Ap di Salerno, più risorse per gli investimenti

salerno

“Il Comitato Portuale ha approvato il conto consuntivo relativo al 2014. Un altro anno che si è chiuso positivamente, in maniera straordinaria. Il livello delle entrate correnti (tasse portuali sulle merci, tasse di ancoraggio, canoni di concessione demaniale) ha raggiunto i 6,4 milioni di euro, superando quelle del 2013, mentre le uscite correnti si sono ridotte, per cui si è registrato un avanzo economico di oltre 1,6 milioni di euro. Riguardo agli investimenti, nel 2014 l’Autorità Portuale di Salerno ha ottenuto finanziamenti per 80 milioni di euro, con i quali sarà completato l’ambizioso programma di consolidamento delle banchine Trapezio e Ligea e della testata del Molo 3 Gennaio, di prolungamento del Molo Manfredi di allargamento dell’imboccatura del porto commerciale, e di approfondimento dei fondali. Tutti interventi previsti fin dall’adeguamento tecnico funzionale approvato nel 2010 grazie ai quali potranno attraccare al Porto di Salerno le navi di ultima generazione: più economia, più tutela dell’ambiente. Tutto ciò sta a dimostrare che il lavoro svolto dall’Autorità Portuale di Salerno ha dato ottimi risultati. Un altro punto a favore del buon lavoro svolto dalla struttura tecnico-amministrativa è quello relativo ai tempi di pagamento dei fornitori che, mediamente, è sotto i 30 giorni (27,5). Ciò rende sempre più credibile l’attività dell’Autorità Portuale di Salerno per la puntualità nell’esecuzione di lavori, servizi e forniture. Da ciò il successo del Porto di Salerno, ancora una crescita nel I semestre del 2015, crescita da record europei, nonostante i numerosi e non sempre semplici, lavori in corso di esecuzione. Crescono le merci, cresce il settore crocieristico; domani tre navi da crociera oltre le tante Ro-ro e portacontainer”.