti sulla governance, il piano della logistica e dei porti e il varo della riforma di settore”. Una scelta coerente anche con le ultime delibere, votate all’unanimità dal Direttivo Assoporti, che prevedono il cambiamento di sede dell’Associazione, il rafforzamento in Europa e una ristrutturazione organizzativa che garantisca maggiore efficienza e risponda alla domanda degli associati. Obiettivo della nomina del consiglio di presidenza è quella di “rafforzare l’associazione diventata oggi il soggetto chiave per definire il percorso di riforma”. “Ciò sulla scorta delle indicazioni, positive circa il suo ruolo, scaturite sia dal dibattito sul piano della logistica e dei porti, sia in tema di governance e, più di recente di stralcio delle norme sui porti che erano state inserite nel ddl concorrenza”. E’ da queste considerazioni che deriva la decisione di rafforzare la presenza a Bruxelles ma anche e specialmente di potenziare l’associazione nel rapporto con le istituzioni e con le altre rappresentanze del cluster marittimo.