Ap del Levante verso lo sportello unico marittimo

bari-porto-350x2321

Progetto Arges, chiesto il sostegno europeo. Tre nuove rotte per Turchia e Croazia

L’Ap del Levante partecipa al bando per la candidatura di progetti strategici nell’ambito del  Programma Europeo di Cooperazione Territoriale Grecia-Italia 2007-2013 azione trasporti. L’ente che riunisce i porti di Bari, Barletta e Monopoli ha richiesto un finanziamento per l’attuazione del progetto Arges. Obiettivo: l’attivazione di servizi unici con gli scali di Patrasso, Igoumenitsa e Corfu per la riduzione dei tempi legati alle procedure di autorizzazione all’arrivo e partenza delle navi in accordo con quanto previsto dalla normativa europea (Direttiva 65/2010).

Il progetto (con la partecipazione di Capitaneria di porto di Bari, e delle Province dell’Epiro e di Barletta-Andri-Trani) sarà sviluppato partendo dalle realizzazioni e dai servizi facenti parte del sistema GAIA dell’Ap del Levante già utilizzato da quasi due anni per elevare gli standard di sicurezza delle aree portuali e per semplificare l’utilizzo da parte dei loro utenti – siano essi passeggeri, trasportatori od operatori portuali in genere -  facilitando lo scambio informativo e riducendo le formalità cartacee.

“Grazie alle significative esperienze maturate nel settore del monitoraggio del traffico stradale in aree sensibili da parte della Provincia Barletta-Andria-Trani sarà possibile sperimentare il collegamento dei sistemi informativi portuali con  quelli stradali retrostanti realizzando servizi di assistenza al traffico dei mezzi pesanti lungo le arterie stradali primarie con la finalità di indicare percorsi alternativi ove le condizioni di traffico urbano rendano difficoltoso l’approccio ai porti ritardando il transit time delle merci”, sottolinea l’ente portuale pugliese.

Un ulteriore importantissimo strumento sarà quello creato dal CMCC Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici di Lecce per la fornitura di previsioni metereologiche e per la generazione di previsioni oceanografiche di dettaglio sulle aree marittime prossime ai porti coinvolti nell’iniziativa. “Informazioni e servizi messi a disposizione dal CMCC saranno utili ad aumentare le condizioni di sicurezza della navigazione e a programmare al meglio le rotte di approccio ai porti”.

Si lavora, intanto, alla creazione di tre nuove rotte verso i porti di Izmir, Mersin e Ploce. Con l’Ap di Ploce, in Croazia, è stato aperto un tavolo di lavoro per l’attivazione di una linea ro-ro pax da Monopoli per intercettare i flussi del turismo religioso verso Medjugorje e San Giovanni Rotondo. “In questi anni Bari è diventato il porto di riferimento per i pellegrini che si recano a Medjugorje, via Dubrovnik portando la nave a piena capienza – spiega il presidente Mariani- con l’attivazione della linea Monopoli-Ploce sarà possibile incrementare i traffici ed aprire nuovi mercati per le imprese”. Trattative anche con  le Ap di Izmir e Mersin per una linea settimanale ro-ro per la Turchia. “I fondi dei progetti comunitari di cui è titolare l’Autorità Portuale del Levante –spiega Mario Sommariva – verranno destinati a queste iniziative mediante un sistema di avvisi pubblici per la manifestazione di interesse a svolgere le attività ed in collaborazione con l’Assessorato ai Trasporti della Regione Puglia, le associazioni di categoria, la Camera di Commercio di Bari e i Consolati sarà possibile supportare le imprese nello start up”.